Donizetti e le sue opere maggiori

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gaetano Donizetti è uno dei più importanti compositori della storia della musica italiana. Nato a Bergamo nel 1797, è diventato famoso prevalentemente come autore di opere liriche, musica da camera e musica sacra. Uomo di temperamento e dalla vita movimentata, ha visto rappresentare le sue opere nei più celebri teatri europei. Fu anche direttore del San Carlo di Napoli e proprio qui passò gran parte della sua vita, prima di morire nel 1848. Ecco dunque una breve guida per conoscere Donizetti e le sue opere maggiori.

24

Una delle opere più note di Donizetti è senza ombra di dubbio L'elisir d'amore, composta dall'autore bergamasco su libretto di Felice Romani. Andata in scena per la prima volta nel 1832 a Milano, è composta da due atti che contengono rispettivamente dieci e nove scene. Musicalmente definito come 'melodramma giocoso', L'elisir d'amore ebbe da subito un grande successo proprio per la sua abilità nel mescolare la vena buffa con quella più malinconica. La storia è ambientata nei Paesi Baschi sul finire del XVIII secolo e racconta la travagliata storia d'amore di Adina e Nemorino che alla fine della storia riescono a coronare il loro sogno d'amore. L'aria più famosa dell'opera è Una furtiva lagrima ed è cantata da Nemorino nel secondo atto quando vede scendere una lacrima dagli occhi dell'amata Adina comprendendo così di essere ricambiato.

34

Altra opera frutto del genio di Donizetti è Lucia di Lammermoor, rappresentata per la prima volta al teatro San Carlo di Napoli nel 1835. Il libretto fu scritto da Salvatore Cammarano, il quale si era ispirato al romanzo La sposa di Lammermoor dell'autore scozzese Walter Scott. La trama è ambientata nella Scozia del XVI secolo e narra dei fratelli Lucia e Enrico Asthon, colpevoli di aver usurpato i beni della famiglia Ravenswood. L'unico erede dei Ravenswood è Edgardo e con Lucia sono segretamente innamorati ma osteggiati dalle famiglie. Il lieto fine purtroppo non c'è e la vicenda si conclude con la morte di Lucia, seguita da quella di Edgardo che si uccide non potendo sopportare il dolore. L'aria universalmente riconosciuta come la più bella e intesa è Il dolce suono, ovvero quella della pazzia di Lucia ma altrettanto apprezzate sono anche il duetto alla fine del primo atto e l'aria finale Tu a che Dio spiegasti l'ali.

Continua la lettura
44

La terza opera lirica di Donizetti più rappresentata nel mondo è il Don Pasquale, tradizionalmente definita come opera buffa divisa in tre anni. Il libretto fu scritto da Michele Accursi mentre sembra che il compositore bergamasco ne scrisse la musica in soli undici giorni. La prima del Don Pasquale ebbe luogo presso il Theatre Italien a Parigi nel 1843 quando ormai Donizetti era un personaggio affermato del panorama musicale internazionale. La vicenda narrata ha luogo a Roma nei primi anni dell'Ottocento e racconta la storia dell'anziano Don Pasquale, arrabiato con il nipote Ernesto che non vuole sposare una ricca signora poiché innamorato della vedova Norina. Dopo mille intrighi e prese in giro ai danni del povero Don Pasquale, alla fine il vecchio sarà costretto ad arrendersi e benedire l'unione di Ernesto con la sua amata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

I maggiori esponenti del jazz

Il jazz è una tipologia di musica nata nei primi anni del '900. Essa ha origine nelle comunità afroamericane del sud degli Stati Uniti, già grandi amanti del blues. Oltre alla sua importanza fondamentale per sconfinate tipologie di generi successivi,...
Musica

Fryderyk Chopin: vita e opere

Fryderyk Franciszek Chopin, ricordato anche nella variante francese come Frédéric-François, fu un illustre musicista e compositore polacco del XIX secolo. Grazie al suo amore, alla sua passione e alle emozioni che riusciva a trasmettere suonando, venne...
Musica

I maggiori esponenti del blues

Il blues è un genere musicale molto vasto: ha una lunga storia e si ramifica in molti sottogeneri. L'inizio della musica blues risale ai canti della schiavitù delle comunità nere nelle piantagioni di cotone del sud america. È considerata la manifestazione...
Musica

Richard Wagner: vita e opere

Molto spesso, quando ci troviamo a dover studiare le vita e le opere di alcuni particolari uomini importanti del passato, ci capita di voler ulteriormente approfondire alcuni aspetti, per riuscire meglio a comprendere tutte le loro opere. Per farlo potremo...
Musica

Musica classica: le opere di Mozart

Mozart è senza dubbio uno dei più grandi musicisti mai esistiti. La sua morte precoce, avvenuta per cause sconosciute a trentacinque anni di età, non ha impedito al suo genio di manifestarsi in una quantità smisurata di opere musicali: ben 626 secondo...
Musica

Musica classica: le opere di Beethoven

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) è stato uno dei più importanti geni musicali di tutti i tempi. A quasi duecento anni dalla sua scomparsa non vi è persona, per quanto poco dotata culturalmente, che non abbia udito qualcuna delle sue...
Musica

Puccini: vita e opere

Giacomo Puccini è un compositore toscano che iniziò la sua tendenza operistica verso il realismo, con opere popolarissime come "La Bohème" e "Madame Butterfly". Nacque in provincia di Lucca il 22 dicembre 1858 da una famiglia che era strettamente legata...
Musica

Mozart: vita e opere

Wolfgang Amadeus Mozart nacque a Salisburgo il 27 gennaio 1756. Fin dalla prima infanzia mostrò un talento innato e fuori dal comune per la musica: a cinque anni compose la sua prima opera, un andante per clavicembalo. Il padre, insegnante di musica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.