Come suonare il corno inglese

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Il famoso corno inglese, non è altro che uno strumento particolarissimo ma anche molto caratteristico
che si trova di solito in quasi tutti gli organi orchestrali. Se vogliamo spendere due parole sulla sua storia, è bene sapere che il suo nome reale, non è certo. Forse deriva da una parola francese ''corne d'angle'', ossia ''corno angolato'', proprio per riferirvisi alla forma rappresentata da tale strumento. Probabilmente la nomenclatura venne poi convertita da ''angle'' a ''anclais''. Di sicuro il corno con l'Inghilterra non ha nulla a che vedere. Tuttavia la sua vera e propria nascita risale alla prima metà del 1700 ed è una sorta di oboe contralto, intonato, vale a dire: una quinta sotto la solita intonazione dell'oboe. In questo post, più specificatamente, apprenderete come poter suonare questo antico strumento.

24


La forma che ha lo strumento, ossia quella ''angolata'', rimase fino all'anno 1839, al cui anno risale, infatti, il primo brevetto si un modello specifico di corno inglese che però aveva il corpo perfettamente diritto. Il corno, inoltre, ha anche una campana sferica che si utilizza per rendere maggiormente corposo il suono. È abbastanza impegnativo e difficile da suonare diversamente dall'oboe, perché il corno inglese ha un'ancia (che non è altro che una membrana che vibra per riprodurre il suono) più larga e quindi più facile da controllarne l'emissione del suono.
Diversamente dall'oboe, le dimensioni e il peso del corno sono notevolmente maggiori. Questo, proprio per evitare inutili affaticamenti delle mani lo strumento è assicurato al collo tramite un apposito cordino.

34

Per iniziare a suonare questo strumento, è opportuno studiare dapprima l'oboe tradizionale. Sia le posizioni e le diteggiature di questi strumenti sono simili e lo studio di uno permetterà un miglior apprendimento dell'altro. È molto difficile se non impossibile imparare come autodidatti, in quanto, il suonare tale strumento necessita una precisa impostazione delle labbra e un maestro esperto che insegni come fare. Emettere il suono è comunque la difficoltà più grande, e prima di riuscire a fare una nota azzeccata, potrebbe volerci del tempo. Ci si può comunque rivolgere ad una scuola di musica comunale ad esempio, o ad un insegnante privato. Internet può aiutare molto, digitiamo su Google, specificando la nostra città, e troveremo certamente qualcuno che potrà fare al caso nostro.

Continua la lettura
44

Per chi invece vuole conoscere più seriamente e “professionalmente” questo strumento, si consiglia di iscriversi ad un corso in Conservatorio. Generalmente dura 7 anni, suddivisi in 5 di compimento inferiore e 2 superiore. Durante questi anni di studio si potrà apprendere anche il solfeggio e l’armonia. Si frequenteranno anche corsi di musica da camera e d’insieme, per abituarsi a suonare in un’orchestra. In questo modo si potranno diventare veri musicisti professionisti e si saprà suonare con maestria questo strumento già conosciuto ai tempi di Bach e utilizzato ampiamente dalla musica “colta”.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come suonare l'Oboe

L'oboe è uno strumento musicale a fiato che appartiene al gruppo dei legni. Esso ha una forma conica e generalmente è di ebano, ma può essere anche di palissandro; invece, i tasti sono in canna di bambù. Il suo utilizzo risale al tempo degli: egiziani,...
Musica

Come imparare a suonare l'oboe ad ancia doppia

Se volete sapere come imparare a suonare l'oboe ad ancia doppia seguite le poche istruzioni di questa guida, riuscirete ad intonare le prime melodie. Poi solo l'esercizio potrà perfezionare la vostra tecnica. L'oboe è uno strumento musicale dalla storia...
Musica

Consigli per imparare a suonare lo shofar

Lo shofar è uno strumento che si utilizza durante le festività ebraiche ed è ricavato da un corno di montone. Solitamente quando non viene usato esso resta custodito nella sinagoga. A differenza della tromba, a cui somiglia vagamente, lo shofar produce...
Musica

Come suonare il trombone soprano

Il trombone soprano è senza dubbio uno strumento molto interessante da saper suonare. Quando vediamo passare le bande cittadine, il trombone è certamente uno degli strumenti che affascinano di più il pubblico: la sua maestosità e la bellezza del suo...
Musica

Come suonare il basso

Prima di vedere come suonare il basso, cerchiamo di capire cos'è. Con il temine " Basso", si indica uno strumento musicale, che produce suoni gravi. I bassi, sono una famiglia di strumenti, che generalmente fungono da accompagnamento e sostengono, ma...
Musica

Come suonare il sax

Il sax (o sassofono) è uno strumento musicale costituito principalmente da quattro parti. Il grande pezzo conico con una campana svasata, che è il corpo del sassofono; questa è la parte dove il suono può essere modificato attraverso i pulsanti. Il...
Musica

Consigli per suonare lo shofar

Se vi piace la musica e adorate gli strumenti musicali, ma non sapete cosa imparare a suonare, questa è sicuramente la guida che fa al caso vostro: infatti, in questa semplice e breve (ma allo stesso tempo utile ed interessante) guida vedremo insieme,...
Musica

Come suonare il piffero

Un po' tutti ricordiamo le dolci e incantevoli melodie suonate dal pifferaio magico, una domanda che molti si pongono, soprattutto coloro che già conoscono la musica è: come ripetere quei magnifici suoni? Come ripercorrere perfettamente le note di quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.