Georges Sand: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

George Sand, conosciuta anche come Anandine, è stata una scrittrice di origine francese e si distinse nel mondo della letteratura per la mentalità aperta, decisamente rivoluzionaria per l'epoca. George Sand nacque a Parigi nel 1804. Da bambina visse a Nohant nella casa di campagna della nonna. Nel 1817 venne mandata in un convento ma l'abbandonò presto. Nel 1822 sposò il barone Casimir Aurore Duvant, con il quale fu felice solo i primi anni di matrimonio. In seguito, stanca dell'insensibilità del marito, strinse diverse amicizie. All'inizio con un magistrato e poi con il vicino di casa. Queste scandalizzarono i paesani, non abituati a vedere l'amicizia tra un uomo e una donna. Da allora inizio a scrivere racconti e romanzi che presentavano un tocco rustico. Politicamente impegnata partecipò attivamente alla rivoluzione del 1948. Nella guida che segue, potrete approfondire la vita e le opere di Georges Sand.

24

Gli scritti politici

Georges Sand sostenne le idee socialiste senza avere timore, nonostante fossero considerate idee "maschili" ed era stucchevole che una donna ne prendesse parte. Il suo fervore era molto sentito, tanto che fondò il settimanale "La cause du Peuple" ossia "Le cause del popolo". Le idee della scrittrice reggevano un sano principio morale: ella sosteneva la libertà e l'uguaglianza degli uomini. Durante la repressione, dovette abbandonare la politica e si ritirò in campagna, riportando il suo credo e il suo spirito libero nelle sue opere. Georges Sand viveva nell'assoluta libertà di pensiero e rifiutava i compromessi, la sua vita ne fu testimone. In questo periodo produsse molti scritti che vertevano su un unico obiettivo: il concetto di collettività degli uomini.

34

I romanzi autobiografici

Nelle opere di George Sands si percepisce il suo pensiero e l'assoluta libertà dei sentimenti. Tra i primi romanzi troviamo "Indiana" (1832). Questo narra la tormentata storia della protagonista, il cui nome dà il titolo al romanzo. Rappresenta una protesta contro i legami matrimoniali imposti contro la proprio volontà. I concetti morali del romanzo esaltano l'ipocrisia dei sentimenti e la concezione diversa dell'amore dell'uomo e la donna. Ovviamente questo scritto è considerato molto importante nella produzione di George Sand, poiché si percepisce e anche non troppo velatamente, una significativa vena autobiografica. In seguito, scrisse anche "Valentine" e "Leila". In questi due romanzi la protesta si estende alle convenzioni sociali nei rapporti di classe.

Continua la lettura
44

I romanzi campestri

Infine George Sand, nell'ultima parte della sua vita, si dedicò a scrivere i cosiddetti romanzi "campestri". Ispirati all'amore per la campagna e per i poveri. Le opere più importanti sono: La palude del diavolo (1846), La piccola Fadette (1849) e I maestri suonatori (1853). Nelle sue opere, Georges Sand, celebra l'amore che trascende gli ostacoli rappresentati dalle convenzioni sociali.
Le sue produzioni letterarie diventano in seguito più moraliste come "Histoire de ma vie" e "Contes d'une grand mére". In seguito ad una vita piena di libertà e mentalità decisamente inedita per il tempo, Georges Sand morì nel 1876.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Georges Seurat

Georges Seurat è uno dei più noti pittori francesi dell'800, esponente della corrente neoimpressionista. La tecnica pittorica di Seurat si basa principalmente sul puntinismo, attraverso cui si ottiene la mescolanza dei colori. Il pittore decide di utilizzare...
Mostre e Musei

I musei più belli di Parigi

Parigi è una città bellissima che vale la pena di visitare per tantissimi motivi. Uno di questi è sicuramente la presenza di innumerevoli musei, ognuno con le proprie caratteristiche e con tante importanti opere esposte. Per questo, i musei di Parigi...
Mostre e Musei

5 musei da visitare a Londra

Londra è una metropoli che offre numerose attrazioni per tutte le categorie di turisti, soprattutto per quanto riguarda le mostre e i musei. Se vi trovate da quelle parti e avete a disposizione solo pochi giorni e non volete perdervi le 5 collezioni...
Arti Visive

Henri Matisse: le principali opere

Henri Matisse è un pittore, scultore, incisore e illustratore del XX secolo. Principalmente noto per i suoi quadri, Matisse è uno dei maggiori esponenti della corrente dei Fauves. I suoi quadri sono dispersi tra i musei di tutto il mondo, tra cui il...
Arti Visive

Cubismo in breve

Il Cubismo consiste in un movimento artistico, letterario e musicale, nato intorno al 1906. In questo tipo di corrente, i migliori esponenti tendevano a confrontarsi tra di loro. Dalle esperienze comuni di Pablo Picasso (1881-1973) e di Georges Braque...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti che loro già erano a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
Arti Visive

Breve guida sull'arte espressionista

L'espressionismo è il movimento che diede origine a quel tumulto di stravolgimenti artistici e culturali - le cosiddette Avanguardie - che caratterizzarono l'Europa all'inizio del '900. Il movimento espressionista nacque in contrapposizione all'arte...
Mostre e Musei

Guida al Guggenheim Museum di New York

Sparsi per le sue strade di New York si possono trovare edifici di straordinaria bellezza e innovazione tecnologica degli inizi del secolo scorso, che hanno segnato la storia della città e dell'architettura moderna nel suo insieme. Tra questi edifici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.