Come scrivere una conclusione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La conclusione è l'ultima parte di qualsiasi scritto, che sia un racconto o un articolo di giornale, e non per questo è la parte meno importante anzi il coronamento che rende perfetto quanto scritto precedentemente. La conclusione è un po' come il lieto fine di ogni storia; dunque, essa è una parte fondamentale da non trascurare poiché riassume un po' ciò che vogliamo trasmettere nel corpo del nostro scritto. Inoltre, può raccchiudere i risultati se per esempio è stata condotta in precedenza una ricerca o uno studio o un'analisi statica o quel che sia. Talvolta, nella conclusione sono riportate anche le considerazioni personali atte a chiarire le nostre intenzioni. Questa guida sarà un utile aiuto per comprendere come scrivere bene una conclusione perché bisogna seguire delle regole e rispondere a delle precise domande, ma nulla di complicato, bastano solo pochi accorgimenti da adottare per lasciare un segno ai lettori.

24

Consigli prima di cominciare la stesura della conclusione

Volendo parafrasare un vecchio detto 'Chi ben conclude è a metà dell'opera', o perlomeno, ha contribuito almeno per metà a rendere il proprio scritto avvincente e degno di essere letto. C'è chi sostiene che l'inizio e la fine di un contenuto scritto costituiscano la parte più importante dello stesso, ciò che ne determina il reale apprezzamento da parte dei lettori.
Ma facciamo un piccolo passo indietro, e ricordiamo come dev'essere scritto un buon articolo: è importante prima di tutto conoscere bene ciò di cui si parla, quindi informarsi, approfondire la materia. Poi capire a chi è rivolto il pezzo. Immedesimarsi nel proprio target, identificarne le curiosità ed incertezze e cercare di 'sanarle' con i propri contenuti.

34

Consigli per affascinare il lettore

Ma, cosa ancora più importante, è fondamentale proporre il tutto in modo da affascinare il lettore sin dalla prima parola, e per quanto la prima impressione data dal paragrafo iniziale possa essere determinante ad invogliare a leggere l'articolo, la parte conclusiva è ciò che permetterà all'articolo di essere ricordato facilmente, cosa forse ancora più importante della prima impressione, non trovate?

Continua la lettura
44

Una conclusione per alleggerire la lettura

b">E’ comunemente chiamata ‘struttura a piramide’, quella tecnica che tende ad esporre i fatti centrali all’inizio e che tratta notizie sempre meno importanti via via che si avanza con l’articolo. Questa tecnica senza dubbio soddisfa l’interesse iniziale del lettore ma chi si limiterà a questo, non offrirà alcuno spunto ulteriore, l’articolo di per sè verrà probabilmente dimenticato quasi subito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Breve guida sull'arte moderna

Vi intendete di arte? Vi piace o vorreste approfondirla? Allora vi proponiamo questa breve guida sull'arte moderna, così da potervi cimentare poi in qualche approfondimento che più vi piace.L'arte moderna inizia nella seconda metà XIX secolo e, più...
Arti Visive

Come disegnare un cane in stile manga

Quando si sente la parola manga, si pensa subito a quei cartoni animati giapponesi che anche oggi affascinano e incantano le nuove generazioni. Molti riescono anche a disegnare in stile manga. Non è proprio facilissimo riuscire nell'impresa perché bisogna...
Arti Visive

5 regole per dipingere un quadro impressionista

Il movimento impressionista nasce nella seconda metà dell'800 e si caratterizza per il particolare uso della luce (nella maggior parte dei casi riflessa su acqua e specchi), nonché per il tipo di pennellata (rapida e vibrata). Per realizzare un quadro...
Recitazione

Recitazione: 5 consigli per un pianto credibile

Quando si tratta di recitazione, si sa bisogna essere in grado di simulare emozioni forti, come il pianto o la risata, ma non sempre questo è facile. Riuscire a piangere o a ridere a comando, è una tecnica che si impara anche con il tempo, richiede...
Danza

Come iniziare a ballare il tango

Il tango unisce sensualità e passione. Nasce in Argentina agli inizi del '900 come musica popolare e conosce il massimo splendore negli anni '30 e '40. Il ballo si basava originariamente sull'improvvisazione. Successivamente, venne codificato mediante...
Arti Visive

Come girare un piano sequenza

Chi entra nel mondo del cinema e decide di imparare quest'arte deve fare i conti con diverse tecniche, soprattutto di ripresa. Nel cinema, il piano sequenza è una tecnica per cui, anziché servirsi del montaggio per realizzare gli stacchi tra un’inquadratura...
Arti Visive

Kandinskij: dall'espressionismo al surrealismo

Vasilij Kandinskij è conosciuto come il primo e maggiore esponente della corrente avanguardista "Astrattismo". Ma per tutti gli appassionati di arte, può risultare interessante approfondire il suo percorso artistico. Dalle prossime pagine, vedremo come...
Arti Visive

Come disegnare un bruco

Disegnare un bruco è molto facile poiché l'animale, nell'aspetto, è simile ad un verme e la sua sagoma ricorda vagamente quella di una collana di perle. In questa guida vi mostreremo come fare, quali materiali usare per donargli colore e a quali trucchetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.