Come utilizzare i colori ad olio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pittura a olio è una tecnica pittorica che utilizza pigmenti in polvere mescolati con basi inerti e oli. Le origini della pittura a olio affondano le radici nell'antichità; ne davano notizia già Marco Vitruvio Pollione, Plinio il Vecchio e Galeno. Teofilo monaco la riporta nel De diversis artibus, un celebre ricettario della prima metà del XII secolo e, alla fine del Trecento, la cita Cennino Cennini nel Libro dell'Arte. Non è pertanto da prendere alla lettera la leggenda, riportata anche dal Vasari nelle sue Vite, secondo cui Jan van Eyck fu l'inventore dei colori ad olio; è certo, invece, che i pittori fiamminghi del XV secolo perfezionarono questa «nuova e prodigiosa maniera di colorire», ovviando ad alcuni inconvenienti. Fu comunque dalla metà del XV secolo che l'olio conobbe una straordinaria diffusione, prima nelle Fiandre e poi, dagli anni sessanta e settanta del XV secolo, in Italia. Gli italiani utilizzavano già questa tecnica, soprattutto in combinazione con altre, come la pittura a tempera (ad esempio, fu usata per la realizzazione di alcune parti della Pala Colonna di Masaccio), ma le prime opere eseguite interamente ed esclusivamente a olio comparvero soprattutto nelle città che per prime accolsero la cultura fiamminga, come Urbino, Ferrara, Napoli, Roma e, in seguito, Venezia. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come utilizzare i colori ad olio.

25

Preparare il tavolo di lavoro

Per prima cosa è necessario procurasi l'occorrente che, oltre ai colori, prevede: i pennelli, che possono essere sia sintetici che di pelo animale, ma sempre di buona qualità per evitare la perdita di peli che resterebbero mischiati al colore sulla tela; diluenti ed essiccanti, come l'Olio di Lino ed il Medio essiccante, il primo serve a diluire i colori per ottenere pennellate morbide, il secondo serve a far asciugare il dipinto in maniera più rapida. Trielina o acqua ragia, per pulire i pennelli e la tavolozza dopo l'utilizzo; due piccoli recipienti in vetro o metallo (evitare la plastica che si corrode al contatto con i diluenti) da riempire uno con acqua ragia o trementina, da utilizzare per la pulizia dei pennelli, e l'altro con un preparato di Medio essiccante e Olio di lino, per diluire i colori.

35

Preparare lo schizzo

Generalmente, soprattutto se non si ha molta esperienza, è necessario effettuare il disegno preparatorio, o schizzo, con una matita e successivamente procedere con i colori. Per eseguire la pittura esistono diverse tecniche: si possono effettuare piccole pennellate incisive, in modo da conferire vivacità al dipinto, oppure si può scegliere di stendere il colore in maniera continua. Se poi si desidera ottenere effetti materici, è anche possibile applicare il colore attraverso una spatola. I colori ad olio impiegano molto tempo ad asciugarsi pertanto è possibile lavorare con calma e tranquillità, senza fretta.

Continua la lettura
45

Rimuovere i residui

In caso di errori, è possibile rimuovere il colore con una spatolina e con la trementina. Terminato il dipinto, il colore va fatto asciugare alla luce del sole poiché il buio rischia di ingiallire la superficie.
Per mantenere il dipinto inalterato nel tempo è possibile passare sulla superficie ben asciutta una vernice trasparente e incolore, disponibile in commercio in diverse tipologie, sia liquida, da stendere a pennello, che spray.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le macchie dei colori ad olio tendono ad essere indelebili, pertanto, mentre si dipinge, è consigliato l'utilizzo di un camice.
  • Dopo l'utilizzo, bisogna avere cura di lavare i pennelli dai residui di colore con acqua ragia.
  • I tubetti di colore vanno conservati in luoghi asciutti e lontano da fonti di calore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come dipingere con i colori ad olio

Disegnare e dipingere sono ormai la passione di moltissime persone, che ogni giorno si affacciano a questo mondo per poter creare delle piccole opere d'arte, imparando tecniche per rappresentarle al meglio. Uno dei metodi più diffusi ed apprezzati per...
Arti Visive

5 errori da evitare quando si dipinge con i colori ad olio

La pittura ad olio rappresenta a tutt'oggi una delle migliori tecniche pittoriche in uso. Si tratta di un metodo artistico molto antico, noto già in epoca classica. Tuttavia furono i pittori fiamminghi a contribuire attivamente alla sua diffusione. Tali...
Arti Visive

Come utilizzare i colori ad olio

La pittura a olio è una tecnica pittorica che utilizza pigmenti in polvere mescolati con basi inerti e oli. Le origini della pittura a olio affondano le radici nell'antichità; ne davano notizia già Marco Vitruvio Pollione, Plinio il Vecchio e Galeno....
Arti Visive

Come utilizzare bitume e colori a olio, cere neutre e colorate

Dipingere è forse una delle forme d'arti dove ci si può sbizzarrire di più, utilizzando la propria fantasia e gli strumenti a nostra disposizione, si possono creare delle opere d'arte davvero molto belle e suggestive. Ma affinché il risultato finale...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto con colori ad olio

La pittura ad olio è una tecnica antichissima di profondo effetto pittorico e non è mai tramontata. Se quindi avete già un po' di manualità con questi particolari colori e intendete utilizzarli per realizzare un quadro, in questa guida potrete trovare...
Arti Visive

Come dipingere ad olio

La quantità di pitture disponibili oggi per dipingere su ogni tipo di supporto è davvero notevole; vi sono gessetti, penne, matite e pastelli, pitture acriliche, colori per vetro, ceramiche e stoffe e numerosi altri materiali. Eppure, nonostante la...
Arti Visive

Come comporre i colori da quelli primari

In natura esistono tre colori primari, ovvero colori che non possono essere realizzati, ma che sono la base dell'infinita gamma di colori presenti in natura. In più esistono due colori (non colori), ovvero il bianco e il nero che aiutano a scurire o...
Arti Visive

Come ottenere i colori terziari

Il mondo dell'arte ci offre delle prospettive davvero strepitose, rese ancora più affascinanti da un impiego creativo dei colori nelle loro moltepici tonalità. Tutti coloro che si dedicano al disegno e alla pittura sanno quanto sia importante studiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.