Come visitare i beni del FAI

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il FAI, ossia il Fondo Ambiente Italiano, è attivo sin dal 1975 per la tutela e per la valorizzazione del territorio italiano. In particolar modo si occupa del patrimonio artistico e culturale del nostro Bel Paese. Consiste in un'organizzazione senza scopo di lucro, che sopravvive grazie alle donazioni spontanee oppure ricavate dai 5 X 1000, alle iscrizioni, ai lasciti dei cittadini o delle aziende italiani. I beni del FAI sono dislocati in tutta quanta l'Italia, e si tratta di castelli o complessi monumentali, giardini o luoghi di natura, ville e case d'arte. Su questi beni, l'associazione predispone dei progetti in vari ambiti oppure delle visite. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come visitare i beni del FAI. A questo punto, pertanto, non vi rimane altro da fare che continuare nella lettura dei brevi passi di questa guida.

24

Benefici previsti per l'ingresso

Innanzitutto è necessario precisare che i beni del FAI possono essere visitati gratuitamente, oppure si può ottenere uno sconto sul biglietto. Per usufruire di questi benefici è necessario essere iscritti ad un'associazione, oppure possedere la rispettiva tessera. Il costo della tessera può variar a seconda di differenti aspetti. Nello specifico, la tessera ordinaria costa 20 euro per i ragazzi fino ai 25 anni, 66 euro per le famiglie costituite da due coniugi con figli fino ai 18 anni, 60 euro per le coppie e 39 per i singoli. Nel caso in cui sia presente una gruppo di scuola, sarà possibile usufruire degli opportuni sconti. Ulteriori benefici, inoltre, riguardano i bambini fino ai 4 anni di età, i quali possono entrare gratuitamente. Invece i bambini con età compresa tra 4 e 12 anni possono usufruire di uno sconto. Per concludere, i disabili pagano ma non il loro accompagnatore.

34

Altre indicazioni di accesso

Molti beni sono assolutamente difficili da accedere, oppure inaccessibili per un disabile. Pertanto, per evitare spiacevoli situazioni, è buona regola contattare le singole proprietà preventivamente. Per quanto riguarda gli animali, possiamo dirvi che sono ammessi i cani guida. Inoltre è anche possibile eseguire dei filmati e delle foto, se si aggiunge un'ulteriore spesa di 3 euro. Naturalmente i prezzi FAI variano a seconda del bene che si prende in considerazione, e per poterli consultare è sufficiente recarsi sul sito internet dell'associazione. Il programma che si aprirà farà comparire una cartina. A questo punto sarà possibile cliccare nelle parti in cui si ha l'intenzione di andare. Dopodiché si aprirà la sezione di proprio interesse, con le indicazioni necessarie, tra cui gli orari di apertura, i prezzi, le informazioni e le prenotazioni.

Continua la lettura
44

La formula all inclusive

Con il Visit FAI l'associazione consente ai gruppi di poter accedere ad una formula "all inclusive", cioè che prevede un ingresso ed una visita guidata sia ai beni Fai che ai musei con relativi sconti, dislocati in tutta l'Italia, nei borghi e nelle enoteche. Secondo questo tipo di accesso si potrà anche usufruire di pasti tipici nelle strutture convenzionate, di siti culturali e di sconti su acquisti presso i bookshop. Ogni bene che si va a visitare presenta una sua proposta che può essere consultata nel sito dedicato. Nel periodo primaverile si possono visitare, gratuitamente, alcuni siti in quanto aperti al pubblico, consultando il sito apposito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

I musei gratis di Milano

Da qualche anno, in Italia, coloro che non possono permettersi di spendere soldi per apprezzare i monumenti artistici, possono visitare gratis i musei di varie città italiane. Per sapere i nomi dei comuni che aderiscono all'iniziativa, basta informarsi...
Letteratura

Guida a "Il Tartufo" di Moliere

Molière (nato nel 1622 - morto nel 1673) fu un drammaturgo francese che si distaccò dai parametri di scrittura d'epoca, utilizzando un realismo che descrivesse al meglio la psicologia e le situazioni in cui i personaggi di quell'epoca vivevano. Nelle...
Mostre e Musei

Come illuminare una mostra

La guida che andremo a impostare nei prossimi cinque passi, avrà come tematica l'arte, o meglio, come poter riuscire a impostare una mostra. Nello specifico, ci concentreremo su come illuminare una mostra, un aspetto che potrebbe sembrare ovvio o di...
Mostre e Musei

Guida alla Reggia di Venaria di Torino

In questa guida si parlerà della Reggia di Venaria di Torino. L'edificio venne costruito su ordine del Duca Carlo Emanuele II tra il 1658 e 1679, su un progetto di Amedeo di Castellamonte. Il complesso, che comprende anche un grande parco e un borgo,...
Mostre e Musei

Come visitare il MAXXI a Roma

In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come è possibile visitare il MAXXI a Roma. Questa struttura consiste nel Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, in cui sono presenti itinerari di opere d'arte contemporanee. Questo rinomato museo...
Arti Visive

Come e dove imparare la glittica

L'arte della glittica risale alle prime forme di civiltà dell'uomo, come gli Assiri, i Babilonesi, ecc. Con essa, si incidono pietre dure, coralli, e qualsiasi altro materiale per la realizzazione di gioielli, scarabei, cammei, ecc. Oggi è molto praticata...
Letteratura

Divina Commedia: guida al I Canto dell'Inferno

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di letteratura. E non di letteratura qualsiasi, bensì della Divina Commedia di Dante Alighieri. Tutta la guida e le sue argomentazioni complessive ruoteranno intorno al I canto dell'Inferno.Proveremo...
Recitazione

Guida ai teatri di Napoli

Napoli è una città che ha un patrimonio storico, artistico e culturale enorme, conosciuto ed ammirato in tutto il mondo; motivo per cui sono sempre numerosi i turisti provenienti da tutto il mondo ogni anno che accorrono nel capoluogo campano. Per quanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.