Come utilizzare la tecnica dell'acquatinta

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo girando per i vari negozi, alla ricerca di un regalo unico e particolare per i nostri amici o parenti e, spesso, dopo tanta fatica per la ricerca, il suo costo risulta anche molto elevato. Potremo quindi provare a realizzare da soli degli oggetti utilizzando una particolare tecnica. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad utilizzare correttamente la tecnica dell'acquatinta. La tecnica dell'acquatinta si esegue secondo la tecnica dell'acquaforte ma si avvale dell'uso di polvere resinosa per ottenere la "granulazione" che consente di realizzare delle stampe con effetti in chiaroscuro molto belli e particolari, con effetti pittorici acquerellati.

28

Occorrente

  • torchio
  • carta
  • carta assorbente
  • straccio di cotone
  • alcool
  • petrolio
  • spazzola
  • matita litografica
  • 1 pezzo di gomma
  • resina
  • cotone
  • vernice all'alcool
  • inchiostro
  • acqua
  • acido nitrico
  • lastra incisa
38

Per iniziare prendiamo la lastra già incisa e copriamola con inchiostro blu stendendone un'abbondante quantità con un pezzo di gomma. Poi con uno straccio di cotone puliamo la lastra in maniera che l'inchiostro resti solo nei solchi. Passiamo la lastra sotto il torchio per ottenere una stampa della nostra incisione formata di sole linee.
Questa stampa ci servirà da riferimento per gli interventi con cui ne modificheremo gradualmente l'aspetto. Intanto mettiamo a bagno in acqua un foglio di carta.

48

Puliamo la lastra incisa con alcool e petrolio e lasciamola asciugare bene. Riempiamo con la resina una calza di nylon o un setaccio molto fine e spolveriamo la lastra in modo uniforme. Riscaldiamo la lastra coperta di resina sulla fiamma fino a quando la resina non sarà ben fissata sopra.

Continua la lettura
58

Immergiamo la lastra in una soluzione non troppo forte di acido nitrico in una proporzione di una parte di acido e otto di acqua. Dopo dieci minuti di immersione, estraiamola, asciughiamola, puliamola e proteggiamo con la matita litografica il grigio ottenuto. Immergiamo nuovamente la lastra nella soluzione lasciandola per trenta minuti per ottenere una tonalità di grigio più intenso.

68

Immergiamo per l'ultima volta la lastra e lasciamola nell'acido per un'ora. Tolta la lastra sciacquiamola abbondantemente sotto l'acqua corrente poi con una spazzola e il petrolio puliamola a fondo, sgrassiamola con l'alcool e facciamola asciugare bene. Inchiostriamo la lastra con inchiostro verde, usando un pezzo di gomma, con una pezza di cotone strofiniamo la lastra per eliminare l'eccesso d'inchiostro. Prendiamo il foglio di carta che avevamo lasciato a bagno nell'acqua e asciughiamolo, collochiamo la lastra sul registro, copriamola con il foglio di carta ed il feltro e procediamo con la stampa.

78

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire ad utilizzare correttamente la tecnica dell'acquatinta. Per chi è alle prime armi con questo tipo di lavori, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, riusciremo alla fine ad ottenere un risultato perfetto. A questo punto non ci resta che recuperare tutto il materiale indicato all'interno della guida, per poter subito provare ad utilizzare questa particolare tecnica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Tecnica di pittura a soffio

Per realizzare dei quadri esistono moltissime tecniche di pittura che si adattano al risultato che si vuole ottenere. Tra queste varie tecniche di pittura la più divertente è sicuramente la pittura a soffio. La pittura a soffio consente di creare quadri...
Arti Visive

Come colorare un disegno con la tecnica delle texture

La tecnica della texture, chiamata anche campitura, è usata tantissimo sia dai bambini, sia dagli artisti professionisti per dare colore ai loro affreschi. Tale modo di procedere è abbastanza semplice e darà al vostro disegno un fenomenale effetto....
Arti Visive

Come Realizzare Un Grappolo D'Uva Con La Tecnica Dell'Acquerello

In modo molto rapido e creativo, otterrete un bel grappolo d'uva col quale decorare un bel quadretto. Vi consiglio di seguire le semplici ed artistiche indicazioni procedurali qui illustrate. Imparerete come realizzare un grappolo d'uva mediante la tecnica...
Arti Visive

Fotografia: come applicare la tecnica del panning

Se si desidera fotografare un bambino che ha appena imparato a camminare, un cavallo al galoppo o un'auto che sfreccia su una pista, è possibile migliorare la qualità delle foto grazie ad una semplice tecnica nota come "panning". Tuttavia, se si tenta...
Arti Visive

Come fare un pupazzo di neve con la tecnica del turacciolo

Nei periodi invernali, sopratutto nelle di giornate di neve, realizzare quei bianchi ed enormi pupazzi rallegra intere famiglie, rendendo più accogliente la fredda stagione. Spesso però in alcune regioni in cui il clima non è estremamente freddo, la...
Arti Visive

Come dipingere gli occhi con tecnica ad olio

La cosa più difficile da realizzare, soprattutto per i pittori alle prime armi, sono i volti. Prima di tutto, per poter realizzare un dipinto su tela e ottenere un buon risultato, bisogna esercitarsi con la matita, così da padroneggiare bene il movimento...
Arti Visive

Come si dipinge con la tecnica della colata

Per tutti gli amanti della pittura, della decorazione e di tantissime interessanti attività dell'ampio mondo del fai da te, questa guida fa proprio al caso vostro. Dipingere e decorare oggetti è infatti un hobby molto creativo ed interessante, con cui...
Arti Visive

Come utilizzare la tecnica pittorica del guazzo

La tecnica pittorica del guazzo, comunemente conosciuta nel gergo artistico anche con il nome "gouache" dal francese, nasce nell'Europa del '500, si riconosce e si distingue nel panorama pittorico per originalità e delicatezza. Questo processo del gouache...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.