Come scrivere il tuo nome in giapponese

Tramite: O2O 05/05/2017
Difficoltà: media
18
Introduzione

Scrivere il proprio nome in lingue diverse è un'attività che affascina molti, soprattutto quando si tratta di idiomi che si avvalgono di un differente alfabeto. Però, ricorrere all'uso di un traduttore automatico rappresenta una scelta fin troppo facile. Sarebbe molto più originale, invece, riuscire a scrivere il proprio nome in atre lingue, senza ricorrere a vari traduttori. L'argomento di questa guida sarà quello di illustrare, attraverso semplici passaggi, il metodo da utilizzare per scrivere il proprio nome in lingua giapponese. Vediamo, dunque, come bisogna procedere.

28
Occorrente
  • Carta e penna
38

Sillabario

Sicuramente, tradurre il proprio nome in giapponese potrebbe apparire come un'impresa quasi proibitiva. In realtà, è molto più semplice di quanto possa sembrare. La prima cosa da fare è quella di procurarsi un sillabario katakana, come quello che mostreremo a seguire. Poi, si procede a scegliere il nome da tradurre e, a seguire, si effettua una suddivisione in sillabe. Parliamo di quella classica suddivisione che insegnano alle scuole elementari. Come si può notare, le sillabe hanno un loro simbolo e sarà sufficiente andarle a trovare nel sillabario, per poi procedere con la traslitterazione. Tuttavia, la prima cosa che si noterà è che non tutte le sillabe sono presenti nel sillabario katakana, in quanto ci sono alcune eccezioni che andremo ora a spiegare.

48

Regole

Ci sono alcune piccole regole da seguire. Una di queste è che il Katakana fa seguire una piccola ?, ? o ? alla sillaba che finisce in -i. Quando si devono tradurre delle consonanti doppie, non bisogna ripetere il simbolo. Invece, occorre collocare una piccola ? davanti alla sillaba di cui si deve raddoppiare la consonante. Questo simboletto ha la denominazione di Nigori. Ad esempio, il nome Anna si scriverà così ???, mentre Giovanna in quest'altro modo ??????.

Continua la lettura
58

Lettere

Le vocali lunghe sono scritte usando il tratto ?, pertanto Ilaria sarà ??-??. Ci sono delle lettere che non compaiono per niente, come la L, ma si dovrà usare una R al loro posto. Altra regola ? che Il suono ?v? viene scritto come ? oppure ?. Nel nome Valentina, avremo questa traslitterazione ???????. I nomi che finiscono, con una consonante, invece, raddoppiano. Quindi, Gerard si scriverà così ?????.

68

Consonanti

Invece, per quanto concerne la consonante F, bisogna precisare che esiste solo la sillaba Fu, e si scrive ?, ossia, Fu seguita dalla vocale scritta in basso. Ad esempio, il nome Fabio si scrive ????. La sillaba Ti viene espressa con Te e la i in basso a destra. In Martina, la traslitterazione è ?????. Ricordiamoci, sempre, che si scrive prima il cognome e poi il nome. Inoltre tra il nome ed il cognome si deve mettere un puntino a metà altezza.

78
Guarda il video
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I migliori libri sulla cultura giapponese

Fino a circa venti anni fa, del Giappone e dell'Oriente si conosceva veramente poco; storia e cronaca ricevevano il loro spazio in Occidente, ma quasi sempre in un'ottica parziale, se non persino tendenziosa. In Italia, in tempi recenti, si ebbe un'eco...
Letteratura

Come scrivere una recensione

Tutti hanno il diritto di poter esprimere la loro opinione su qualsiasi argomento, e scrivere una recensione è sicuramente il modo più diretto e sicuro per condividere il proprio pensiero. Inoltre, leggere i giudizi di chi, prima degli altri, ha fatto...
Letteratura

Come scrivere un copione

Scrivere un copione non è sempre così scontato come può sembrare. Innanzitutto perché un copione ha un indirizzo didattico. Cioè deve prestarsi ad essere imparato e capito da qualcuno che poi dovrà interpretarlo. Ecco perché nello scrivere un copione...
Letteratura

Come scrivere una sceneggiatura teatrale

Molti studiosi ritengono che il teatro abbia origini antichissime. Quest'arte ha origine nell'Età Primitiva, ma la prima vera rappresentazione teatrale viene comunque attribuita ai Greci. Dai resoconti storici emerge che nel V secolo a.C. Eschilo,...
Letteratura

Come scrivere una lettera formale

Chi di voi, durante l'arco della propria vita, non si è trovato di fronte all'indecisione di come poter scrivere una lettera indirizzata ad un destinatario che richiedere appunto uno stile e un registro lessicale abbastanza formale? Probabilmente chiunque!...
Letteratura

Come scrivere una lettera informale

In questo articolo cercheremo di far capire ai nostri lettori come e cosa fare per poter scrivere una lettera informale, senza incorrere in errori e sbagli che finirebbero per compromettere il significato della stessa lettera. A tutti noi è capitato...
Letteratura

Come scrivere una poesia in rima

La poesia in rima è una valida forma per realizzare dei componimenti facili da ricordare e dal tono vivace. La rima può seguire schemi metrici diversi e può essere baciata quando l’accento tonico delle ultime parole dei versi sono uguali, alternata,...
Letteratura

Come scrivere in modo creativo

Scrivere è uno dei modi per poter dare vita ai propri pensieri, alle proprie fantasie, lasciandone in qualche modo traccia scritta. I bravi scrittori non si limitano a porre le parole una dietro l'altra all'interno di un foglio creando semplici storie,...