Come trasformare uno strumento acustico in elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sará capitato anche a voi di ritrovare per casa una chitarra dimenticata da anni, magari utilizzata giusto per strimpellare qualche vecchia canzone in compagnia. Forse non sapete che uno strumento acustico si puó trasformare in elettrico con qualche piccolo accorgimento. Certo il suono non sará esattamente uguale a quello di una chitarra elettrica ma, se non avete grandi pretese e ci sapete fare col bricolage, potete ottenere dei buoni risultati e soprattutto divertirvi. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • pickup
  • calibro
  • trapano
  • cacciavite
36

Pickup per montaggio interno: quelli che piú si avvicinano ad una chitarra elettrica; funzionano esattamente alla stessa maniera. Sono dei dischetti o capsule con un cavo elettrico provvisto di presa ad una estremitá per collegarsi all’amplificatore; si installano proprio nel foro della chitarra acustica, solitamente con 1-2 clips e/o delle viti. In alcuni casi il trasduttore si applica con un collante a base di silicone su apposite lamine. Poiché i pickup piezo elettrici vanno inseriti dentro la cassa, occorre forarla per potervi inserire il jack. Innanzitutto dovete privarla delle corde, quindi armarvi di trapano e forare la cassa. Inserire il connettore, fissarlo ed applicare la capsula del pickup.

46

In pratica tutto quel che vi occorre perché la vostra chitarra classica diventi una chitarra elettrica è un pick up o trasduttore, da collegare ad un amplificatore. In commercio ne esistono di varie tipologie e, prima di acquistarlo, dovete innanzitutto decidere se intendete apportare delle modifiche permanenti alla vostra chitarra acustica, oppure se preferite optare per un accorgimento temporaneo. Tenendo presente che non suonerá come una Strat o una Les Paul, perché le chitarre acustiche non sono fatte per quel tipo di suono, la tipologia che scegliete incide ovviamente sulla sonoritá che ottenete. Analizziamo allora quali sono le opzioni a vostra disposizione.

Continua la lettura
56

Pickup magnetico: da applicare sulla buca, solitamente attraverso un sistema di fissaggio per mezzo di viti e fermacavo (ma ne esistono anche alcuni provvisti di braccetti di fissaggio regolabili in base all’ampiezza della buca). Sono dotati di controllo del volume esterno e, anche in questo caso, occorre realizzare un foro per l’installazione della presa jack di uscita. Pickup esterno a contatto: si tratta di un piccolo dischetto piatto che capta le vibrazioni e le trasmette all’amplificatore; si monta con nastro biadesivo al corpo della chitarra, solitamente sotto al ponte e puó essere posizionato sia all’interno che all’esterno. In questo caso conviene procedere per tentativi: posizionatelo ed iniziate a strimpellare; ascoltatevi e spostatelo fino a che sarete soddisfatti del sound ottenuto. Una volta fissato, basta uscire con un cavo jack per attaccarsi ad un impianto amplificatore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora non foste portati per il faidate, consiglio di rivolgervi ad un professionista liutaio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come migliorare una chitarra economica

Capita a tutti di trovarsi, per caso, a dover avere a che fare con una chitarra economica, di quelle che vengono magari regalate per un compleanno o a Natale. Non molti sanno però, che è possibile migliorare il suono di qualsiasi chitarra economica...
Musica

Come registrare la chitarra acustica

Una delle sfide principali quando si registra con la chitarra acustica, è di catturare un buon equilibrio tra i diversi rumori che si producono. La chitarra acustica è uno strumento musicale che è in grado di amplificare il suono prodotto dalle corde...
Musica

Quale chitarra elettrica scegliere

Decidere quale chitarra elettrica comprare ed imparare a suonare, è il primo problema significativo che un chitarrista in erba deve affrontare. I costi, il suono e la comodità, sono tra i fattori più decisivi, quando si sceglie la prima chitarra elettrica....
Musica

I principali effetti della chitarra elettrica

Le chitarre elettriche vengono spesso realizzate utilizzando dei corpi solidi, in quanto dipendono dai pickup elettromagnetici e dagli amplificatori per riuscire a produrre il suono, e non dalla risonanza di un corpo cavo, come invece accade nel caso...
Musica

Come Predisporre L'Attrezzatura Per Suonare La Chitarra Elettrica

All'interno della presente guida, andremo a parlare di musica. Nello specifico, come avrete già potuto notare attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Predisporre L'Attrezzatura Per Suonare La Chitarra...
Musica

Come amplificare la chitarra acustica

La chitarra e uno degli strumenti più classici e diffusi a livello mondiale. Esistono principalmente tre tipologie di chitarra: classica, elettrica ed acustica. La prima è in grado di riprodurre il suono solo ed esclusivamente con un movimento delle...
Musica

Come costruire un amplificatore portatile per chitarra

Se amate la musica e, una delle vostre passioni, è quella di suonare la chitarra, forse a volte vi piacerebbe potervi dedicare a questo strumento anche quando l'orario non ammette suoni ad alto volume! La soluzione però si può trovare, infatti seguendo...
Musica

Come impostare gli effetti per chitarra

Prendete una chitarra elettrica, un jack, un amplificatore e un plettro (facoltativo). Sono tutto ciò che ci serve per iniziare a strimpellare qualcosa. Può sembrare facile ma è esattamente così. Nella musica odierna però non esiste solo una tipologia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.