Come scegliere la carta fotografica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In commercio si trovano tantissimi tipi di carta fotografica, ed è facile perdersi in questo universo dove un prodotto sembra valere l'altro. Mentre per la stampa tradizionale va bene qualsiasi tipo di carta, anche molto economica, se decidiamo di stampare delle foto la qualità della carta influirà enormemente sul risultato finale. Quello che abbiamo ora definito "qualità" della carta, è determinata principalmente da quattro fattori: la grammatura, la durata, le dimensioni e la lucentezza. Vediamo insieme i tipi di carta attualmente più difficili, e come scegliere quello che fa al caso nostro.

24

Il fattore che più influisce sulla qualità, e dunque sul prezzo, di una carta fotografica a livello a amatoriale, è la grammatura. Con questo termine indichiamo lo spessore del foglio, che è ovviamente dato dalla sua densità, espressi in grammi al metro quadro. I libri vengono in genere stampati con una grammatura di 120 grammi al metro quadro, mentre per una foto lo spessore della carta deve essere vicino ai 300 grammi al metro quadro. Scegliete la grammatura in base alle vostre esigenze: se la foto dovrà essere molto maneggiata, ricorrete ad una carta spessa; se invece verrà incorniciata, va bene anche una carta più leggera, che è anche più economica e veloce da stampare.

34

La qualità di una foto non dipende solo dalla densità della carta, ma anche della capacità di questa nell'assorbire il colore, e di mantenerlo vivo nel tempo. Negli ultimi anni la durata è aumentata molto anche su prodotti molto economici, tant'è che carte fotografiche di fascia bassa garantiscono almeno due decenni di durata senza gravi perdite cromatiche. La durata però dipende anche da dove e come viene conservata la foto: se non colpita da umidità e sbalzi di temperatura, può conservare colore e lucentezza anche per più di mezzo secolo.

Continua la lettura
44

Non esiste un'unica dimensione dei fogli: esistono però dei formati standard adottati per i vari tipi di fotografie. L'avvento del computer ha permesso di modificare a proprio piacimento le dimensioni, ingrandendo o rimpicciolendo l'immagine di partenza: se volete un punto di partenza, sappiate che le foto classiche hanno dimensioni 10 x 15, ma sono molto diffusi anche i formati 20 x 25 e 20 x 30. Un ultimo consiglio: in commercio si trovano due tipi di carta fotografica, la glossy o matte. La prima ha una patinatura lucida, che rende i colori più brillanti ma riduce la profondità del nero; la seconda è invece opaca, ideale per foto in bianco e nero e con una resa cromatica vicina alla realtà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come impugnare correttamente la macchina fotografica durante lo scatto

Ti stai avvicinando al mondo della fotografia e le foto vengono mosse e sfocate? Per realizzare foto nitide e ben definite, l'impugnatura della macchina fotografia durante lo scatto, sia essa una reflex o una compatta, è fondamentale. Vediamo ora qualche...
Arti Visive

Storia della macchina fotografica

Tutti quelli che si affacciano alla fotografia non vedono l'ora di imbracciare il proprio apparecchio e scattare bellissime foto, ma pochi conosco però la storia del principale strumento di lavoro del fotografo. Le attuali macchine fotografiche non sono...
Arti Visive

Come produrre una pellicola fotografica

In quest'era di modernità e tecnologia a portata di tutti, la fotografia è una realtà quotidiana. I dispositivi mobili digitali hanno reso quest'arte fruibile a chiunque ne possieda uno. Sebbene creare delle opere di valore resti esclusiva dei più...
Arti Visive

10 consigli per il fotografo principiante

La fotografia ti appassiona ma non sai da dove iniziare per praticarla? Non preoccuparti. Guardare le foto di fotografi professionisti può far sentire non all'altezza ma come per ogni cosa la pratica e l'esperienza possono permetterti di raggiungere...
Arti Visive

Come fotografare un soggetto in movimento

Scattare delle belle fotografie è un modo per mantenere vividi molti ricordi di momenti belli della nostra vita. Scattare una fotografia professionale però non è affatto semplice. I soggetti più difficili da immortalare, all'interno di una fotografia,...
Arti Visive

Consigli per fotografare la natura

La natura ci offre ogni giorno uno spettacolo davvero sensazionale, difficile da descrivere a parole. Per questo motivo, cerchiamo di raccontare ciò che suscita in noi la vista di un ambiente naturale con le fotografie.Che si tratti di un paesaggio innevato,...
Arti Visive

5 consigli per fotografare le stelle

La fotografia costituisce un'arte che documenta la realtà in qualsiasi ora del giorno e della notte: sicuramente, gli scatti in diurna risultano maggiormente semplici da effettuare, grazie alla presenza della luce del Sole.Con riferimento alla fotografia...
Arti Visive

10 consigli per imparare a scattare fotografie sott'acqua

L'estate è alle porte e tutti gli amanti del mare non vedono l'ora di fare ritorno in spiaggia! Un modo divertente e originale per rendere indimenticabile la vacanza è scattare delle suggestive foto sott'acqua. La fotografia subacquea ci permette di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.