Come Suonare il giro di Mi con la chitarra

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La chitarra, come tutti gli strumenti musicali, ha bisogno di passione e dedizione per essere compresa appieno e padroneggiata con armonia. Per questo motivo ogni nota deve essere compresa fino in fondo e necessita di moltissima pratica per essere riprodotta alla perfezione. La pazienza diventa quindi un'alleata preziosa per poterci trasformare in un buon chitarrista. Partiamo quindi facendo un passo alla volta! Andiamo subito a scoprire insieme come suonare il giro di MI con la chitarra.

28

Occorrente

  • Chitarra
  • Plettro
38

Andiamo a scoprire il primo step per suonare il nostro MI alla perfezione. Partiamo con l'osservare la prima corda in basso. Ovviamente noteremo che è la corda più grossa ed è chiamata Mi basso, mentre la sesta corda in alto, che è quella più sottile, è chiamata dagli esperti Mi cantino. Il primo accordo che andremo ad eseguire è chiamato Mi maggiore. Per eseguirlo, iniziamo premendo con l'anulare il secondo tasto nella seconda corda e contemporaneamente andiamo a premere con il dito medio la terza corda, all'altezza del secondo tasto. Nel frattempo, premiamo con l'indice la quarta corda nel primo tasto.

48

Dopo aver eseguito un Mi maggiore, possiamo procedere con l'accordo successivo. Il secondo accordo è un po' più complicato, dato che la sua composizione comporta l'utilizzo di quello che è chiamato barrè. Ovvero una particolare tecnica che prevede l'uso del dito indice per premere tutte le corde della chitarra. Posizioniamo quindi l'indice nel quarto tasto della chitarra e il dito anulare sul sesto tasto, nella terza corda. Mettiamo poi il mignolo sul sesto tasto nella quarta corda e infine, il dito medio nel quinto tasto nella quinta corda. Questo accordo può essere chiamato in due modi diversi, ossia Do diesis minore o Re bemolle minore.

Continua la lettura
58

Il terzo accordo da memorizzare prevede l'uso del barrè ma in questo caso andremo a premere sul secondo tasto, facendo pressione su tutte le corde. Successivamente andiamo a completare l'accordo usando l'anulare. Premiamo quindi la seconda corda nel quarto tasto e con il mignolo la terza corda nel quarto tasto. Questo accordo si chiama Fa diesis minore o Sol bemolle minore ed è uno degli accordi preferiti dai professionisti.

68

L'ultimo accordo utilizza tutte e quattro le dita della mano. Il dito indice andrà a premere sul primo tasto la terza corda. Il medio andrà invece a premere sul secondo tasto la seconda corda e l'anulare premerà nel secondo tasto la quarta corda. Infine il mignolo premerà sul secondo tasto la sesta corda. Mettendo in sequenza questi accordi possiamo ottenere un giro di Mi degno di un vero professionista!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerchiamo di allenarci per raggiungere la giusta scioltezza nelle dita
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come eseguire il giro di Si maggiore con la chitarra

Questo breve articolo è destinato a tutti coloro che stanno imparando a suonare la chitarra e magari hanno alcuni dubbi di carattere tecnico. In particolare, nei passaggi successivi, ci occuperemo di spiegarvi, brevemente e in maniera molto semplice,...
Musica

Come suonare le note sulla chitarra

Se si decide di imparare a suonare la chitarra con un certo criterio e dedizione, uno degli scogli iniziali è apprendere la posizione delle note sul manico della nostra chitarra. Non si tratta di una pratica particolarmente difficile, ma è necessaria...
Musica

5 canzoni facili da suonare con la chitarra

State imparando a strimpellare la chitarra? Allora, forse, è arrivato il momento di accingervi a suonare qualche canzone. Il panorama musicale italiano e internazionale è ricco di melodie facilmente eseguibili, anche da coloro che si dilettano a suonare...
Musica

Come suonare la chitarra classica e acustica

Tra gli strumenti preferiti che ogni ragazzo vuole imparare a suonare fin da piccolo c'è la chitarra. Già dalla sua creazione questo strumento ha suscitato grande fascino nelle persone.All'interno di questa guida illustreremo brevemente come imparare...
Musica

I 10 segreti utili per suonare la chitarra

L'approccio al mondo della musica è parecchio difficoltoso, soprattutto quando non si ha molto tempo da dedicare allo studio degli strumenti. Se avete acquistato una chitarra e volete imparare a suonare questo particolare e meraviglioso strumento, di...
Musica

Come suonare la chitarra con l'archetto

L'archetto è quell'oggetto solitamente utilizzato per suonare strumenti ad arco, come il violino o la viola. Chi suona questi strumenti pizzica le corde muovendo l'arco in senso perpendicolare. Ma si sta sempre più diffondendo la tecnica di impiegare...
Musica

Come scaldare le dita per suonare la chitarra

Prima di suonare la chitarra è bene scaldare le proprie dita. Questo perché le dita di una mano, a freddo, hanno necessità di iniziare gradualmente e non forte. Se si comincia a suonare buttandosi in scale complicate e a mille all'ora c'è la seria...
Musica

Come suonare gli accordi diesis con la chitarra

La chitarra è uno degli strumenti più usati nel mondo della musica. Non passa mai di moda, ma per impararla occorre molta passione. Inoltre, invoglia molti giovani a volerla imparare. Che sia classica o elettrica, essa è in grado di conferire ad ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.