Consigli per migliorare nel Change

Tramite: O2O 12/09/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Qualunque ballerina di danza classica in erba si fa una domanda: come migliorare nel Change? Questi, detto anche Changement de pieds, è un particolare salto. I salti, in generale, rappresentano i movimenti più difficoltosi dell'arte del balletto. D'altro canto, sono anche quelli che contribuiscono in larghissima misura al suo fascino. Nella loro esecuzione infatti si dispiega tutto il talento di chi danza. Ne scaturisce un concentrato di grazia, agilità e forza che nessun altro movimento fisico possiede in uguale misura. Eppure molti ballerini principianti si scoraggiano. Il motivo è che eseguire in modo corretto i salti non è semplice. Occorrono tecnica e moltissimo esercizio. Vediamo di darvi un aiutino con alcuni consigli per migliorare nel Change. Seguiteli e applicatevi con una robusta dose di esercizio e concentrazione. I risultati alla fine ci saranno.

27

Capire cos'è il Change

Il primo dei consigli per migliorare nel Change è comprendere bene cos'è. Si tratta di un salto da due gambe su due. Significa che si alzano in contemporanea ambo le gambe e si atterra, sempre in contemporanea, su tutte e due. La partenza è in V posizione così come l'atterraggio. La V posizione è la posa che vede i piedi ruotati di 180 gradi in direzioni opposte, uno davanti all'altro. In pratica, la punta di un piede guarda a destra e l'altra a sinistra. Il tallone di quello anteriore deve trovarsi in esatta corrispondenza dell'alluce dell'altro. Il salto inizia con un demi-pliè o pliè, in italiano piegamento. Il suo scopo è favorire lo slancio verso l'alto. Nel plié i talloni rimangono a terra (eccezione fatta per il grand-pliè) mentre piedi, caviglie e ginocchia si flettono seguendo il movimento guida delle anche. Da tale posa si esegue il Petit Change de pieds o il Grand Change de pieds. La traduzione è facile: piccolo e grande cambiamento dei piedi. In entrambi i piedi cambiano posizione. Quello davanti quindi atterra in posizione posteriore e viceversa. Previo demi-pliè di discesa, ovviamente. La differenza di esecuzione fra Grand e Petit? Il Grand richiede una grande elevazione; i piedi vengono scambiati appena prima di toccare il suolo. Il tempo di esecuzione è il grande allegro, un tempo sostenuto. Il Petit richiede una piccola elevazione e i piedi vengono scambiati a mezz'aria. Il tempo di esecuzione è il piccolo allegro, un tempo veloce.

37

Mantenere forza fisica e resistenza

Fra i consigli per migliorare nel Change questo è uno dei più importanti. Stranamente, però, molte ballerine principianti lo trascurano. Un grave errore. La danza classica richiede leggerezza e allo stesso tempo forza e agilità. In più occorrono capacità di concentrazione e una buona coordinazione muscolare. Un corpo denutrito fatica a mantenere tutte queste qualità. In particolare si vede nei salti, che sono impegnativi e richiedono forza e coordinazione. Paradossalmente, un salto "svogliato" è meno energivoro, mentre uno compiuto da un corpo ben nutrito è più vigoroso e comporta un maggiore dispendio energetico. Se c'è un lievissimo sovrappeso con tutta probabilità quindi sparirà lezione dopo lezione. E se ci sono tanti kg di troppo che ostacolano gli esercizi? Il consiglio è di intraprendere una dieta equilibrata prima di frequentare il corso.

Continua la lettura
47

Migliorare la flessibilità

Non si arriva a eseguire in modo idoneo un Change senza l'acquisizione di una grande flessibilità. Vale per tutto il corpo, in particolare piedi e caviglie. Difatti, fra gli esercizi per principianti predominano quelli preparatori. Col tempo e la costanza si acquisisce l'agilità, finalmente, per i salti. Questa parte non va trascurata, le etoile non lo fanno mai. Un ottimo modo per incrementare la flessibilità è la frequenza degli esercizi. In pratica è importante allenarsi anche a casa. L'ideale sarebbe tutti i giorni.

57

Esercitare la V posizione

La V posizione è la più difficile. Esige infatti un'ottima flessibilità per la rotazione che comporta. In più richiede capacità di coordinazione, essendo le pose dei piedi diverse. Ma è essenziale per compiere al meglio il Change. Abbiamo visto che rappresenta la posa di inizio e termine del salto. Eseguirla bene richiede grande esercizio (tanto per cambiare!). Uno specchio può essere utile nei compiti a casa, per capire cosa occorre migliorare. E poi l'osservazione: sia dell'insegnante, che mostra l'esercizio, che di un video, a casa. Alla fine la V posizione diventerà fluida e facile. Fra i consigli per migliorare il Change c'è anche quello di esercitare il pliè.

67

Coordinare le parti del corpo

Il perfetto Change richiede una coordinazione e una sequenza di movimenti muscolari ben precisa. Il tempo di esecuzione poi "è tiranno", nel senso che un salto corretto ha una tempistica ben precisa, da rispettare. Fra i due, il più impegnativo è il Grand Change, dato lo sforzo muscolare che richiede. Il Petit Change però, proprio perché si esegue in un breve salto, richiede ancora più attenzione al tempo. Un'esecuzione lenta, infatti, provocherebbe il "sedersi sulle gambe". Qui il segreto è uno solo: l'esercizio costante unito alla concentrazione. Vale per i consigli per migliorare nel Change come nella danza in generale.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Danza:come migliorare l'apertura

La danza, soprattutto quella classica, rappresenta forse lo sport migliore per tutte le bambine, in quanto è in grado di modellare il loro fisico, potenziando l'elasticità dei loro arti e migliorando al tempo stesso la postura. Grazie all'impegno quotidiano,...
Danza

Esercizi per migliorare l'arabesque

L'arabesque è una figura della danza classica che richiede molta preparazione e una buona tonicità del corpo dal momento che coinvolge quasi tutti i muscoli del corpo. È una figura che richiede equilibrio e allenamento costante per riuscire ad eseguirla....
Danza

Suggerimenti per migliorare la tecnica di ballo sulle punte

Nella presente guida andremo a trattare il tema della danza e, come indicato lungo il titolo che contraddistingue questa guida, ora andremo a offrirvi dei suggerimenti per migliorare la tecnica di ballo sulle punte.L'allenamento e la tecnica, nel ballo...
Danza

Consigli per imparare le tecniche di ballo latino americano

Negli ultimi anni il ballo latino americano è diventato uno dei must dell'estate italiana e, più in generale, uno dei balli più gettonati durante l'anno. Ma se non avete modo e tempo di frequentare un corso di ballo latino americano e volete lo stesso...
Danza

5 consigli per imparare a ballare la rumba

La Rumba è un ballo caraibico di coppia che negli ultimi anni ha assunto sempre più importanza e che grazie alla sua semplicità si è proliferata incontrando sempre più approvazione. Facile da eseguire, la danza ricorda per certi versi il Flamenco...
Danza

Consigli per cominciare a ballare la salsa

La salsa è un ballo contagioso. In essa si fondono ritmo, passione e sensualità. Una serie di movimenti ben fatti può aiutarvi ad iniziare con il piede giusto questa fantastica esperienza di ballo. All'inizio sarà tutto un po' più complicato: andare...
Danza

Punte: Consigli su quando è corretto metterle

Le scarpette da punta sono le tipiche calzature indossate da ballerini e soprattutto ballerine per danzare secondo la tecnica in punta. Sono scarpette uniche nel suo genere, simbolo della danza classica, a cui ogni fanciulla che intraprende quest'arte...
Danza

Consigli per la scelta delle scarpe da tango

Come per ogni tipo di danza, anche il tango prevede una tipologia di scarpa che sia adatta a seguirne i movimenti. La cosa fondamentale è che le scarpe siano comode e calzino perfettamente al nostro piede. L'acquisto delle scarpe, tuttavia, può non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.