Come scrivere un romanzo epistolare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Genere di successo nella letteratura del passato, così come anche in quella attuale, non costituisce affatto un esercizio semplice. Di seguito vedremo con quali tecniche e ricorrendo a quali artifici letterari scrivere un romanzo epistolare. È noto che esiste una notevole quantità di tipologie di romanzo, alcune solidamente codificate, altre dai contorni denotativi più sfuggenti e fluidi. In questa guida tratteremo del romanzo cosiddetto epistolare, costituito esclusivamente da lettere che i personaggi si scambiano tra loro.

26

Specificare i personaggi

Se i personaggi principali del tuo romanzo epistolare sono più di due, necessariamente ogni lettera dovrà essere corredata dalla precisazione di chi sono, di volta in volta, mittente e destinatario. Lo puoi fare mettendo il nome del destinatario all'interno di un iniziale Caro / cara … (o in più romanticamente estremi Mio adorato / adorata …) e quello del mittente alla fine della lettera, alla stregua di una firma. Esempi molto chiari li puoi desumere dalla lettura de “Le relazioni pericolose”.

36

Discorso indiretto

Tutti gli avvenimenti, quindi, li dovrai raccontare in una sorta di discorso indiretto, più precisamente di discorso riportato, riferito dal mittente al destinatario della lettera. Puoi anche, naturalmente, inserire stati d'animo, domande poste l'uno all'altra, situazioni che coinvolgono anche terzi, esterni al contesto della missiva. Potrai, a tua scelta, rinvigorire la trama, ammantandola di mistero, attraverso del non-detto, dell'implicito. In tal modo costringerai il tuo lettore a cercare indizi nelle pagine precedenti del tuo romanzo, arricchendo la qualità della sua lettura.

Continua la lettura
46

Datazione delle lettere

La datazione delle lettere, finalizzata alla loro collocazione temporale, non è indispensabile, a meno che ne giovi, semplificandola, la tua trama. Nel caso di relazione epistolare a due dovrai, per quanto possibile, mantenere una sorta di alternanza nella composizione e invio delle lettere. Se qualche volta, all'interno della storia, intendi invece proprio creare una sorta di effetto di sospensione puoi tranquillamente limitarti a violare l'appena citata regola di alternanza. L'assenza della risposta, infatti, sarà determinante per il lettore nel fargli insorgere il dubbio che l'interlocutore non intenda più corrispondere, e quindi, di fatto, comunicare con l'altro.

56

Comunicazione della missiva

Al centro di tutto, ti ho accennato nell'introduzione della guida, sta il mezzo di comunicazione della missiva, della lettera. Non esisterà quindi dialogo diretto tra i personaggi e neppure una contestualizzazione delle situazioni ad opera dell'autore, cioè tu. Dovrai quindi far sì che ogni informazione iniziale che imposta, di fatto, l'intreccio sia veicolata da una o più lettere, così come lo svolgimento della trama.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come scrivere l'incipit di un romanzo

La letteratura è una delle più importanti testimonianze che abbiamo sul nostro passato. Le grandi personalità che ci hanno tramandato le loro storie ci raccontano quella che era la vita quatodiana nelle epoche precedenti alla nostra. Ogni autore ha...
Letteratura

Come scrivere un romanzo horror

Un romanzo horror ben scritto porta il lettore a vivere emozioni fortissime come il terrore, la paura, l'ansia e può causargli dei terribili incubi. Un romanzo horror deve quindi trasmettere emozioni attraverso i racconti, generando nel lettore le stesse...
Letteratura

10 consigli per scrivere un romanzo d'amore

Al giorno d'oggi uno dei generi che viene venduto e letto maggiormente è il cosiddetto "romanzo rosa", nel quale la trama ruota attorno a due giovani, sempre più spesso ragazzi, che si innamorano perdutamente l'uno dell'altra e che devono affrontare...
Letteratura

Come scrivere un romanzo per ragazzi

Scrivere libri per giovanissimi, è un lavoro particolare nonché affascinante, che alle volte però può presentare numerosi ostacoli da superare, ma nessuno standard da rispettare. Chi scrive romanzi per bambini o per adolescenti, molto spesso deve...
Letteratura

Differenze tra romanzo e novella

La novella è quella breve narrazione incentrata sulla spiegazione di caratteristiche specifiche di personaggi umani e con contenuti verosimili , ma di solito non legati alla storia. A differenza del romanzo che è una narrazione più lunga nella quale...
Letteratura

Il romanzo gotico

Sviluppatosi nella seconda metà del XVIII secolo, il romanzo gotico rappresenta una corrente letteraria i cui temi principali erano il romanticismo, molto in voga in quel periodo anche nelle altre forme d'arte, e l'orrore. Il termine gotico deriva, non...
Letteratura

Guida al romanzo "Ben-Hur" di Lewis Wallace

“Ben-Hur” è il romanzo di Lewis Wallace da cui poi, nel 1959, venne tratto il famosissimo film hollywoodiano vincitore di numerosi premi Oscar. Ha solo due edizioni integrali: quella della Newton Compton nella collana Biblioteca Economica Newton...
Letteratura

I personaggi principali del romanzo Anna Karenina

"Anna Karenina" è un romanzo dello scrittore russo Lev Tolstoj che fu pubblicato per la prima volta nel 1877. Viene considerato uno dei capolavori della letteratura russa e mondiale. La storia racconta le vicende della protagonista, Anna, la quale è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.