Da cosa è composta la forma-sonata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La musica classica ci offre un ampio repertorio di melodie molto celebri quanto complicate da riprodurre. Nello specifico, la musica da camera si avvale di diversi generi di composizione, come la sonata, la sinfonia, la ballata o la rapsodia. Tra le varie tipologie di musica classica figura la forma-sonata, che risale al periodo settecentesco. Si tratta sostanzialmente di una struttura insita in un qualunque componimento melodico, che prevede diverse fasi. Eseguire una forma-sonata equivale a raccontare una storia con le 7 note. Difatti vi sono diverse fasi che vanno a comporre questo tipo di opera. Qui di seguito andremo a vedere da cosa è composta la forma-sonata, analizzando ogni singola fase in modo preciso e dettagliato.

26

Introduzione

La prima parte di una forma-sonata, un po' come in un'opera letteraria, è l'introduzione. Questo primo step non si deve obbligatoriamente utilizzare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi ci serve per avere un'idea di partenza su quello che sarà lo svolgimento dell'opera. L'introduzione nella forma-sonata è una sorta di ouverture. Quest'ultima apre quindi il "discorso" con una melodia a sé. Con l'introduzione possiamo farci un'idea sommaria che riguarda i temi sviluppati all'interno della sonata. Nel caso in cui questo passaggio fosse assente, il resto dellopera non ne risentirebbe in fatto di contenuto. Difatti l'introduzione altro non è che un accessorio della forma-sonata.

36

Esposizione

L'esposizione è l'essenza della forma-sonata. Si tratta di un passaggio cardine in cui vengono esposte due tematiche tra loro contrastanti. All'ascolto, la melodia del primo tema appare solitamente drammatico, dunque il fraseggio risuona cupo e piuttosto rallentato. A contrastare un'atmosfera tetra subenta una tematica decisamente più soft, con motivi dinamici e sequenze di note alte e squillanti. La prima tematica lascia spazio alla seconda tramite un ponte modulante, ovvero una sequenza di note musicali che si comportano come una sfumatura cromatica. Il passaggio graduale dal primo al secondo tema non viene ripetuto. Dopo il primo tema infatti si ha una ripetizione dell'esposizione, o il ritorno della prima parte musicale.

Continua la lettura
46

Sviluppo

Lo sviluppo è la fase centrale di una forma-sonata. Qui si può notare una massima libertà di espressione a livello di contenuto. Troviamo infatti una sorta di rivisitazione dei temi presentati nel corso dell'esposizione. In questo frangente gli "argomenti" vengono rielaborati seguendo un criterio diverso e si possono persino aggiungere degli elementi accessori. In altre parole, dopo una libera interpretazione delle due tematiche principali, si possono aggiungere ulteriori appendici melodiche. Queste ultime andrebbero persino ad introdurre nuove tematiche che possano intrecciarsi con quelle principali. Questa parte della forma-sonata non risulta vincolata da alcuno schema, né tantomeno segue regole specifiche.

56

Ripresa

Quando si giunge alla ripresa di una forma-sonata, si avvia un passaggio che ricorda molto l'esposizione. Abbiamo dunque un ritorno delle due tematiche iniziali, che questa volta non vengono rielaborate ma semplicemente riproposte. In questa fase il secondo tema si esegue utilizzando la tonalità del primo e può verificarsi anche un altro fenomeno. In sostanza, si può ripetere la sequenza che ha preceduto la ripresa. Dopo il ritorno dell'esposizione, ci può infatti essere una ripresa dello sviluppo. Per questo motivo la parte finale di una forma-sonata prende il nome di ripresa. La motivazione è che essa segna un ritorno dei passaggi antecedenti. A seconda dell'opera, possiamo anche trovare una ripetizione della ripresa stessa. Quest'ultima può concludere l'opera oppure introdurre una coda che possa chiudere la sonata.

66

Coda

Analogamente all'introduzione, anche la coda è una parte facoltativa che va a comporre una forma-sonata. Si tratta sostanzialmente di una fase conclusiva che va a chiudere definitivamente la storia raccontata nel corso dell'intera opera. Solitamente è la ripresa a fare da "curtain closing", con la ripetizione del contenuto tematico. Tuttavia la coda è un surplus gradevole che rende ancora più completa la sonata. La melodia di chiusura risulta spesso dinamica e dal tono allegro e vivace, come se fosse una sorta di marcia trionfale. Il susseguirsi delle note forma un fraseggio che ci restituisce l'idea di una chiusura vera e propria del racconto musicale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come comporre una sonata

La sonata è una forma musicale particolarmente diffusa, che prevede la realizzazione di un brano esclusivamente strumentale, mediante il quale il compositore deve essere in grado di descrivere e far trapelare determinati sentimenti, senza l’uso delle...
Musica

Musica classica: le opere di Beethoven

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) è stato uno dei più importanti geni musicali di tutti i tempi. A quasi duecento anni dalla sua scomparsa non vi è persona, per quanto poco dotata culturalmente, che non abbia udito qualcuna delle sue...
Musica

Musica classica: i principali strumenti

Gli strumenti principali della musica classica sono raggruppati in diverse categorie a seconda di come viene prodotto il suono. Le quattro famiglie principali sono gli strumenti a corda, a fiato, gli ottoni e le percussioni. Solitamente è l'orchestra...
Musica

Come suonare la tarantella calabrese

La tarantella calabrese è una danza, la cui musica e ritmo rendono distinguibile la provenienza, rispetto ai balli di altre parti d'Italia. Oggi viene particolarmente usata nel caso di occasioni festive e religiose. Il suo utilizzo, però, varia in base...
Musica

Come equalizzare gli strumenti musicali

Alla base della buona musica suonata, ci sta un bel suono. Possiamo anche essere i nuovi Chopin, Santana o Armstrong, ma senza una giusta e mirata equalizzazione, il risultato non sarà mai ottimale. Equalizzare i propri strumenti musicali non è una...
Musica

Guida all'acquisto di una chitarra elettrica

La chitarra è uno strumento musicale, che presenta anche stili diversi, infatti c'è quella classica l'acustica e quella elettronica; tutte e tre i modelli di chitarre, hanno un ruolo importante nella musica italiana e non solo: quella classica viene...
Musica

Come costruire la scala pentatonica minore

Una scala pentatonica (o pentafonica) è una scala musicale composta da cinque note. La sua etimologia deriva dal greco dove penta (πέντα) vuol dire cinque e tonica, proveniente da tonos (τόνος) che a sua volta deriva dal verbo teinō (τείνω),...
Musica

Il Barbiere di Siviglia: riassunto e trama dell'opera

Il Barbiere di Siviglia è una celebre opera composta da Gioacchino Rossini su libretto di Cesare Sterbini e tratta dalla commedia omonima di Pierre Augustin Caron de Beaumerchias.L'opera, messa in scena per la prima volta al Teatro Argentina di Roma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.