Come scrivere l’epilogo di un libro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se la vostra vena creativa pulsa così tanto da spingervi a scrivere un libro intero, saprete già che la parte conclusiva del lavoro non è certamente da sottovalutare. In un certo senso si tratta del coronamento della storia, dunque merita particolare attenzione ed impegno. Di seguito vorrei darvi qualche consiglio su questa sezione del romanzo il cui stile è spesso, per necessità, diverso da quello adottato nel resto del testo. Con le mie indicazioni ed un po' di pratica, capirete come scrivere l'epilogo di un libro!

24

Quando ormai siete giunti a conclusione con la vostra storia e le vicende dei protagonisti si sono evolute al punto da giudicare chiuso il romanzo, arriva il punto in cui è necessario dare al lettore una chiave di lettura complessiva. Chi legge ha bisogno di sapere cosa è successo dopo che il ciclo degli eventi narrati è giunto a conclusione. Si tratta di vedere la storia sotto un'altra prospettiva; non quella dei protagonisti, bensì quella di chi ha ideato e snocciolato la storia.

34

Per quanto riguarda il giro di parole conclusivo, evitate frasi quali 'vissero tutti felici e contenti': si tratta di una formula abusata e poco professionale, di solito utilizzata nelle fiabe -dunque non per un romanzo. La lunghezza dell'epilogo, che in realtà, seppur staccato dalla storia è ad essa relativo, può risultare breve ma, nel caso in cui lo riteniate opportuno, può essere più lungo. Ciò che in genere si evita è dare la sensazione che stia iniziando immediatamente un'altra storia. Se infatti state preparando il lettore ad un sequel mantenete una stretta connessione con i capitoli dei quali si compone il romanzo; i nuovi dettagli della storia che pensare di realizzare dovranno essere velati quasi a voler rendere il lettore impaziente di vedere tra le sue mani il vostro nuovo libro.

Continua la lettura
44

L'ultimo segreto da tenere a mente è quello di restare sempre coerenti con la storia racchiusa lungo le pagine entro le quali i protagonisti hanno pianto, gioito e si sono esposti agli occhi del lettore. Quest'ultimo è sempre il vostro più importante critico, quindi mettetevi sempre nei suoi panni prima di considerare soddisfacente il risultato finale. Se la storia è stata scritta in prima persona continuate utilizzando questo stile, evitando, a meno che non ne facciate una scelta ponderata, di utilizzare la terza persona. Se cambiate registro fatelo solo qualora decidiate di staccare totalmente l'epilogo dalla storia, ad esempio per preparare il lettore ad un prossimo seguito del romanzo. Se l'epilogo dovesse risultare ambientato molti anni dopo, marcate bene questo dettaglio affinché nulla sia lasciato al caso; il lettore deve sempre possedere gli strumenti per immedesimarsi in ciò che raccontate. Lo stesso ragionamento va fatto per quanto riguarda lo scenario che accompagna il racconto: se dovesse variare provvedete a descriverlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

10 libri da leggere

La lettura oltre a svolgere una funzione prettamente cognitiva, è anche un affascinante svago, che permette di entrare in contatto con mondi lontani e realtà sconosciute, di immaginare personaggi e dar loro volti e movenze, di essere trasportati dalla...
Letteratura

Vita ed opere di Mary Shelley

Gli ultimi decenni del Settecento e i primi dell'Ottocento sono un periodo di profonde trasformazioni e rivoluzioni sul piano scientifico e tecnologico in cui la parola chiave è il miglioramento ed il progresso. L'individuo comincia a rispondere ai perché...
Letteratura

Vita dei campi di Giovanni Verga: guida

Giovanni Verga è uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana; il suo nome è da subito associato al Verismo, il nome deriva dalla volontà degli autori e fautori del movimento di rappresentare la realtà così com'era senza stravolgerla o alterarla....
Letteratura

La poetica di Wislawa Szymborska

Wislawa Szymborska è il nome di una poetessa e saggista proveniente dalla Polonia, il cui lavoro l'ha condotta a ricevere il premio Nobel per la letteratura (1926): venuta al mondo nell'anno 1923, essa è scomparsa nel Febbraio del 2012 a Cracovia, ovvero...
Arti Visive

Pablo Picasso: vita e opere

Pablo Picasso è stato uno dei pittori più significativi del Novecento, è la sue opere sono universalmente riconosciute. Fu un artista mutevole e attraversò molti stili, la sua vita fu lunga ed avventurosa. Il suo nome è legato in particolar modo...
Musica

Storia della musica: i Beatles

I Beatles rappresentano il simbolo di un'epoca, gli anni sessanta, un periodo segnato da una grande rivoluzione ideologica e culturale. Sono gli anni del progresso tecnologico, delle lotte contro le ingiustizie sociali e razziali, dell'emancipazione femminile....
Letteratura

Come scrivere un romanzo rosa

Il genere del romanzo rosa iniziò nei primi anni del Novecento, in Gran Bretagna. Da lì, solcando mari sconfinati e valicando aspre catene montuose, si diffuse velocemente nel mondo. Oggi, tale genere appassiona milioni di lettrici (ma sicuramente anche...
Letteratura

10 consigli per scrivere un romanzo

Quella per la lettura è una passione capace di trascinare i lettori in mondi alternativi a quello reale. I romanzi, in particolare, ci strappano alla realtà grazie alle loro storie e ai loro personaggi. Non è raro che, col tempo, nasca in molti di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.