Come scrivere un monologo per un'opera teatrale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Scrivere un monologo per un'opera teatrale è la prova più dura per un autore teatrale. Il monologo è un lungo discorso monovoce in cui si descrivono emozioni come sentimenti del personaggio. Importante è utilizzare uno stile espressivo per non annoiare la platea. Un buon monologo, infatti, aumenta il pathos e la curiosità degli spettatori. Solitamente il monologo è l'introduzione o la parte centrale dell'opera teatrale. Scrivere un monologo di successo è molto difficile. Noi abbiamo deciso di guidarvi nell'intento suggerendovi i passaggi cardine da rispettare. Ricordate che per scrivere un buon monologo bisogna avere le idee chiare.

26

Occorrente

  • Carta, penna, idee chiare.
36

Impostare la prospettiva

Prima di scrivere un buon monologo per opere teatrali bisogna decidere lo scopo da perseguire. Il monologo racconta il punto di vista di uno dei personaggi dell'opera. Individuato il protagonista il monologo racconta la storia dalla sua prospettiva. Il personaggio solo se racconta fatti oggettivi si astiene dall'esprimere le sue emozioni, altrimenti da libero sfogo ai suoi sentimenti.Concentrarsi su un unico punto di vista permette di scrivere un racconto lineare e diretto.

46

Decidere i destinatari

Il monologo è un discorso diretto ad un interlocutore preciso. Gli autori di monologhi, infatti, hanno sempre in mente il destinatario del discorso. Il monologo può rivolgersi ad un personaggio specifico, essere un monologo interiore o indirizzato direttamente alla platea. A seconda del destinatario cambia lo stile del linguaggio. Il monologo indirizzato ad un personaggio particolare utilizza un linguaggio consono al rapporto intercorrente tra i due. I monologhi interiori, invece, sono diretti e schietti. Con se stessi bisogna essere sempre sinceri. Il monologo diretto al pubblico deve raccontare fatti svolti lontano dalla scena senza annoiare. Insomma chiarire il destinatario permette di scrivere un monologo chiaro e comprensibile.

Continua la lettura
56

Suddividere il monologo

Il monologo è un vero e proprio testo teatrale. Esso ha tre elementi: introduzione, parte centrale e conclusione. In un buon monologo per opere teatrali queste tre parte sono separate. La prima serve per capire quale sia lo scopo del monologo. La parte centrare, invece, chiarisce l'azione raccontata e la conclusione realizza lo scopo. L'espressione dell'attore cambia a seconda della parte che recita. Un monologo in cui non è chiara l'introduzione finisce per diventare un racconto senza scopo, difficile da seguire. Gli autori di monologhi, per questa ragione, tendono a scrivere un'introduzione breve ma concisa.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare un linguaggio diretto e chiaro; Non essere ingiustificatamente prolissi; utilizzare uno stile efficace capace di creare un monologo brillante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

Come scrivere un monologo comico

L'arte si esprime in diverse forme e in diverse maniere, e il teatro è una di queste. Esistono diversi tipi di generi teatrali e sicuramente quello comico è il più complesso, in quanto bisogna essere arguti e divertenti per poter scrivere una storia...
Recitazione

Come promuovere un'opera teatrale

Se si vuole sapere come promuovere un'opera teatrale, è necessario essere consapevoli del fatto che si tratta un impegno piuttosto complesso. Infatti sia il successo dello spettacolo che l'affluenza degli spettatori si basa principalmente sulla pubblicità...
Recitazione

10 regole per scrivere un testo teatrale

Quando ci si approccia alla scrittura, si sceglie di esprimere se stessi, riportando su carta i pensieri o le esperienze personali: in ambito teatrale, un buon testo deve necessariamente seguire alcune piccole linee guida per poter risultare interessante...
Recitazione

Come scrivere un monologo

I pensieri, le parole, i sentimenti vengono riportati, in letteratura, in dei testi espressi da personaggi attraverso il "discorso" che può essere diretto o indiretto. Nel primo caso il lettore o lo spettatore riesce ad individuare con molta facilità...
Recitazione

Come scrivere un testo teatrale

Il teatro non consiste soltanto in un'antichissima e affascinante forma d'arte, ma è anche una profonda passione per un genere di recita che crea un legame immediato tra il commediante ed il pubblico: è ciò che sa bene ogni bravo attore e chiunque...
Recitazione

Come recensire uno spettacolo teatrale

Se stai per assistere ad uno show che dovrai raccontare nei dettagli ad un amico che non potrà partecipare, oppure devi scrivere un articolo per recensire professionalmente uno spettacolo teatrale, ecco una guida che potrà aiutarti nella stesura della...
Recitazione

Regole di regia di uno spettacolo teatrale

Quello del teatro è un mondo davvero affascinante, che può regalare grandissime soddisfazioni sia a livello professionistico che a livello amatoriale. Se vi sentite portati per questo mondo e avete anche grandi doti organizzative, probabilmente il ruolo...
Recitazione

Come leggere un copione teatrale

Se avete intenzione di sottoporvi ad un esame teatrale, è importante saper leggere ed interpretare nel migliore dei modi il copione che vi viene affidato. Nello specifico si tratta di individuare il ruolo dei personaggi che partecipano al dialogo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.