Guida agli autoritratti di Van Gogh

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Vincent Van Gogh, nato nel 1853 a Zundert e morto nel 1890 ad Auvers-sur-Oise, è considerato uno dei più grandi pittori della storia. Nonostante la sua morte precoce, fu autore di più di 800 tele. È considerato un genio, che influenzò l’arte del ventesimo secolo ed è sicuramente uno dei massimi esponenti del Realismo e del Neoimpressionismo. Iniziò a dipingere a trent'anni e concentrò il massimo della sua produzione a olio e acquerello durante l'ultimo periodo di vita. Personalità geniale e unica nel suo genere, Van Gogh soffriva di psicosi epilettica, con attacchi di panico e allucinazioni. Tra le centinaia di creazioni fatte di paesaggi, nature morte e girasoli, spiccano un quarantina di autoritratti, sotto forma di oli o disegni, che costituiscono una guida stilisticamente rappresentativa dell’ evoluzione dell’artista. Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di illustrarvi quelli che sono gli autoritratti più famosi di Van Gogh.

27

Occorrente

  • Autoritratti di Van Gogh
37

Autoritratto senza barba

Tra gli autoritratti più celebri rientra sicuramente l’ultimo, quello senza barba, del 1889, venduto all'asta a più di settanta milioni di dollari. Questo quadro venne dipinto nel manicomio di San Remy e colpisce per l’intensità dello sguardo allucinato. Durante il soggiorno a San Remy, Van Gogh tentò di uccidersi bevendo i colori, e lo sguardo perso nel dipinto mostra chiaramente una persona che si trova in una situazione precaria e totalmente priva di qualsiasi orientamento. Sicuramente quello che colpisce di questo dipinto è la grande capacità dell'artista di trasmettere istantaneamente delle forti emozioni a tutti coloro che osservano le sue opere.

47

Autoritratto con cappello di feltro

L’autoritratto con cappello di feltro è del 1887 ed è uno dei venti esemplari realizzati durante il periodo di soggiorno parigino. Proprio in quell'anno, in Francia, Van Gogh conosce Paul Signac, che lo introduce alla tecnica del puntinismo. Questa tecnica consiste nel dipingere le tele tracciando delle piccole macchie di colore, che sovrapponendosi l'una con l'altra restituiscono un'immagine davvero unica nel suo genere. È proprio la conoscenza e i litigi continui con lo stesso Signac che gli permettono di sviluppare una tecnica del tutto nuova, basata su lunghe pennellate di colore. Questa tecnica diventerà il suo marchio di fabbrica anche in molte opere successive. Il quadro, nel complesso, mostra una presa di coscienza del proprio essere, del ruolo di artista e del suo modo di porsi agli altri. Anche la scelta dei colori, come il rosso, il giallo e il verde, rispecchiano l'animo tormentato dell'autore. Il dipinto, come molte altre opere e documenti dell'artista, è conservato nel Van Gogh Museum di Amsterdam.

Continua la lettura
57

Autoritratto con benda

L’autoritratto con benda, invece, segna la fine drammatica della convivenza con Gauguin. Egli si ritrasse con la medicazione copre l’orecchio destro tagliato da Van Gogh stesso: si racconta, infatti, che l'artista si tagliò l'orecchio con il rasoio e lo regalò a una prostituta di cui si era innamorato. L'autore, durante le settimane seguenti a questo episodio, si ritrasse più volte con l'orecchio bendato. Colori spenti, tratti del viso smunti, un cappotto pesante che racchiude il corpo: si tratta di un olio su tela realizzato nel 1889 e conservato presso la Courtald Gallery di Londra. Questo è sicuramente uno dei periodi più bui della produzione di Van Gogh. Il suo animo tormentato, le sue continue crisi e il suo isolamento totale dal mondo lo porteranno presto a suicidarsi, con un colpo di rivoltella nel petto, durante la notte del 27 Luglio. Van Gogh morì due giorni dopo, vegliato da suo fratello Theo, che aveva cercato inutilmente di salvarlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

La pazzia nei quadri di Vincent van Gogh

Un artista dallo spirito tormentato e dall'animo fragile, questo è Vincent Van Gogh. Un post impressionista che ha segnato, con le sue vicende personali ed il suo talento artistico, una lunga pagina della storia dell'arte. Vissuto quasi in povertà,...
Arti Visive

Van Gogh: le migliori opere

Van Gogh rappresenta indubbiamente uno degli artisti più conosciuti ed amati di sempre. La sua pittura infatti è al giorno d'oggi comunemente apprezzata in gran parte del mondo e le sue opere sono custodite nei migliori musei. I dipinti di Van Gogh...
Arti Visive

Come confrontare le classificazioni delle opere di Van Gogh

Malgrado la sua breve esistenza, morì a soli 37 anni, Vincent Van Gogh fu uno degli artisti più versatili e prolifici della pittura moderna. La sua sconfinata produzione, risalente alla seconda metà del XIX secolo, vanta qualcosa come 864 tele e più...
Arti Visive

Autori e opere del Post Impressionismo

Agli inizi del 1900 vengono apportate delle modifiche alla corrente artistica dell'impressionismo con il quale gli autori francesi soprattutto si erano espressi finalmente rivelando anche il pensiero soggettivo attraverso i propri quadri. La svolta riguarda...
Arti Visive

Breve guida sull'arte moderna

Vi intendete di arte? Vi piace o vorreste approfondirla? Allora vi proponiamo questa breve guida sull'arte moderna, così da potervi cimentare poi in qualche approfondimento che più vi piace.L'arte moderna inizia nella seconda metà XIX secolo e, più...
Arti Visive

Breve guida sull'arte espressionista

L'espressionismo è il movimento che diede origine a quel tumulto di stravolgimenti artistici e culturali - le cosiddette Avanguardie - che caratterizzarono l'Europa all'inizio del '900. Il movimento espressionista nacque in contrapposizione all'arte...
Arti Visive

Guida sull'Arte Fiamminga

L'Arte Fiamminga è un fenomeno che si sviluppa nel trecento, nelle Fiandre, sostenuta dalla prosperità economica del periodo. Jan Van Eyck e Robert Campin sono i due maestri che favoriscono la nascita di un nuovo stile pittorico, con delle caratteristiche...
Arti Visive

Come dipingere un cielo tempestoso

Tra le persone che amano disegnare, c'è chi preferisce il corpo umano, i ritratti, gli animali o i paesaggi. Non è raro trovare pittori bravi in più settori. Anche qui, le preferenze variano a seconda dell'artista. Le fasi lunari, il cielo stellato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.