Concetti fondamentali della musica barocca

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il Barocco è stato molto importante anche  dal punto di vista musicale, poiché, in appena due secoli, ha apportato delle modifiche fondamentali alla tradizione, che hanno condotto alla composizione delle opere che ancora oggi ascoltiamo. Di seguito una lista dei concetti fondamentali della musica barocca sviluppatasi tra 1600 e 1700.

28

Il melodramma

La nascita del melodramma (che significa letteralmente "recitar-cantando") rappresenta l'innovazione più importante quando si parla di musica Barocca. Caratterizzato dalla fusione del canto e dell'azione scenica il Melodramma fu inventato alla fine del Cinquecento a Firenze dagli intellettuali della Camerata Bardi. Ii più grande esponente del genere è sicuramente il compositore italiano Claudio Monteverdi.

38

L'oratorio

In epoca barocca assistiamo anche allo sviluppo dell'oratorio, che si svolgeva soprattutto nelle Chiese e che consisteva nella rappresentazioni di episodi biblici cantati, accompagnati da una voce narrante. Non vi erano né scenografie né costumi sgargianti per evitare che il pubblico si distraesse.

Continua la lettura
48

La fuga

Un'altro elemento chiave della musica barocca è la fuga, una composizione musicale formata da più voci che ripetono ognuna con un' espressività diversa uno stesso tema diverse volte. In questo schema la polifonia viene sostituita dalla monodia accompagnata, in cui il canto solistico viene accompagnato da uno strumento pizzicato o uno strumento a tastiera.

58

I concerti

Anche la musica strumentale acquista importanza e in particolare comincia a nascere il vero e proprio concerto, un termine che indica la lotta tra i diversi suoni che finiscono per unirsi armoniosamente creando una melodia inaspettata: l'idea di sovrapporre più voci creando così più livelli di ascolto era un'idea tipicamente barocca, che mirava allo stupore di colui che ascoltava. Durante il barocco si cominciò a definire anche il tipo di musica in base al luogo in cui essa veniva eseguita: musica da camera, musica da Chiesa e musica da teatro.

68

La teoria degli affetti

Si sviluppa inoltre una teoria che lega musica e sentimento, chiamata "Teoria degli affetti", che lega la musica alla poesia e si occupa di analizzare l'effetto che la musica produce sull'animo e sui sentimenti umani e di analizzarne la relazione. Questa teoria fu formulata da Zarlino ed ebbe un ruolo importante per la musica barocca, in quanto fu applicata da diversi musicisti nelle loro opere.

78

Il "Basso continuo"

Un'altra caratteristica che da citare è sicuramente un tipo di composizione musicale chiamata "basso continuo". Lo schema è preciso: una voce principale data da uno strumento dai toni bassi suona per tutta la durata del componimento con l'accostamento di tanto in tanto, quasi all'improvviso, di toni strumentali più chiari e acuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Storia della musica italiana

La cultura italiana è sempre stata particolarmente fiorente. Non fa eccezione la musica che, nel corso dei secoli, ha conosciuto uno sviluppo costante e significativo tanto da lasciare un segno tangibile all'interno della cultura mondiale. Di seguito...
Musica

Breve storia della musica classica

La musica classica è generalmente intesa come la madre di tutti i generi musicali, quella che più di ogni altra racchiude in sé l'idea dell'armonia e della perfezione che rendono alcuni degli esponenti di questo genere semplicemente inarrivabili, come...
Musica

5 tecniche fondamentali per suonare la batteria

Avete il ritmo che scorre nelle vene? Tutti gli oggetti che trovate si trasformano in strumenti musicali? Allora siete nel posto giusto: Invece che distruggere piatti, posate e quant'altro per emettere suoni che vagamente somigliano a quelli di una batteria,...
Musica

Come ascoltare la musica classica

Ascoltare buona musica significa mettersi in contatto con una forma d’arte formidabile. Oggi la musica è sempre con noi, dovunque andiamo: radio, lettori mp3, smartphone, tablet. Qualunque brano è accessibile in un attimo collegandosi alla rete. Insomma,...
Musica

I migliori strumenti per creare musica minimal

La musica minimal come si intuisce dal nome è una musica minimale, ovvero che parte dai suoni base della musica, che quasi la musica in realtà sembra non esistere per dare spazio ad un continuum di suoni ritmatici che creano il ritmo. La musica minimal...
Musica

Come fare musica elettronica

Comporre musica è davvero una cosa straordinaria. Solo un musicista può capire al meglio l'importanza del ritmo e della composizione per generare musica e divertimento nelle persone. Produrre musica non è solo suonare uno strumento classico e convenzionale,...
Musica

Breve storia della musica folk

Il mondo della musica ha sempre suscitato un notevole interesse e nel corso degli anni della storia umana, essa ha subito numerosi cambiamenti adottando tecniche sempre più originali e nuove. La musica, nasce dalla necessità di espressione popolare...
Musica

Top 5: i regali perfetti per chi ama la musica

I 5 regali perfetti per chi ama la musica a volte non sono cosi scontati come si può pensare. La musica è un'arte incredibile che può influire sull'umore, sul battito cardiaco, il livello di alcuni ormoni. Migliora l'umore e viene sempre più usata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.