Come trasformare gli accordi per scivolamento cromatico

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi si intende di musica saprà certamente che uno scivolamento cromatico si utilizza per trasformare gli accordi inserendo almeno una nota estranea alla tonalità di cui faceva parte l'accordo originario. Viene utilizzato spessissimo nella musica jazz. In questa brevema e semplicissi guida si spiegherà proprio a grandi linee come trasformare gli accordi per scivolamento cromatico.

26

Occorrente

  • Conoscenze base di teoria armonica
  • Orecchio musicale
36

Siete appassionati di musica? Volete approfondire determinati aspetti di teoria musicale che riguardano lo scivolamento cromatico degli accordi? Per la vita di un musicista infatti è bene conoscere tutte le modalità con cui trasformare gli accordi.

46

Vediamo ora come trasformare gli accordi attraverso qualche esempio di scivolamento cromatico. Il primo riguarda le dominanti secondarie: in Do maggiore per esempio potrete trasformare tutti gli accordi tranne il Fa in accordi di dominante funzionali che risolvano una quarta o una quinta sopra o sotto. Per scivolamento cromatico o cromatismo (dal greco chroma, colore) si intende un cambiamento armonico realizzato tramite scale che comprendono soli semitoni cromatici. Per scivolamento cromatico o cromatismo (dal greco chroma, colore) si intende un cambiamento armonico realizzato tramite scale che comprendono soli semitoni cromatici. Potrete invece trasformare gli accordi attraverso la sostituzione del tritono o della dominante cromatica. In questo caso sostituirete un accordo di dominante con una dominante con tonica sulla quinta diminuita, quindi sul tritono dell'accordo sostituito. Altra maniera per trasformare gli accordi tramite scivolamento cromatico avviene per utilizzo dell'accordo diminuito, che verrà utilizzato fondamentalmente in due maniere: come sostituzione di un accordo a dominante funzionale e come accordo di scivolamento o di passaggio.

Continua la lettura
56

Con l'evoluzione della musica nei secoli aumentò progressivamente la densità sonora delle armonie e si abbandonarono man mano le regole classiche. A partire dalla musica tardoromantica gli accordi si trasformarono spesso per scivolamento cromatico o cromatismo, con alla base il principio di sensibilizzazione dei suoni. Per scivolamento cromatico o cromatismo (dal greco chroma, colore) si intende un cambiamento armonico realizzato tramite scale che comprendono soli semitoni cromatici. Nel XX secolo l'utilizzo dello scivolamento cromatico contribuì all'indebolimento della percezione del senso di tonalità e al crollo del suo sistema in favore della musica dodecafonica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esercitatevi spesso e con fantasia nel produrre scivolamenti cromatici degli accordi!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Chitarra: accordi con il barrè

La chitarra è uno degli strumenti musicali più diffusi, sicuramente per la sua semplicità di trasporto e per la possibilità di suonarla in ogni posto senza bisogno di corrente elettrica (escluse le chitarre elettriche e semiacustiche), a differenza...
Musica

Come leggere la notazione anglosassone degli accordi

In tanti decidono di studiare uno strumento musicale da autodidatta, rinunciando, così, al supporto di un insegnante privato o di una scuola, spesso decisamente costosa. Ciò che spesso spaventa il musicista principiante, però, è lo spartito in cui...
Musica

Come costruire gli accordi sulle note di una scala

All'interno della seguente guida ci andremo a concentrare su come costruire gli accordi sulle note di una scala. La guida sarà divisa in tre differenti passi, in modo tale da concentrare lo sviluppo delle argomentazioni per gradi, facilitando la comprensione...
Musica

Come suonare una canzone con gli accordi su una tastiera

Precisando che è sempre meglio studiare la musica e apprenderne i concetti, chi vuole dilettarsi suonando a casa, per i propri amici o se suona in una band e vuole fare le prime canzoni; può farlo imparando gli accordi musicali in poco tempo, con metodi...
Musica

Come imparare gli accordi per pianoforte

Il pianoforte è uno degli strumenti più belli ed affascinanti. Molte persone omai vogliono imparare a suuonarlo. In questa semplicissima ed intuitiva guida introduttiva descriviamo in via generale come imparare in modo più facile possibile, gli accordi...
Musica

Come trovare gli accordi di una canzone

La musica è certamente una delle attività artistiche più emozionanti, una vera e propria arte che può avere diversi scopi: infatti, può rilassare, trasmettere un messaggio o accompagnare un evento. Una delle cose più intriganti e piacevoli da fare,...
Musica

Come accompagnare al pianoforte con gli accordi

La teoria musicale ci insegna a separare due concetti fondamentali: melodia e armonia.La melodia è la successione di note che compongono il "discorso musicale": in una canzone la successione di note che vengono cantate ne fanno la melodia o la parte...
Musica

Come suonare gli accordi diesis con la chitarra

La chitarra è uno degli strumenti più usati nel mondo della musica. Anche se sembra facile da suonare, per impararla occorre molta costanza e passione. Che sia classica o elettrica, è in grado di conferire a ogni musicista, o aspirante tale, quel tocco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.