Come scegliere un pianoforte da studio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Studiare la musica rappresenta, sicuramente, uno dei piaceri più sublimi della vita, un po' come perseguire tutte quante le discipline artistiche dopotutto. Per studiare il pianoforte, naturalmente, è necessario acquistarne uno, nonostante inizialmente ci si possa accontentare di una tastiera con i tasti pesati. Tuttavia l'acquisto di un pianoforte, specialmente se da studio, non costituisce una pratica molto immediata, dal momento che esistono alcuni fattori da tenere fortemente in considerazione, in quanto sono molto importanti. Nella semplice ed esauriente guida che segue, vi forniremo qualche piccolo consiglio ed approfondimento su come scegliere un pianoforte da studio. A questo punto non vi rimane altro da fare che continuare nelle lettura dei passi seguenti.

25

La versatilità del pianoforte

Prima di tutto è necessario scegliere un pianoforte da studio, in quanto è fondamentale per la riuscita delle proprie intenzioni. Occorre tenere sempre a mente che il pianoforte, essendo lo strumento che racchiude la maggiore varietà di suoni, inevitabilmente presenta un ampio panorama di soluzioni. Per questa ragione, con gli 88 tasti a disposizione, formato dai suoni più gravi producibili, nonché da quelli più acuti e di conseguenza quelli mediani, è necessario riflettere accuratamente prima di procedere all'acquisto. La versatilità del pianoforte lo rende assolutamente differente rispetto agli altri strumenti, come ad esempio il violino oppure il clarinetto, i quali hanno a disposizione soltanto una determinata gamma di suoni. A questo punto viene da chiedersi come è possibile scegliere un pianoforte da studio, per tutti coloro che sono alle prime armi. In questo caso è fondamentale tenere in considerazione che si ha a che fare con lo strumento più versatile di tutta la musica. Inoltre si partità con la predisposizione mentale giusta.

35

Pianoforti tradizionali e digitali

A questo punto possiamo entrare nel vivo su come è possibile scegliere un pianoforte da studio. Nel caso in cui vi state avvicinando da poco a tale disciplina, è importante sapere che esistono semplicemente due tipologie di strumento. Una è quella tradizionale, mentre l'altra è la tipologia digitale. I pianoforti tradizionali funzionano grazie alla classica meccanica, costituita da corde che vengono percosse da alcuni martelletti, azionati a loro volta dalla pressione dei tasti. I pianoforti digitali, invece, producono il suono in maniera del tutto elettronica, senza avere necessariamente le dimensioni richieste dalla meccanica tradizionale. Naturalmente la tastiera rimane invariata in ogni caso. In entrambe le tipologie il pianoforte ha, naturalmente, caratteristiche differenti tra di loto. Tutto dipende da chi lo utilizza e dalla propria capacità di individuare il suono che maggiormente è gradito. Per questa ragione, prima di procedere alla scelta del pianoforte da studio, è necessario provarli e seguire d'istinto la melodia che si avverte maggiormente nelle proprie corde.

Continua la lettura
45

Le caratteristiche del pianoforte tradizionale

Per quanto concerne il pianoforte tradizionale, diciamo subito che esso è legato ad una serietà e a una certa rigidità. Se si ha l'intenzione di studiare in maniera molto seria la musica e questo strumento, è consigliabile acquistare un pianoforte tradizionale. Suonare su una meccanica tradizionale rappresenta sicuramente un valore molto importante per un buon pianista. Infatti permette di imparare, nel migliore dei modi, come si può ricavare una qualità del suono ottimale, a seconda della tecnica che viene utilizzata. Suonare su uno strumento tradizionale è sicuramente un piacere unico e non raggiungibile con uno digitale. Tra i tradizionali, per iniziare a studiare è necessario acquistare senza ombra di dubbio un pianoforte verticale, che comporta anche una spesa ridotta rispetto ad uno a coda. Prima di passare al pianoforte a coda (oppure a mezza coda) è buona regola aspettare di arrivare ad un livello di studio avanzato.

55

Le caratteristiche del pianoforte digitale

Parlando, invece, del pianoforte digitale, allora il discorso si fa meno solenne. Sicuramente rappresenta una spesa più modesta rispetto al tradizionale, ed è soprattutto adeguato a chi non ha intenzioni da professionista oppure presenta problemi con condomini o con i vicini di casa. Infatti, grazie al digitale, è possibile studiare la musica con le cuffie, senza disturbare altre persone. A seconda della cifra che si ha intenzione di spendere, sarà possibile acquistare un pianoforte digitale più o meno simile ad uno di tipo tradizionale. L'importante è che il pianoforte in questione abbia la tastiera pesata e presenti tutti e tre i pedali, in modo tale da poter garantire uno studio senza particolari difficoltà. Al giorno d'oggi la tecnologia digitale è molto evoluta e riesce a simulare ampiamente la meccanica tradizionale. Seguendo i consigli di questa breve guida, siamo sicuri di avervi maggiormente chiarito le idee su come scegliere un pianoforte da studio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come accordare un pianoforte

Accordare un pianoforte rappresenta una vera e propria arte. Infatti è necessario avere del tempo libero ed una strumentazione adeguata, oltre che un'ottima preparazione tecnica, ed un orecchio musicale. Tuttavia, per comprendere quali siano le basi...
Musica

Come suonare il pianoforte moderno

Il pianoforte moderno non è nessun strumento nuovo o di nuova generazione ma è il modo in cui viene usato o suonato il pianoforte. Infatti il metodo che si usa per suonare il pianoforte moderno è differente dal suonare un pianoforte classico seguendo...
Musica

10 segreti per suonare il pianoforte

Siete appassionati di musica da pianoforte? Avete un pianoforte e siete vogliosi di utilizzarlo, ma non sapete da dove iniziare per imparare a suonarlo correttamente? Niente paura! Questa guida fa proprio al caso vostro. Scopriamo insieme i 10 segreti...
Musica

Come creare un cluster al pianoforte

Il pianoforte è uno degli strumenti più eleganti di tutti i tempi. Molti musicisti del passato lo hanno scelto per le loro composizioni. Tutt'ora molti giovani si avvicinano alla musica imparando a suonare il piano. Ogni strumento ha il suo fascino,...
Musica

Guida ai tipi di pianoforte

Per chi si vuole cimentare nel mondo della musica ed in particolare nell'utilizzo di uno degli strumenti “principe” di questa arte, cioè il pianoforte, una delle scelte più importanti da compiere è quella dello strumento adatto alle proprie esigenze....
Musica

Come riparare i tasti di un pianoforte a coda

Il pianoforte a coda rappresenta uno strumento particolarmente affascinante e suggestivo. Ne esistono di modelli più disparati in commercio, ma al di là del valore che un pianoforte può presentare, è importante averne una buona cura. Pertanto, è...
Musica

Come imparare a suonare il pianoforte da autodidatta

Gli strumenti musicali, sono sicuramente molto affascinanti e fanno parte di un mondo abbastanza complesso in cui è difficile entrare se non si impara bene a suonare il pianoforte, la chitarra, il violino o qualsiasi altro strumento. Se volete lanciarvi...
Musica

Come imparare gli accordi per pianoforte

Il pianoforte è uno degli strumenti più belli ed affascinanti. Molte persone omai vogliono imparare a suuonarlo. In questa semplicissima ed intuitiva guida introduttiva descriviamo in via generale come imparare in modo più facile possibile, gli accordi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.