Costumi e maschere teatrali

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il teatro è una forma antichissima di rappresentazione che affonda le sue radici nell'epoca dei romani e dei greci. Uno dei simboli più caratteristici delle rappresentazioni teatrali sono sicuramente i costumi e le maschere, che giocano un ruolo di fondamentale importanza per quanto riguarda la creazione dei vari personaggi. L'uso delle maschere nel teatro romano proveniva principalmente dalla tradizione greca. Originariamente erano ispirate ad esempio ai tic tipici di certe professioni. La maschera teatrale svanì del tutto nell'Ottocento con l'affermarsi dell’ideologia del realismo e del naturalismo. Nel XX secolo si ebbe un limitato riutilizzo per certe teorie, secondo le quali la maschera spronerebbe nell'attore migliore libertà d'espressione di gesti e fisica, facilitando una recitazione irreale. Nella seguente guida verrà fatta una breve panoramica riguardante i costumi e le maschere teatrali.

24

Età rinascimentale

Particolarità del costume teatrale in età rinascimentale fu la magnificenza, ma nello stesso tempo cominciò ad affermarsi il bisogno di determinare realmente e per simboli i costumi degli attori. Si crearono così costumi che riprendevano esempi antichi, altri di aspetto contemporaneo, altri ancora di tendenza immaginaria o simbolica. Alla realizzazione di costumi e scenografie si dedicarono molti artisti famosi, tra cui Leonardo da Vinci e Giorgio Vasari. Tra il XVII e il XVIII secolo, in età del barocco e rococò, il costume fu pensato come un ornamento eccezionale.

34

Maschere e costumi settecenteschi

Nella seconda metà del Settecento, nei teatri parigini si guardarono di nuovo attori che vestivano abiti di scena realisti o della storia. Questa tendenza non si affermò del tutto a causa del poco interessamento mostrato dal pubblico. L'arrivo del neoclassicismo creò conseguenze anche sull'abbigliamento teatrale, c’era il bisogno di seguire la concretezza storica e s’interpretò nella riproduzione generale dei modelli greci e romani. Nel periodo storico del romanticismo la considerazione nei confronti dell'abbigliamento di scena si valorizzò.

Continua la lettura
44

Il Novecento

Nel Novecento l'interesse del costume era diventato un elemento fondamentale della scenografia, provvisto di senso artistico ed in stretta relazione con le situazioni riprodotte, l’ambiente dei personaggi, l'allestimento scenografico e le luci. Rilevante ed autentica fu anche la collaborazione fornita da diversi pittori come Picasso, De Chirico e Miró.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Le migliori opere di Picasso

L'arte contemporanea si compone di diverse correnti. In riferimento al movimento artistico cubista, le prime figure che ci vengono in mente sono Georges Braque e Pablo Picasso. Quest'ultimo in particolar modo ha segnato in maniera significativa un'epoca...
Arti Visive

Guida all'arte del Vasari

Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti del tardo manierismo toscano. Conosciuto anche come storico dell'arte, la sua carriera subì sicuramente l'influsso di Raffaello, Michelangelo e della tradizione veneta. Fu sicuramente...
Arti Visive

Breve storia dell'arte moderna

L'arte moderna rappresenta un insieme di idee in evoluzione tra un certo numero di pittori, scultori, scrittori ed artisti che, sia individualmente che collettivamente, hanno cercato dei nuovi approcci nel creare arte. Anche se l'arte moderna è iniziata,...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Kandinskij

Kandinskij è sicuramente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Le sue opere devono la loro grande fama alle numorose interpretazioni che ne derivano creando veri e propri dibattiti circa il proprio messaggio stimolando il pubblico appassionato...
Arti Visive

Francesco Hayez: le opere principali

La guida che segue tratterà delle opere principali di Francesco Hayez forse uno delle più celebri persone del campo dell'arte italiana. Francesco Hayez è stato un pittore italiano, grande interprete della pittura Ottocentesca. Nacque a Venezia nel...
Arti Visive

Come fare una scultura in cartapesta

La cartapesta è della carta molto antica che viene ampiamente usata nella costruzione di sculture o di altri manufatti artigianali. Diciamo pure che è un tipo di materiale molto semplice da maneggiare e decisamente più economico. Generalmente viene...
Arti Visive

Come fare street art

Sebbene la Street Art in generale ed i Graffiti in particolare godano spesso di una reputazione negativa, in quanto considerati illegali e deturpanti, entrambe si sono trasformate in una forma d’arte rispettata ed apprezzata, specialmente negli Stati...
Arti Visive

L'illustrazione di moda

L'illustrazione di moda fa parte delle arti figurative ed è nata dall'esigenza di rappresentare e descrivere i costumi e l'abbigliamento delle varie epoche che sono via via cambiati. Infatti, prima la figura dell'illustratore era necessaria dato che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.