Disegnare Con La Sanguigna E Le Varie Crete A Colori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per realizzare disegni, schizzi preparatori o lavori con particolari sfumature si può ricorrere ad altre tecniche oltre al classico carboncino. In commercio sono disponibili varie crete a colori, a sezione rotonda o quadrata. Questi prodotti lasciano una traccia volatile, facile da sfumare. Sovrapponendo diversi tratti, è possibile ottenere tonalità infinite di colori e straordinari effetti pittorici. Tra le crete più comuni si piazza senza dubbio la sanguigna. In questa guida vi forniremo alcune indicazioni su come disegnare con la sanguigna e con le varie crete colorate.

27

Occorrente

  • fogli da disegno
  • crete colorate
  • sanguigna
37

La sanguigna è certamente la creta più conosciuta. Si ricava da un minerale ferroso chiamato ematite. Si ottiene dalla combinazione del pigmento di ossido di ferro con un legante. È di colore rossastro, sinonimo di passione e vita pulsante. Si trova in tutti i negozi specializzati in materiali per pittura, sotto forma di matita o quadrotto. Ha caratteristiche simili al carboncino e si usa allo stesso modo. Il segno è morbido e varia a seconda della pressione. Per eliminare eventuali piccoli errori, basta sfregare con un tampone o con la gomma pane.

47

Modificandone l'angolazione si possono ottenere degli effetti diversi, usata di punta invece si realizza la tecnica del tratteggio. Si può sfumare con le dita, con lo sfumino, con uno straccio pulito o con la carta di giornale. Un pennello bagnato consente di ottenere toni morbidi e compatti. Non inumidite eccessivamente la carta da disegno per evitare di strapparla.

Continua la lettura
57

Le varie crete a colori si trovano in commercio in diverse tonalità e vengono spesso usate per tecniche miste. Si possono mescolare al carboncino, alle matite, alle penne e persino agli acquarelli. Sono sia rotonde che quadrate. Assemblate ad un legante secco, lasciano un segno leggero che si sfuma facilmente. Mentre se vengono mischiate ad uno più grasso lasciano un segno più stabile. Come la sanguigna ed il carboncino, anche le crete cambiano la densità del colore a seconda della pressione esercitata in fase di coloratura.

67

È possibile sovrapporre crete diverse, anche effettuando tratteggi accostati, ottenendo una vasta gamma di tonalità di colore.
Stesso discorso se si procede sfumando le aree accostate, sia con le dita che con lo sfumino. Il colore si schiarisce raschiandolo leggermente dalla carta e si cancella con una gomma pane, anche se resta sempre un alone. Si conservano in un astuccio per evitare che si rompano e vanno avvolte in un po' di carta. Al termine del disegno, si consiglia di passare sul foglio uno spray fissativo.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservate la creta in un astuccio, avvolgendola in un foglietto di carta e del nastro adesivo
  • Usate il fissativo spray per proteggere i vostri disegni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un lupo

Fin dall'antichita' l'uomo ha sentito il bisogno di comunicare il proprio pensiero e la propria visione del mondo attraverso l'arte. L'arte si esprime in diverse maniere e quella più efficace è certamente rappresentata dal disegno. Il disegno costituisce...
Arti Visive

Come Disegnare Un Koi Fish In Stile Tatuaggio Giapponese

Ultimamente in televisione esistono diverse trasmissioni che trattano di tatuaggi. Sicuramente uno dei soggetti maggiormente preferiti si tratta della carpa koi stile giapponese, anche definita koi fish. In questa breve guida, in pochi passi illustrati,...
Arti Visive

Come disegnare una natura morta con il carboncino

La tecnica di disegno con il Carboncino è una delle più antiche, ma è anche particolarmente affascinante. I tratti definiti da contrasti di chiaro - scuro danno profondità alla scena. I soggetti principali delle opere a carboncino sono i ritratti...
Arti Visive

Imparare a disegnare col carboncino

La tecnica ha origini molto antiche; infatti, risale all'epoca primitiva quando gli uomini decoravano le pareti delle grotte con del legno carbonizzato. Imparare a disegnare con questo procedimento non è affatto facile per la friabilità del carboncino...
Arti Visive

Come disegnare a carboncino

Il disegno con il carboncino è una tecnica antica, quasi preistorica. Infatti a quel tempo veniva utilizzato del legno carbonizzato costituito da pezzettini di legno leggero lievemente bruciato. La forma artistica del carboncino è molto espressiva in...
Arti Visive

Come fare un ritratto col carboncino

Per gli appassionati dei disegni una tecnica molto spesso utilizzata per disegnare è sicuramente il carboncino. Il carboncino è una delle tecniche più antiche per creare un ritratto. Il carboncino è una tecnica principalmente basata sul disegno, quindi...
Arti Visive

Come usare il carboncino: la correzione

Tra i vari strumenti che possono essere utilizzati per realizzare un disegno, vi è sicuramente il carboncino. Per imparare ad usare tecnicamente il carboncino, è necessario possedere delle abilità di base, ed altre che invece vengono acquisite con...
Arti Visive

Consigli per disegnare il chiaroscuro

Il chiaroscuro è una tecnica della pittura ad olio che risale all'epoca del Rinascimento. Nacque infatti nel XVI secolo grazie al Caravaggio che, con i suoi capolavori, riesce ad attrarre come una calamita lo sguardo dell'osservatore di tutti i tempi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.