Come suonare la cetra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La cetra (o salterio) è uno strumento a corde che appartiene alla grande famiglia dei cosiddetti cordofoni. Nelle sue varie tipologie viene utilizzata fin dall’antichità specialmente come accompagnamento di storie o preghiere. Alcuni modelli presentano anche un lungo manico, analogo a quello delle moderne chitarre. In questa guida verrà spiegato come imparare a suonare la cetra.

27

Occorrente

  • Pazienza e costanza
37

Lo studio

Innanzitutto la cetra è uno strumento poco noto e studiato in quest'epoca, pertanto sono pochi i musicisti in grado di suonarla. Già nella Bibbia si narra che fosse suonata da Re Davide. Era suonata già dagli antichi greci, la troviamo nella cultura europea, islamica e ebrea. Nella sua forma più nota è composta da una cassa di risonanza, piatta o incurvata, con delle corde metalliche che per produrre il suono vengono pizzicate. La tipologia di certa più nota è il “salterio ad accordi” o “psalterion”.

47

Le battute

Il primo passo per suonare la cetra è imparare a leggere le partiture scritti appositamente per questo strumento. I principali sintomi sono: C che indica la necessità di suonare tutto l’accordo di C, C’ che indica la necessità di suonare tutto l’accordo di C con il controbasso e Cm che indica la necessità di suonare tutto l’accordo di C minore.

Continua la lettura
57

Le corde

Le corde dello strumento sono montate su una cassa di risonanza; nasce nel 1885 a Markneukirchen in Germania e, negli ultimi trenta anni, gode di un rinnovato interesse da parte di molti musicisti e compositori (fra cui M. Godard, J. Berthier e M. Gerentet). Uno degli ambiti maggiormente “fruttuosi” per la cetra è sicuramente l’accompagnamento di salmi e preghiere, soprattutto in ambito monastico. L’evoluzione e le migliorie tecniche apportate nel corso degli anni hanno creato uno strumento in grado di suonare in tutte le tonalità, questo grazie a particolari “modulatori” che possono “allentare” o “stringere” tutti gli accordi. Per suonare questi accordi è necessario toccare tutte le corde, eseguendo quindi uno “strappo”. Altri simboli sono i seguenti: C---, che indica di suonare tutto l’accordo di C arpeggiando su ritmo libero, C (con l’indicazione di una corda, da 1 a 7) che indica di arpeggiare su di un ritmo misurato e regolare trovato dividendo la misura del tempo per il numero di note da suonare, ed infine il simbolo) che indica lo smorzamento, cioè fermare lentamente le corde con la mano.

67

In conclusione

In particolare, lo smorzamento si mette in atto con la mano sinistra, fermando le corde dopo averle arpeggiate. A tal fine procedere da destra verso sinistra, stoppando le corde col pollice della mano sinistra. Anche il pollice della mano destra compie importanti funzioni, andando a pizzicare le corde mentre l’indice è fermo in appoggio sula nota.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Affidarsi ad un maestro

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come imparare a suonare l'armonica

L'armonica è uno strumento sottovalutato da molti: è piccolo, limitato, lo possono suonare tutti. Sbagliato! L'armonica a bocca può dare molte soddisfazioni e non è per nulla semplice da suonare, se vogliamo andare oltre la semplice "oh Susanna"....
Musica

Come imparare a suonare il pianoforte da autodidatta

Gli strumenti musicali, sono sicuramente molto affascinanti e fanno parte di un mondo abbastanza complesso in cui è difficile entrare se non si impara bene a suonare il pianoforte, la chitarra, il violino o qualsiasi altro strumento. Se volete lanciarvi...
Musica

Come suonare la chitarra con l'archetto

L'archetto è quell'oggetto solitamente utilizzato per suonare strumenti ad arco, come il violino o la viola. Chi suona questi strumenti pizzica le corde muovendo l'arco in senso perpendicolare. Ma si sta sempre più diffondendo la tecnica di impiegare...
Musica

10 consigli per suonare il violino

Tra gli strumenti musicali più difficoltosi da suonare, ma nello stesso tempo più piacevoli da ascoltare, bisogna assolutamente mettere tra i primi posti il violino. Per chi vuole iniziare a buttarsi nel mondo della musica e a suonare questo strumento,...
Musica

Suonare uno strumento: guida ai benefici

Imparare a suonare uno strumento è molto importante per vari fattori. Non è un procedimento facile. Per suonare gli strumenti bisogna essere portati. Dovete, infatti, avere orecchio e un minimo di musicalità. Di strumenti ne esistono moltissimi, per...
Musica

Come suonare La Diamonica

Oggi abbiamo deciso di proporre una bella ed interessante guida, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per suonare La Diamonica, uno strumento musicale che piace a molto persone ma che poche sono in grado di suonare,...
Musica

Come suonare la pianola

La pianola rappresenta uno strumento musicale a tastiera che al giorno d'oggi non è ancora molto conosciuto ed utilizzato. Essa generalmente è simile ad un pianoforte ma molto più semplice da suonare. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Musica

Come suonare le note sulla chitarra

Se si decide di imparare a suonare la chitarra con un certo criterio e dedizione, uno degli scogli iniziali è apprendere la posizione delle note sul manico della nostra chitarra. Non si tratta di una pratica particolarmente difficile, ma è necessaria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.