Creare opere con la tecnica del Collage

Tramite: O2O 07/11/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Decorare personalmente i propri oggetti è un'attività molto divertente ed interessante, con cui si può rendere unico ogni utensile di tutti i giorni sia per se stessi che da regalare. Si tratta infatti di uno di quelli hobby con cui allenare la propria manualità e creare qualcosa di carino. Ci sono però delle accortezze da tenere bene a mente per rendere gli oggetti adatti al collage. Vediamo insieme, passaggio dopo passaggio come creare delle bellissime opere con la tecnica del Collage in modo semplice e divertente.

27

Occorrente

  • Compensato
  • carta vetrata
  • cementite
  • pennello
37

Ideare il progetto

Generalmente i collage semplici, come quelli scolastici, vengono realizzati su un cartoncino Bristol. Volendo invece creare qualcosa di diverso, che diventi un vero e proprio quadro da regalare e appendere, meglio prediligere una tavoletta di compensato (o qualcosa di simile). Potrete quindi scegliere sia forme geometriche regolari che irregolari. Una volta che avrete stabilito la base, dovrete lisciarla con della carta vetrata.

47

Preparare la superficie

La scelta del soggetto del collage dovrà essere fatta in base ai vostri gusti o a seconda di dove dovrà essere appeso il quadro. Molti iniziano per esempio con i quadri di Andy Warhol. Farete poi una fotocopia in bianco e nero (o a colori se preferite) a misura del vostro quadro. Quando la cementite sarà asciutta dovrete sistemare la carta carbone sotto all'immagine e posizionare tutto sulla base, cercando di tenere i fogli fermi (eventualmente con del nastro in carta). Con una matita dovrete ripassare tutti i tratti del disegno per trasferire l'immagine, usando un tratto leggero per non sciupare la superficie del legno.

Continua la lettura
57

Rifinire il lavoro

Dopo il trasferimento arriverà la fase del collage vero e proprio. Dovrete quindi scegliere il materiale che userete per la decorazione. Le possibilità sono molte: potrete usare, per esempio, ritagli di giornale, fumetti, cartoncini colorati, bottoni, carte da regalo, carta crespa e quant'altro possa venirvi in mente. Liberate la fantasia ed osate perché rimarrete stupiti dagli effetti che potrete ottenere. I ritagli non dovranno essere troppo grandi, al massimo 2/3 cm ognuno per riuscire a dare più movimento all'immagine. Nell'ultimo passo userete la colla vinilica stendendola su tutte le superfici da riempire con un piccolo pennello. Una volta terminato il tutto lascerete asciugare bene per una notte intera, dopodiché il quadro sarà pronto per essere appeso. Le stesse tecniche poi potranno essere impiegate per tutti i vostri lavori futuri di collage.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provate ad accostare materiali diversi all'interno di una stessa composizione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come vendere opere d'arte

Vendere opere d'arte può rivelarsi un'attività davvero redditizia. Il problema, però, è come farlo nel modo giusto, vale a dire con il prezzo adeguato e nel luogo ideale. Se avete intenzione di cimentarvi in questa esperienza, non sono molte le cose...
Arti Visive

Come decorare con la tecnica trompe l'oeil

Il Trompe l'oeil è una tecnica pittorica davvero particolare e di origine antica, non si sa con precisione quando si è sviluppata, ma i primi accenni di questa tecnica si possono notare già nella Grecia antica. Deriva dal verbo francese " tromper"...
Arti Visive

Magritte: le migliori opere

René Magritte è stato uno dei maggiori esponenti europei della corrente surrealistica. Tra i tanti nomi con cui era conosciuto possiamo ricordare “le saboteur tranquille”, a causa del suo modo delicato di insinuare un dubbio nello spettatore. Bisogna...
Arti Visive

Andrea Mantegna: vita e opere più importanti

Andrea Mantegna è uno degli artisti più importanti nella scena dell'arte italiana che va dalla fine del Medioevo all'inizio dell'Età Moderna. L'eco delle sue ricerche si espanse per tutto il Rinascimento, coinvolgendo addirittura artisti come Leonardo...
Arti Visive

Le opere d'arte più care di sempre

Parlare di storia dell'arte significa avere a che fare con uno dei campi umanistici più belli. Le architetture, le sculture, i quadri, sono un vero e proprio manifesto di bellezza. Un tempo chi poteva permettersi di acquistarli, soprattutto nei ceti...
Arti Visive

Francesco Hayez: le opere principali

La guida che segue tratterà delle opere principali di Francesco Hayez forse uno delle più celebri persone del campo dell'arte italiana. Francesco Hayez è stato un pittore italiano, grande interprete della pittura Ottocentesca. Nacque a Venezia nel...
Arti Visive

Guida alle opere di Chagall

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si...
Arti Visive

Botero: le migliori opere

Botero è un pittore colombiano considerato da tante persone uno dei migliori artisti sudamericani viventi. I più grandi esperti mondiali ritengono le sue opere come dei veri simboli dell'arte moderna. Il loro originale ed inconfondibile stile (denominato...