Giuseppe De Nittis: biografia e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione della biografia e delle opere di Giuseppe de Nittis, un pittore di origini italiane appartenente alla corrente compresa tra i periodi del Verismo e dell'Impressionismo italiano; periodi storici in cui l'intento principale era quello di riflettere ogni dettaglio del particolare periodo storico che si stava vivendo, e questo lo si esprimeva con qualsiasi forma d'arte, dalla musica ala letteratura e dunque anche con la pittura.

26

La prima attività del pittore Giuseppe De Nittis

L' "Avanzarsi della tempesta" del 1864, "Casale nei dintorni di Napoli" destinato al Museo Nazionale di Capodimonte del 1866, e la nota "Traversata degli Appennini" dell'anno seguente, testimoniano in maniera eccellente la prima attività del pittore. Nel 1867 un viaggio a Firenze lo mise a stretto contatto con i pittori Macchiaioli, in particolar modo con Adriano Cecioni; sempre nello stesso anno si trasferì a Parigi e qui si stabilì fino alla morte con una interruzione di soli due anni, fra il 1870 e il 1872. Più avanti altre raffigurazioni del pittore.

36

Esposizione della prima mostra degli impressionisti

Perse una certa ingenuità provinciale, che costituiva il sapore della sua arte, e divenne un abile, stupefacente cronista della vita parigina. Espose alla prima mostra degli Impressionisti allestita nello studio del fotografo Nadar (1874), ma non partecipò alla loro ricerca di estremo rigore formale. Apprezzato infatti come ritrattista mondano ed elegante, indulse quasi sempre ad un virtuosismo fine a se stesso, analogo a quello di altri pittori italiani a lui contemporanei, come per esempio il Boldini.

Continua la lettura
46

Opere di Giuseppe De Nittis

La sua casa parigina divenne sede di incontri tra intellettuali di spicco della società francese come: Zola, Dumas, Matilde Bonaparte, Goncourt, i pittori Manet e Degas. Negli anni Settanta dell'Ottocento, a causa della guerra franco-tedesca, rientrò in Italia. Qui dipinse una serie di paesaggi dedicati al Vesuvio. Ripartì poi alla volta di Parigi, frequentando con regolarità le esposizioni del Salon. Tra il 1874 ed il 1882, compì un viaggio a Londra. Nel 1878, all'Esposizione Universale di Parigi, presentò dodici dipinti ed ebbe onorificenze dalla Legion d'Onore.

56

Ricreare la storia mediante le immaggini dipinti e raffigurazioni

Come Giuseppe de Nittis, anche altri pittori sono stati in gradi di ricreare praticamente la storia mediante immagini, dipinti, raffigurazioni, e così hanno dato la possibilità alle generazioni di oggi di rivivere praticamente ogni particolare di quel periodo mediante le opere che ci hanno lasciato in eredità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

De Chirico: le migliori opere

Il padre della metafisica è Giorgio De Chirico, artista che ha vissuto tra il 1888 e il 1978. Il termine metafisica, di origine greca è inerente alla filosofia, letteralmente significa "al di là della realtà materiale". Il concetto di metafisica espresso...
Arti Visive

Biografia e opere del Bergognone

Ambrogio da Fossano (ca. 1451 - ca. 1522), detto il Bergognone, fu un pittore lombardo allievo di Vincenzo Foppa e strettamente legato artisticamente al mondo del minuzioso naturalismo in voga presso i pittori fiamminghi dell'epoca. Le notizie riguardanti...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un artista vissuto nei primi anni del novecento che con la sua "pittura metafisica" ha messo per la prima volta l'inconscio dell'artista al centro delle opere. La sua pittura, infatti, ha posto le basi per la corrente surrealista...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e opere

Linee morbide ed eleganti, un raffinato e sapiente uso di una vasta gamma cromatica ed una profonda sensibilità testimoniata dall'espressività dei volti raffigurati sono le caratteristiche fondamentali di Duccio di Buoninsegna, pittore considerato il...
Arti Visive

Bernardo Daddi: biografia e opere

Il pittore toscano Bernardo Daddi nacque a Firenze nel 1290 e trovò la morte nel 1348 sempre nella città fiorentina, per colpa della peste. A livello artistico egli si formò alla bottega del grande maestro Giotto, insieme ad ulteriori pittori italiani...
Arti Visive

Modigliani: biografia e opere principali

La guida di oggi ci presenterà la figura di un pittore e scultore dallo stile davvero unico, sorto da un talento creativo innato ed inimitabile: il famoso Amedeo Clemente Modigliani. Egli nacque a Livorno il 12 luglio 1884, ultimo di quattro figli, con...
Arti Visive

Maestro d'Isacco: biografia e dipinti

Il Maestro d'Isacco è un pittore sconosciuto, identificato con questo nome per aver realizzato delle decorazioni nella Basilica di S. Francesco, ad Assisi. Raffigurano alcune scene della vita di Isacco. Pittore importantissimo del periodo di fine Duecento...
Arti Visive

Montano d'Arezzo: biografia e dipinti

Se siamo degli amanti dell'arte, ci sarà sicuramente capitato di voler ottenere maggiori informazioni sulla vita e le opere di alcuni particolari artisti che più preferiamo. Grazie ad internet potremo facilmente reperire tutte le informazioni di cui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.