Danze popolari e tradizionali in Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il ballo è una forma di espressione artistica sempre molto apprezzata dall'essere umano. Le sue origini sono antichissime ed ancora oggi, riscontrano un notevole intesse da parte di tutte le generazioni. In Italia esistono diversi gruppi folkloristici, composti da ballerini non necessariamente professionisti, che portano avanti le tradizioni regionali, tra cui le danze popolari. Tali danze tradizionali, appartengono al popolo stesso, e sono infatti legate a momenti di vita particolare di una specifica comunità. Accompagnate spesso da strumenti musicali tradizionali, sono assolutamente diverse per ogni regione di appartenenza. Per chi fosse interessato all'argomento, nei prossimi passi, elenchiamo e descriveremo le più conosciute.

25

In Italia Settentrionale

I balli staccati della Romagna, i balli delle valli o citante e quelli tirolesi, appartengono alla tradizione settentrionale. Quelli tirolesi, sono molto gettonati a Trento, a Roverete, a Bolzano e a Bressanone; si tratta di balli conviviali e vengono infatti praticati durante i banchetti tradizionali con dolci e vin brulè tipici. I balli delle valli occitane sono invece parecchio diffusi in Piemonte, in occasione delle feste di paese, accompagnate dal suono dell' armonica a bocca, del clarinetto, del violino, e del più classico organetto. I balli staccati della Romagna infine, prevedono tutta una serie di passi con il saltello e si ballano in coppia o gruppo e risultano molto suggestivi per chi lo pratica ma anche per chi si limita a guardare!

35

In Italia Centrale

Nel Centro Italia, invece tra le danze più popolari, troviamo il saltarello e il trescone. Il primo, risulta maggiormente diffuso nelle regioni del Lazio, del Molise, dell'Umbria e delle Marche ed è essenzialmente un ballo di coppia. Il trescone invece, nato prettamente come danza maschile e poi femminile, è tipico della Toscana. Quest'ultimo ha origini medievali, e si pensa che dall'anno mille fu introdotto in Germania.

Continua la lettura
45

In Italia Meridionale

In fine, ma non in termini di bellezza ed importanza, in meridione le danze più caratteristiche sono rappresentate dalla tarantella, la tammurriata, la pizzica e i balli sardi. La tarantella, è quella sicuramente più conosciuta. Questa danza tradizionale del luogo, di diffuse maggiormente in epoca borbonica, durante il Regno delle due Sicilie. Il nome deriva da taranta, ossia tarantola, un ragno molto velenoso il cui morso, secondo le tradizioni popolari, provocava convulsioni, agitazione e sofferenza morale. Alla tarantella si ricollega la pizzica, una variante con ritmi molto più accesi, da sempre usata come rituale per guarire le donne morse dal misterioso ragno. La tammurriata è ingece tipica della zona campana, ed è allietata dal suono delle tammorre, ossia i tamburelli. I balli sardi, invece, tipici della Sardegna dalle origini preistoriche, sono caratterizzati dalla presenza di grandi falò attorno ai quali i ballerini si tengono per mano, danzando in grandi cerchi.

55

Conclusioni

È doveroso precisare che le danze tradizionali diffuse in Italia, non sono solo quelle indicate fino ad adesso, infatti ogni singolo paesino, spesso ha delle varianti dei balli tradizionali. Tuttavia, quelli che abbiamo elencato nei passi precedenti, sono sicuramente quelli più conosciuti e maggiormente apprezzati!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Le migliori Accademie di danza in italia

Per diventare un danzatore o una danzatrice professionista, è necessario frequentare un'Accademia, ovvero un'istituzione di alta formazione artistica e musicale che si occupa dello studio delle discipline coreutiche. Le accademie di danza del nostro...
Danza

Come ballare la tarantella calabrese

La tarantella calabrese è una particolare danza che ha origini antichissime. Essa risale a rituali anche abbastanza complessi del tarantismo, un fenomeno convulsivo che porta a movimenti molto particolari, tipici di questa danza. Questo fenomeno isterico...
Danza

Come ballare la virelai

Il sottofondo musicale richiama la melodia medievale francese, simile alla ballata ed al rondeau. La virelai rappresenta una tipologia di danza con torsione medievale, in uso tra il 1200 ed il 1400. Si tratta di un ballo particolare e caratteristico che...
Danza

La danza indiana

La Danza è una delle più antiche e piacevoli manifestazioni artistiche. I sentimenti e gli stati d'animo, attraverso di essa, prendono vita, suscitando le più svariate emozioni in chi ammaliato osserva. Molto interessante la storia delle sue origini,...
Danza

Imparare la jumpstyle

Se siamo affascinati dal mondo della danza al punto da volerne praticare uno, per riuscirci potremo o frequentare apposite scuole di ballo, o in alternativa per risparmiare qualcosa, potremmo cercare di imparare da soli. Su internet troveremo tantissime...
Danza

Guida alla danzaterapia: i benefici

La danzaterapia è nata in Inghilterra e successivamente si è sviluppata negli Stati Uniti. Nei nostri giorni molte scuole e istituti organizzano corsi e promuovono dei corsi che fanno specializzare in discipline che riguardano la musicoterapia. Si è...
Danza

La danza tra il Medioevo e il Rinascimento

La danza è conosciuta e amata ormai in tutto il mondo, ma non sempre si discute o si danno informazioni sulle sue origini. Il periodo al quale in particolare ci soffermeremo è a cavallo tra il Medioevo e il Rinascimento, in cui vediamo nascere una danza...
Danza

Origini e storia del tango argentino

Il Tango argentino è un'espressione artistica e popolare, la cui diffusione si ebbe verso la fine dell'800 soprattutto nei bassifondi e nelle case di tolleranza. Le sue origini e la sua storia si ricollegano all'utilizzo di uno strumento antico progettato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.