Come suonare la batteria con il metronomo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Il metronomo è uno strumento che serve a scandire il tempo e più precisamente si chiamano i BPM, cioè battiti per minuto. Il metronomo si potrà usare per ciascuno strumento ed è utile particolarmente per strumenti a percussione come la batteria. Inoltre misura la velocità del tempo musicale, aiutando il musicista supportandolo con un battito costante in modo da evitare di fare errori. Abitualmente i numeri di metronomo usati vanno da 40 che è chiamato "grave", a 208 che è chiamato "prestissimo". È tanto utile per suonare nei live ma anche in fase di studio. Esistono diversi tipi di metronomo. Oltre al metronomo classico meccanico, lo sviluppo dell'informatica ha fatto in modo che si introducessero tipi numerosi vari di metronomo. Sul mercato esistono dei metronomi elettrici, metronomi software e perfino metronomi online usabili mediante il web. Continuate la lettura di questo tutorial di oggi per capire come suonare la batteria con il metronomo. Buona lettura e buon lavoro!

24

L'utilizzo del metronomo vuole provocare reazioni che sono distinte

L'utilizzo del metronomo vuole provocare reazioni che sono distinte. Ci sono persone che lo amano e persone che lo odiano, però nessuno gli resta indifferente. La funzione principale del batterista, effettivamente, è quella di scandire il tempo in maniera perfetta, specialmente in quegli stili come il rock, pop, trash. Negli stili più "commerciali" è presente maggiormente. Negli stili quindi come jazz, afrocubano, ritmi africani la cosa è diversa. Il tempo in tali stili è qualcosa di elastico, e dipende specialmente dallo stato d'animo del musicista e dell'improvvisazione del momento.

34

Per l'uso del metronomo ci sono vari modi

Ci sono vari modi di utilizzare il metronomo. Il primo modo è quello di mettere un "beep" per ogni colpo che si da al contro piatto. Se si suona cioè in 4/4 a 120 bps, si ascolterebbe un "beep" per ogni lettera e numero: 1 & 2 & 3 & 4 &. Una volta che si domina tale tecnica completamente, si potrà togliere il "beep" per ciascuna nota, mettendoli all'inizio di ogni battuta (nel 1), oppure inizialmente e nel mezzo, in base al livello che si raggiungerà. Si dovrà sottolineare che sebbene l'utilizzo del metronomo è sempre stato oggetto di critiche numerose, le cui motivazioni sono tanto diverse e personali, difficili da sintetizzare, l'utilizzo di tale strumento è di importanza fondamentale in modo da poter imparare a suonare un ritmo che sia costante.

Continua la lettura
44

Il metronomo dovrà portare ad avere il ritmo in modo corretto

Abitualmente lo porta a quarti, ovvero a ciascun "beep", mettendo in corrispondenza un quarto. Un metronomo che da 60 bps è fissato a 60 battiti al minuto. Al tempo stesso, se da 120 bps darà due "beep" al secondo. Una volta che avrete iniziato a studiare uno strumento come la batteria, dovrete conoscere il solfeggio ritmico oppure dovrete avere la capacità di suddividere in diverse metriche e tale sarà possibile soltanto se avete chiaro in modo perfetto il vostro tempo. Il metronomo potrà portare il ritmo in maniera corretta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Descrizione e funzionamento del metronomo

Oggi tratteremo di uno strumento di grande importanza nella pratica musicale: il metronomo. La musica, notoriamente, si compone di tempi "musicali". Questi determinano sia l'andamento che la velocità dell'esecuzione di un brano. E quindi risultano fondamentali,...
Musica

Come tenere il ritmo

Avere il senso del ritmo, non è spesso facilissimo. Se non siete stati abituati da bambini durante le lezioni di musica a scuola, imparare sarà leggermente più difficile ma non impossibile. Ci vorrà solo pazienza, costanza e concentrazione. I ritmi...
Musica

Come fare musica elettronica

Comporre musica è davvero una cosa straordinaria. Solo un musicista può capire al meglio l'importanza del ritmo e della composizione per generare musica e divertimento nelle persone. Produrre musica non è solo suonare uno strumento classico e convenzionale,...
Musica

Primi passi con la batteria elettrica: gli errori più comuni

Negli ultimi anni, sta prendendo sempre più piede la batteria elettrica: questo strumento musicale elettronico è principalmente formato da alcuni pad di gomma, che sono dei tamburi muti e compongono i svariati piatti e tamburi come li potete trovare...
Musica

Come suonare un cajon

Il cajon è uno strumento a percussioni di origine del Perù, avente la forma di un parallelepipedo. La sua altezza è di circa "50 cm", la sua larghezza è uguale a "30 cm" ed il suo peso è di "4-5 kg". Il materiale adoperato per la realizzazione del...
Musica

Come e quanto tempo studiare al giorno uno strumento

Non tutti coloro che studiano uno strumento con passione e impegno, riescono ad avere i risultati sperati. Questo perché l'apprendimento è una cosa assolutamente soggettiva: una persona può essere più precoce nello studiare e imparare un passaggio...
Musica

Come Padroneggiare Il Ritmo Musicale Nel Pentagramma

La comprensione del ritmo musicale nel pentagramma è di fondamentale importanza. Per assimilarne le nozioni di base, si potranno utilizzare anche gli esempi del solfeggio. Cogliere i ritmi semplici, quelli composti, le battute e le loro categorie darà...
Musica

Come suonare un riff rock

Come ben saprai, il riff è una struttura basilare di un brano, che si ripete continuamente durante la riproduzione della canzone, formando così il marchio di fabbrica del musicista. Infatti l’accompagnamento rock con la chitarra, è indicato proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.