Cosa non fare al Palio di Siena

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il palio di Siena, è una competizione che ha origini antichissime, la prima testimonianza scritta del palio risale a circa il 1200 d. C. Il palio di Siena è un momento importantissimo della vita della città. SI tratta di una corsa coi cavalli, ognuno dei quali rappresenta una contrada di Siena. Al palio possono partecipare al massimo dieci contrade tra le diciassette presenti in città. Si può pensare che il palio di Siena sia soltanto rappresentato dalla gara dei cavalli, ma in realtà si tratta di una grande manifestazione che dura quattro giorni, con parate, manifestazioni di gruppo, musica e cene tipiche nelle varie parti della città. Come tutte le grandi manifestazioni ci sono delle regole da rispettare e in questa lista spieghiamo cosa non fare al Palio di Siena, se da turisti decidete di andare assistervi.

26

Mai con vestiti pesanti

Iniziamo col dire che il palio di Siena, a parte nel caso di grandi ricorrenze nazionali, si svolge il 2 luglio e il 26 agosto. Un periodo in cui le temperature nella cittadina toscana sono sicuramente alte, è quindi importante scegliere i vestiti adatti, per non incorrere in pericolosi colpi di sole. Scegliete magliette leggere e traspiranti e un consiglio è quello di mettere anche un cappellino per proteggersi da sole. Non dimenticate che per vedere l'inizio della corsa bisogna aspettare anche qualche ora, quindi mai mettersi vestiti troppo pesanti per assistere a questa manifestazione. Inoltre se decidete di assistere alla corsa guardandola dalla piazza principale, tenete presente che prima della fine della competizione non si può uscire, perché tutto è bloccato, non ci sono bagni o luoghi in cui riposarsi e c'è sicuramente moltissima confusione e molte persone piuttosto tese. Quindi, pensateci bene prima di scegliere se andare in piazza a vedere la corsa.

36

Mai senz'acqua

Ripetiamo, ancora una volta, che al palio normalmente c'è il sole e molto caldo, quindi mai andare impreparati ad affrontare l'attesa. Basterà portare una bottiglietta d'acqua per rinfrescarsi quando il caldo inizia a diventare pesante e l'attesa sembra non finire mai. L'acqua è fondamentale per reidratarsi e recuperare i liquidi persi a causa del caldo. Non portate l'acqua troppo fredda, a temperatura ambienta va benissimo per bere qualche sorso ogni volta che ne sentirete il bisogno.

Continua la lettura
46

Mai col fazzoletto sbagliato

Se siete dei turisti, e non dei senesi, in visita alla città durante il palio, potrete trovare in vendita dei fazzoletti che segnano l'appartenenza a una delle contrade che si battono per la vittoria. Compratene pure uno, però evitate di passeggiare tranquillamente in un gruppo di una contrada nemica se non volete incorrere in avvenimenti spiacevoli. Sopratutto non se avete il fazzoletto della contrada vittoriosa, non andate a sventolarlo in faccia a quelle che hanno appena perso.

56

Mai troppo vicino ai cavalli

Questa è una cosa fondamentale, i cavalli sono nervosi prima della gara e pensare di avvicinarsi a uno di questi è assolutamente sbagliato e potrebbe essere pericoloso. Se siete turisti, cercate di guardare e non essere invadenti. Per i senesi e i partecipanti al palio, la giornata è molto importante e sono tutti molto tesi e nervosi, quindi cercate di rispettare la festa partecipandovi, ma adottando in ogni caso delle accortezze, tra cui, appunto, quella di non avvicinarsi troppo ai cavalli.

66

Mai in mezzo alle contrade

Le contrade, sfilano in un corteo, prima dell'inizio del palio. Importantissimo è evitare di passare tra le contrade durante la parata. Fatele finire di sfilare e poi se dovete spostarvi, fatelo pure. Anche in questo caso la parola fondamentale è rispetto. Rispettate il palio e la sua storia antichissima, evitando di non dare la giusta importanza a momenti che magari sembrano poco fondamentali. Quindi, come abbiamo detto, la parata è fondamentale ed è vietatissimo pensare di potervi passare in mezzo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come usare la tecnica della colorazione giallo Siena

Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli su come usare la tecnica della colorazione giallo Siena. Probabilmente molte persone non hanno mai sentito parlare prima di questa tecnica di colorazione. Essa è utilizzata molto spesso...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto ad olio

Quando guardiamo una persona, dal vivo o ritratta in un'immagine, siamo subito attratti dal suo volto. Nella realtà siamo distratti da un complesso di impressioni, quali derivano dalla simpatia o antipatia per il soggetto, dalla variabilità delle posizioni...
Arti Visive

Maestro del San Francesco Bardi: biografia e dipinti

Il Maestro del San Francesco Bardi si identifica nella persona Coppo di Marcovaldo, ovvero un pittore nato a Firenze nell'anno 1225 e deceduto a Siena nel 1276, che venne ritenuto come il più autorevole artista presente nel meraviglio Capoluogo della...
Letteratura

I romanzi di Jules Verne

Jules Verne (1828-1905) è stato un prolifico scrittore francese, uno tra i più influenti scrittori per ragazzi e considerato il padre della fantascienza con i suoi romanzi scientifici. Le sue opere letterarie principali e più note sono i romanzi, di...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto con colori ad olio

La pittura ad olio è una tecnica antichissima di profondo effetto pittorico e non è mai tramontata. Se quindi avete già un po' di manualità con questi particolari colori e intendete utilizzarli per realizzare un quadro, in questa guida potrete trovare...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e opere

Linee morbide ed eleganti, un raffinato e sapiente uso di una vasta gamma cromatica ed una profonda sensibilità testimoniata dall'espressività dei volti raffigurati sono le caratteristiche fondamentali di Duccio di Buoninsegna, pittore considerato il...
Mostre e Musei

Le caratteristiche dell'arte gotica

All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare riguarderà la materia dell'arte. Essendo più precisi, ci occuperemo di arte gotica. Infatti, come avrete potuto leggere attraverso il titolo che accompagna questa guida, ora andremo...
Arti Visive

Consigli per dipingere bene i corpi umani

Dipingere un corpo umano è sicuramente una delle tecniche più difficili da applicare. Bisogna stare attenti ai minimi particolari, anche alla più piccola sfumatura. Solo cosi un disegno può avere la sua credibilità. Bisogna anche avere delle conoscenze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.