Come visitare Il Kunstkamera In Russia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se avete pensato di viaggiare verso la Russia, andate verso San Pietroburgo, in particolar modo dedicate del tempo al più grande museo etnografico del mondo "Kunstkamera" o "Peter, il Grande Museo di Antropologia ed Etnografia" lungo il fiume Neva. Interessantissimo museo nato grazie a Peter il Grande come da denominazione dello stesso museo completato nel 1727 e presenta una collezione ricchissima di almeno due milioni di pezzi che presentano informazioni sulle diverse popolazioni del mondo. Ma anche un vasto assortimento di feti umani e animali con difetti anatomici come andremo a vedere in questa guida. La parola olandese konst-kamer è stata probabilmente introdotta dal chirurgo Stephanus Blankaart nel 1680. Benvenuti in una interessantissima avanscoperta delle nostre origini culturali. Ecco come visitare il Kunstkamera in Russia.

26

Occorrente

  • Passaporto con visto
36

Il museo Kunstkamera ha avuto il titolo speciale di Accademia delle Scienze con numerosi ricercatori e studiosi che andavano a ricercare e studiare. Attualmente vi sono poco meno di 200 persone che gestiscono il museo fra addetti interni e medici, studiosi di antropologia ed etnografia molti di questi hanno ricevuto premi e riconoscimenti scientifici nazionali ed internazionale e proseguono la loro attività professionale negli istituti superiori di San Pietroburgo. Il museo è strutturato in 5 piani.

46

Al livello 0 vi è il negozio del museo ed il checkin, al livello 1 vi è presente una sezione dedicata alla storia della costruzione del medesimo museo, ed alcune mostre e storie dei paesi. Al livello 2 vi è la storia di altri paesi e le prime collezioni scientifiche del Kunstkamera. Al livello 3 detto di Mikhail Lomonosov troviamo l'Accademia delle Scienze del 18° secolo, ed eventuali esposizioni temporanee. Al livello 4 troviamo l'Osservatorio Astronomico dell'Accademia delle Scienze. Al livello 5 grande, troviamo il globo di Gottorp. Colpisce in modo particolare la "sala delle meraviglie" in seguito definita "degli orrori" a causa dell'esposizione di feti e animali deformi in apposite teche. Questa sezione fu voluta dallo stesso Zar in quanto parte della sua collezione privata ubicata nel Palazzo d'Estate. La donazione al Museo avvenne per incoraggiare i medici e gli scienziati allo studio delle malformazioni genetiche.

Continua la lettura
56

Continuando la visita la Museo attraverso altre sale troviamo una vasta esposizione di minerali e fossili di circa 3000 pezzi, la biblioteca dello Zar con oltre 20.000 volumi tra i libri e manoscritti. Interessante è la sala dove è ubicato un Planetario con annesso l'osservatorio astronomico. Vale la pena sperimentare anche il globo di Gottorp di cui vi ho parlato. La visita al Museo volendola fare completa e con accuratezza richiede circa 5 ore completandola con uno spuntino al bar ed un pranzo. Il Kunstkamera è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 11 alle ore 18,00 al costo di circa 12 E a persona.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Come visitare Yosemite National Park

A poche ore da San Francisco e da Los Angeles, si trova lo Yosemite National Park. È un luogo ancora incontaminato e selvaggio; divenuto patrimonio dell'Unesco. Il parco si trova in un area protetta della Sierra Nevada in California, a più di 13.000...
Mostre e Musei

Torino: cosa visitare

Torino è una delle città più belle della nostra penisola. Chi non ci è mai stao, deve assolutamente visitarla. Chi invece ha già visitato questa splendida città, non vedrà l'ora di visitare nuovamente Torino. Città ricca di cultura, anche underground,...
Mostre e Musei

Come visitare la Galleria Palatina a Firenze

Chi è amante dell'arte e capita nel capoluogo della Toscana, non può perdersi importanti luoghi da ammirare. Uno dei siti più interessanti ed importanti da visitare a Firenze è sicuramente la Galleria Palatina. La Galleria in questione è ubicata...
Mostre e Musei

Musei a Londra: quali visitare con i bambini

Londra è senza dubbio una delle mete turistiche più frequentate al mondo. La capitale del Regno Unito è ricca di luoghi di interesse storico e culturale tra cui il Big Ben, Trafalgar Square, il Tower bridge, il palazzo reale e molti altri monumenti....
Mostre e Musei

Come visitare il Museo Nazionale di Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, allestito in un magnifico palazzo settecentesco, è uno dei primi d'Europa per costituzione. Situato in una zona molto centrale della città, è raggiungibile sia in autobus che con due linee di metropolitana....
Mostre e Musei

Come visitare il Palazzo Ducale a Venezia

Se ci piace molto viaggiare e conoscere la cultura e le varie opere presenti nel Mondo e stiamo pensando di organizzare un nuovo viaggio, per prima cosa dovremo reperire delle informazioni che riguardano la nostra destinazione e che ci consentiranno di...
Mostre e Musei

Come visitare il Palazzo Reale a Vienna

Il Palazzo Reale di Hofburg si trova nella capitale austriaca, Vienna, e rappresenta una maestosa struttura Medievale che ricopre una vasta area del centro di questa metropoli. Questa si tratta di una grandiosa opera d'arte, che è stata la residenza...
Mostre e Musei

Come visitare il Museo di arti decorative di Praga

A Stare Mesto (il quartiere della città vecchia) nell'area di Josefov si trova Il Museo delle arti decorative - Praga, per la precisione l'indirizzo è: 17. Listopadu 2, Praga 1, è possibile arrivarci tramite Metro A per Saromestskà. Potrete visitare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.