Come studiare un nuovo brano musicale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si decide di studiare un nuovo brano di musica, di cui non si ha nessuna conoscenza, ci si trova spesso dinanzi ad enormi difficoltà. Queste sono legate maggiormente all'approccio col pezzo e allo studio delle tonalità, dei tempi, delle pause. Difatti bisogna capire come coordinare le note suonate con la mano sinistra, rispetto a quelle suonate con la mano destra, se si tratta di un pianoforte. In particolare quando si ha poco tempo a disposizione per farlo, le difficoltà aumentano. In questa guida cercheremo di dare qualche suggerimento per capire come studiare un nuovo bravo musicale in breve tempo e con minor fatica.

24

Ascoltare attentamente il brano

A tutti capita molto spesso di dovere o volere, imparare un brano che non si conosce. Ad esempio può capitare di dover suonare per la prima volta in un gruppo musicale. In tale occasione, si decide di provare oppure di imparare nuovi pezzi musicali per vedere com' è il suono di tutti gli strumenti assieme e delle voci. Subito ci si rende conto che Imparare un brano da capo può risultare alquanto difficile. Chiaramente, un modo universale non esiste per studiare un pezzo nuovo, poiché ognuno avrà il suo metodo di studio. All'inizio, la cosa essenziale è quella di ascoltare in modo attento almeno un paio di volte il brano, per capirne la sua struttura. Ciò significa imparare introduzione, strofe, ritornelli, parti strumentali, bridge. Uno strumentista, ovviamente, si concentrerà su diversi aspetti rispetto al cantante. In ogni caso, ognuno farà più attenzione alla sua parte da cantare o suonare. Ad ogni modo, all'inizio ognuno deve ascoltare il brano nella sua armonia ed interezza.

34

Esercitarsi prima sulle parti più semplici

Una volta capita la struttura del brano, ed orecchiato lo stesso, si potrà iniziare ad apprenderlo. Lo spartito del pezzo servirà ad aiutarci, se è a nostra disposizione. Quando non lo possederemo, saremo costretti a suonare o cantare ad orecchio. Un brano, solitamente, ha delle parti più complesse e delle parti più semplici. All'inizio bisogna cercare di capire le parti più semplici, poi una volte imparare queste, si potrà passare ad imparare le parte più complesse che richiedono un costante esercizio che è molto impegnativo. Partire con le parti più facili è importante, in quanto ci permette di poter cantare o suonare il pezzo in tutto il suo insieme dopo poco tempo. Inoltre ci permetterà di memorizzare la struttura nel migliore dei modi. Fare esercizi il più possibile è la miglione maniera per imparare il brano. Poi cercare di eseguirlo per l'intero anche se non si riescono ad eseguire ancora le parti complesse, è necessario. Ciò tenderà ad aumentare la conoscenza del pezzo e padronanza dello stesso.

Continua la lettura
44

Ascoltare la registrazione del brano che si vuole eseguire

È fondamentale inoltre suonare o cantare seguendo la registrazione, se in nostro possesso. Questo permetterà di ascoltare e correggere gli errori in maniera più semplice. Consentirà poi di andare a tempo, e di capire il ritmo del brano. Quando s'imparerà il brano in maniera almeno approssimativa, sarà possibile entrare più nel dettaglio, esercitandosi in modo assiduo nelle parti che sono più complesse. È anche molto importante riuscire a suonare tutto il brano di fila. Solo quando si sarà in grado di farlo in modo agevole, allora ci si potrà sentire padroni del testo e l'esecuzione diventerà semplice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

5 modi di arrangiare un brano musicale

Un brano musicale, o una canzone, possono essere arrangiate in modo diverso dall'originale per essere adattate allo stile canoro di un artista, per andare incontro ai gusti musicali di un nuovo pubblico oppure semplicemente per rendere la melodia più...
Musica

Come fare l'analisi armonica di un brano musicale

L'analisi armonica è una materia che rientra nel ramo della matematica. Materia molto difficile, l'analisi armonica permette di vedere e studiare le modulazioni caratterizzanti la musica. È una materia che va dall'analisi astratta a funzioni molto complesse....
Musica

Come mixare un brano musicale

Non è detto che per riuscire a mixare una canzone bisogna per forza essere un Disc Jockey. Infatti, bastano un po’ di orecchio, manualità nella gestione di internet e qualche programma che aiuti a svolgere appieno la vostra mansione, non ché di qualche...
Musica

Pianoforte: come studiare un pezzo nuovo

Nel momento in cui si prende la decisione di incominciare a suonare uno strumento musicale, e si impara la logica di quel determinato strumento, arriva il momento in cui c'è bisogno di imparare uno pezzo nuovo, magari di un artista particolarmente apprezzato....
Musica

Come scomporre un brano musicale

Abbiamo registrato la lezione del nostro professore all'università, ma abbiamo la necessità di ascoltarne solo una parte? Un nostro amico ci ha prestato via file il cd del nostro cantante preferito, ma purtroppo l'MP3 è in un'unica traccia? Siamo riusciti...
Musica

Come comporre un brano dodecafonico

Questa guida sarà sicuramente apprezzata a chi ha una grande passione per la musica, ed ama trascorrere il proprio tempo libero tentando di comporre dei propri brani musicali, seguendo i vari tempi e gli stili della musica classica o moderna. In questa...
Musica

Come realizzare un videoclip musicale

Dopo un lungo lavoro di studio, con la registrazione del brano, arrangiamenti, ritocchi ai vari suoni, mixaggi, mastering e quanto altro richiesto per "costruire" una canzone, il video clip musicale è la rampa di lancio del brano stesso.Il videoclip...
Musica

Come capire la tonalità di un brano

Capire la tonalità di un brano è un'abilità richiesta alla maggior parte dei musicisti, che dovranno di conseguenza tener presente durante l'esecuzione quante e quali alterazioni ci sono. Capire quanti bemolle e quanti diesis ci sono in un brano è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.