Guida a La Tempesta di Shakespeare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Tempesta, commedia in cinque atti di William Shakespeare, è la penultima opera del drammaturgo inglese e contiene molti aspetti fondamentali del suo teatro. L'apparente semplicità della trama non deve infatti ingannare il lettore: se si analizza l'opera più in profondità, l'intera vicenda si rivela una possibile chiave di lettura dell'intera opera shakespeariana, che si cerca di affrontare brevemente in questa guida.

27

Stampa

L'opera fu stampata per la prima volta nell'In-foglio del 1623, forse dal manoscritto autografo che aveva usato come copione teatrale. Le didascalie aggiunte di lato allo scritto sembrano attestare la mano di Shakespeare. Sembrebbe che l'autore avesse rifuso ed abbreviato una sua opera scritta in gioventù. L'intermezzo nella scena prima dell'atto quarto sarebbe stato inserito in occasione del matrimonio, celebrato il 14 febbraio del 1623, tra l'Elettore Palatino e la Principessa Elisabetta. La prima rappresentazione della Tempesta avvenne il 1 novembre del 1611 presso la Whitehall Palace di Londra.

37

Ambientazione

La vicenda è ambientata su un'isola misteriosa, dove il mago Prospero, duca di Milano, è naufragato con la figlia Miranda in seguito all'esilio imposto da Antonio, invidioso fratello di Prospero, che è riuscito ad usurparne il titolo con l'aiuto del re di Napoli, Alonso. La storia si apre dopo alcuni anni dal naufragio, quando Miranda è ormai cresciuta e vive insieme al padre in pace con gli altri due abitanti dell'isola, il mostruoso Calibano ed Ariele, lo spirito dell'aria liberato con le arti magiche di Prospero da un incantesimo e diventato servitore di quest'ultimo.
Un giorno Antonio, Alonso, Sebastiano e Ferdinando, rispettivamente fratello e figlio del sovrano di Napoli, sono di passaggio con una nave vicino all'isola: Prospero coglie l'occasione per scatenare una tempesta e separare i personaggi, che arrivano così sull'isola.

Continua la lettura
47

Epilogo

Ferdinando, non appena vede Miranda, se ne innamora e la ragazza ricambia immediatamente il sentimento; in un'altra zona, Sebastiano ed Antonio cercano di assassinare Alonso per usurparne il titolo, ma sono fermati dall'intervento di Ariele. Calibano, con l'aiuto di due ubriaconi della corte del re di Napoli, cerca di uccidere Prospero, ma il suo tentativo fallisce miseramente. Alla fine tutti i personaggi si riuniscono nella caverna di Prospero, che perdona il fratello e favorisce così il matrimonio tra Miranda e Ferdinando; il mago rinuncia ai suoi poteri, libera Ariele e decide di tornare finalmente in patria.

57

Tema centrale

Il tema centrale dell'opera è una riflessione sulla natura del teatro: Prospero è simile al drammaturgo che utilizza i suoi poteri per creare e modificare la storia secondo il proprio capriccio. Niente è impossibile per il mago-scrittore: può scatenare una tempesta senza uccidere nessuno, può comandare spiriti dell'aria ed osservare ogni personaggi come un invisibile occhio. L'intera commedia ha un carattere onirico, che viene svelato dallo stesso Prospero: "Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita.": il mago sembra rivolgersi al pubblico con la voce di Shakespeare stesso per spiegare che anche la nostra esistenza, in fondo, è solo una grande commedia in cui noi tutti recitiamo ogni giorno

67

Riflessioni

La commedia contiene anche interessanti riflessioni sulle diverse caratteristiche dell'animo umano: l'amore puro tra Miranda e Ferdinando può essere visto in contrapposizione alla bestialità del mostro Calibano. Allo stesso modo, il "buon governo" e la saggezza di Prospero sono l'opposto della sete di potere di Antonio e Sebastiano.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

William Shakespeare: vita e opere

Figura circondata da uno dei misteri più fitti della storia della letteratura, William Shakespeare è uno degli scrittori (e drammaturghi) più influenti e più citati del mondo. Ci sono illustri critici letterari che non hanno dubbi quando dicono che...
Letteratura

William Shakespeare: caratteristiche delle opere

Il drammaturgo e poeta del Regno Unito William Shakespeare rappresenta il massimo genio della letteratura inglese, che ha lasciato scarsissime notizie di se stesso, ma non delle proprie opere letterarie, le cui caratteristiche vengono ancora oggi studiate...
Arti Visive

Come disegnare il mare in tempesta

Il controverso pittore inglese William Turner, anche conosciuto come il 'pittore della luce', è stato tra i capostipiti dell' impressionismo, ed era arrivato al punto di farsi legare all'albero maestro di una nave, per poter realizzare i suoi famosi...
Arti Visive

Come dipingere il mare in tempesta

Moltissimi artisti, almeno una volta nel corso della loro vita o carriera, hanno dedicato una tela al mare in tempesta. Basti pensare alle onde furiose dipinte da Rembrandt, ai mulinelli ventosi raffigurati da Turner, alla spuma precisa di Hokusai o alla...
Letteratura

Shakespeare: Otello

L'Otello è una delle tragedie più conosciute di William Shakespeare. Scritta nel 1603 circa, l'opera si ritiene ispirata ad una novella di Giambattista Giraldi Cinzio, seguita fedelmente, eccetto che per l'inserimento di un nuovo personaggio: Roderigo....
Recitazione

I film d'amore più belli di sempre

Per passare una bella serata romantica non c'è niente di meglio di un film d'amore, da guardare con la propria compagna o con qualcuno a cui si vuole veramente bene. La cinematografia è ricchissima di pellicole del genere, sia datate che recenti e,...
Letteratura

Guida al "Riccardo III" di Shakespeare

Questa guida al "Riccardo III" di Shakespeare si occupa di mettere in risalto gli aspetti principali dell'opera teatrale. Riccardo III è, per l'appunto, l'ultima di questo filo drammatico: è preceduta da quelle dedicate al monarca Enrico VI, suddivise...
Letteratura

Come scrivere la sceneggiatura di una commedia teatrale

La sceneggiatura rappresenta quel particolare progetto da cui parte la nascita di una rappresentazione. Sicuramente una sceneggiatura è un qualcosa di fondamentale importanza, dal momento che al suo interno si trovano tutti quanti gli "ingredienti" per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.