Come visitare Galleria Borghese a Roma

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tappa obbligata per chi decide di visitare Roma è sicuramente la Galleria Borghese. Il Museo, ospitato nelle sale della Villa Borgese Pinciana fin dal 1902, conserva alcuni tra i maggiori capolavori dell’arte italiana a cavallo tra il Seicento e il Settecento, in particolare occorre ricordare il nucleo Berniniano (“Apollo e Dafne”, il “David”, il “Ratto di Proserpina”, “Enea e Anchise” e “la Verità”) e il nucleo Caravaggesco (“Madonna dei Palafrenieri”, “San Girolamo”, “Bacco”, “Ragazzo col canestro di Fruttra”, “Davide con la testa di Golia”). Oltre a sopracitati capolavori, aggirandoci per le sale del museo capitolino, possiamo ammirare anche altri capolavori assoluti come la “Paolina Borghese di Antonio Canova, la “Deposizione” di Raffaello, la “Danae” di Correggio, la “Pietà” di Ruberns e “l’Amor sacro e amor profano” di Tiziano.

27

Occorrente

  • E' necessaria la prenotazione per la visita del museo
37

Visitare il sito ufficiale

La Galleria Borghese rappresenta uno dei musei più belli a livello internazionale, è quindi molto facile trovare siti che offrono recensioni molto particolareggiate delle opere esposte e dei programmi in corso o in allestimento (ad esempio Tripadvisor o altri siti collegati a Wikipedia).
In ogni caso per ottenere informazioni dettagliate può risultare opportuno consultare il sito ufficiale della Galleria: galleriaborghese.beniculturali.it
Peraltro il sito potrà offrire la possibilità di prenotare il biglietto, di poter ricevere informazioni sui giorni e gli orari di apertura al pubblico e altri eventuali dati utili.
È da tener presente che il museo è sempre molto affollato al punto che può capitare di dover spostare la prenotazione.

47

Raggiungere la galleria

La Galleria Borghese è facilmente raggiungibile con la Linea A della metropolitana scendendo alla fermata Flaminio o Piazza di Spagna, oppure con gli autobus che attraversano la Villa (88, 95, 490, 495; Autobus: 52, 53, 63, 86, 92, 116, 217, 360, 491, 630, 910, 926).
I tram utili sono il 19 3 2. L'indicazione per chi utilizza il taxi è Via Vittorio Veneto (scendendo in prossimità di Villa Borghese.

Continua la lettura
57

Il progetto "Dieci Grandi Mostre"

Nel 2006 ha avuto inizio il progetto "Dieci Grandi Mostre", ciclo di esposizioni monografiche dedicato ai grandi artisti del '500 e del '600 e originato dalla difficoltà di trasportare opere molto delicate per mostre temporanee. Il progetto consente così una maggiore diffusione e uno studio più approfondito delle stesse ad esperti e studiosi di altri Paesi, tutelandole in maniera adeguata.
La prima mostra è stata incentrata sulle opere di Raffaello; successivamente sono state presentate le opere di Canova, Correggio, Caravaggio e Francis Bacon, Lucas Cranach e Tiziano.
Nel 2013 è in programma la mostra di Dosso Dossi; in seguito Domenichino e in ultimo Bernini.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' preferibile una visita guidata per poter apprezzare pienamente la ricchezza artistica e culturale della Galleria
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

I musei più belli d'Italia

Nonostante tutte le sue contraddizioni e i suoi difetti, non esiste un paese al mondo più bello dell'Italia. E questo non sono solo gli Italiani a pensarlo, ma tutto il mondo a riconoscerlo: il patrimonio artistico-culturale dell'Italia è unico nell'intero...
Mostre e Musei

Guida al Bioparco di Roma

Il Bioparco di Roma nasce intorno al 1910. Il luogo è facile da raggiungere, data la sua ubicazione pproprio nei pressi del centro storico della capitale. Volendo utilizzare l'autobus o la metro per raggiungerlo, dalle rispettive fermata si arriva nel...
Arti Visive

Caravaggio: opere e vita

La guida che andremo a impostare si occuperà di arte. Per essere più precisi, come avrete compreso attraverso la lettura del titolo della nostra guida, ora andremo a dedicarci a un personaggio che ha fatto la storia dell'arte: Caravaggio. Andremo a...
Mostre e Musei

Come visitare la Galleria Palatina a Firenze

Chi è amante dell'arte e capita nel capoluogo della Toscana, non può perdersi importanti luoghi da ammirare. Uno dei siti più interessanti ed importanti da visitare a Firenze è sicuramente la Galleria Palatina. La Galleria in questione è ubicata...
Recitazione

Breve storia del teatro

Se si vuole trattare la storia del teatro, conviene dividere il fenomeno nei diversi stili che caratterizzano i diversi momenti storici. Per primo troviamo il teatro classico, ossia il teatro greco e romano, poi quello medievale in cui nasce anche la...
Mostre e Musei

I 5 musei più interessanti d'Italia

L'Italia è il paese con il più alto numero di siti inclusi nella lista del patrimonio dell'umanità. Tra le tante meraviglie che caratterizzano da nord a sud lo stivale italico, questa lista ha l'arduo compito di individuare i 5 musei più interessanti...
Arti Visive

Correggio: vita e opere

Correggio è il nome d'arte di un pittore italiano: Antonio Allegri, nato e morto proprio nella città di Correggio, in provincia di Reggio Emilia. È considerato uno dei maggiori esponenti della pittura del Cinquecento. Il suo stile è nato da uno studio...
Mostre e Musei

Guida alla Pinacoteca di Brera

Situata nell'omonima zona milanese in via Brera 28, risulta essere esattamente una rinomata ed antica galleria d'arte che accoglie opere d'arte antica e moderna. Inoltre, potrete anche prendere visione del monumento a Napoleone primo. Continuate, quindi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.