Come scrivere le note sul pentagramma

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La musica ha da sempre affascinato l'uomo che nel corso dei secoli è riuscito a creare brani musicali, sinfonie e molto altro per allietare le proprie orecchie e il proprio spirito. In epoca medioevale nacque l'esigenza di una stesura musicale: precedentemente le composizioni si tramandavano oralmente ma a della complessità e lunghezza dei testi, si giunse ad elaborarne una scrittura. Dopo aver imparato a leggere e scrivere le note sarete pronti per suonare il vostro strumento preferito. Può sembrare difficile, ma basta un po' di impegno e amore per la musica! Leggete attentamente gli utili suggerimenti che troverete in questa guida su come scrivere le note sul pentagramma.

27

Occorrente

  • quaderno per la musica
  • penna
37

Le basi

Le note sono sette: DO, RE, MI, FA, SOL, LA, SI, scritte scritte su un quaderno apposito, il pentagramma (dal greco penta (cinque) e gramma (scrittura). Esso è formato da cinque linee parallele e quattro spazi che le distanziano una dall'altra: le note vengono scritte sia sulle linee che negli spazi, ma anche fuori, aggiungendo i cosiddetti "tagli addizionali", piccole linee che tagliano le stesse note, permettendo di riconoscerle. Le 7 note si ripetono sempre nella stessa successione. Questo significa che dopo il SI abbiamo di nuovo un altro DO, ma diverso dal precedente in termini di "altezza", in questo caso maggiore. Il gruppo formato dalle sette note più il DO successivo forma un'ottava. In base alla disposizione, una scala musicale può essere ascendente se si parte dal DO per arrivare al SI e discendente se viene posizionata al contrario. Provate ad osservare la tastiera di un pianoforte: osserverete che la successione dei tasti è sempre la stessa ma, partendo da sinistra e procedendo verso destra otterrete suoni sempre più acuti ad ogni ottava.

47

Procedimento

Prima di cominciare a inserire le note, all'inizio del rigo musicale va riportato il simbolo della chiave: essa assumerà un nome diverso in base alla nota cui fa riferimento. Generalmente si parla di chiave di violino o chiave di sol poiché posizionata sulla riga dell'omonima nota. È utile sapere che ne esistono sette in totale: ognuna serve a determinare la posizione di tutte le altre note. Per iniziare è sufficiente partire da quella di sol.

Continua la lettura
57

Scrivere le note

Quindi dopo aver posto la chiave di violino sul secondo rigo, ossia il posto corrispondente alla sua nota, scrivete sul primo rigo, partendo dal basso il MI, sul secondo il SOL, sul terzo il SI. Nel primo spazio il FA e nel secondo il LA. Il RE invece bisogna inserirlo sotto al primo rigo, mentre il DO, con un taglio addizionale, va messo su una linea precedente alla prima. Fate questo esercizio più volte, memorizzando le diverse posizioni, fino a quando non sarete in grado di leggerle al volo!
Scrivere le note sul pentagramma potrebbe sembrare piuttosto difficile all'inizio, ma seguendo le indicazioni di questa guida e molta pratica, riuscirete in breve tempo ad imparare e comporre tutti i brani musicali che vorrete!

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come Leggere La Chiave Di Violino

Chi ama la musica e desidera imparare a suonare uno strumento ha bisogno innanzitutto di imparare a leggere le sette chiavi musicali. Quella più importante e senz'altro più conosciuta è la chiave di violino, chiamata anche chiave di sol, la quale viene...
Musica

Dettato musicale: come farlo

Un dettato musicale (o dettato melodico) è un esercizio che serve per imparare a comprendere al meglio la musica. Fa parte delle prove di Teoria e Solfeggio che vengono praticate al Conservatorio. La prova consiste nel sentire una melodia suonata lentamente...
Musica

Come leggere velocemente le note: consigli

Chi vuole imparare la musica sia per suonare uno strumento o comunque per passione, è indispensabile la lettura delle note; infatti, queste ultime sono dei segni che rappresentano i suoni musicali, ed in genere sono disegnate con dei pallini vuoti o...
Musica

Come suonare il pianoforte

Il pianoforte è uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera. La tastiera è composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si. I...
Musica

Come memorizzare la chiave di basso

Suonare strumenti ampiamente diffusi come ad esempio le tastiere, presuppone una buona conoscenza della chiave di basso. Il metodo più veloce per memorizzare questa chiave è partire dal doppio rigo per pianoforte, mettendo il rigo in chiave di basso...
Musica

Come riconoscere il valore delle note, delle pause e delle legature musicali

La musica consiste in un'arte che ci ha regalato dei brani musicali definiti veri e propri poemi attraverso i secoli, grazie a determinati strumenti ma soprattutto all'utilizzo delle note. Studiare musica, vuol dire imparare i principi fondamentali su...
Musica

Come memorizzare la chiave di fa

La musica è un dono; è quanto di più affascinante possa coinvolgere il nostro animo. Quando ci immergiamo nelle sue note, tutto il nostro essere viene trasportato in una dimensione superlativa, quasi extra terrestre. E quanto possa essere sublime la...
Musica

Come disegnare una chiave di violino

Quando nacque l'uomo, dopo poco nacque anche la musica: canti tribali, ritmi, musiche in cui voci e strumenti erano essenziali e di grande semplicità. Con il tempo e l'evoluzione dell'uomo si sviluppò anche la musica. La musica è da sempre presenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.