Guida al balletto Lo schiaccianoci

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

È passato più di un secolo da quando Lo Schiaccianoci fu rappresentato per la prima volta nel 1892 e da allora il balletto russo ha conosciuto una fama senza tempo. Anche se all'epoca non ebbe il giusto riconoscimento, con il passare degli anni la sua storia romantica ha ispirato favole, film e cartoni animati. In questa guida vedremo tutto quello c'è da sapere sul balletto dello Schiacciano.

26

La storia dello Schiaccianoci

Il balletto è stato composto nel 1892 dal compositore russo Petr Caikovskij e fu messo in scena per la prima volta nello stesso anno al Teatro Marinkij di San Pietroburgo. A dirigere l'orchestra invece c'era l'italiano Riccardo Drigo mentre la coreografia era del ballerino francese Marius Petipa. Una particolare novità fu soprattutto l'impiego di un nuovo strumento musicale, la celesta, utilizzata soprattutto in alcuni passaggi del II atto. In tutta l'opera si notano comunque armonie e sfumature orchestrali moderne, mescolate a melodie ricche e fantasiose.

36

Il libretto dello Schiaccianoci: atto I

Il libretto dello Schiaccianoci è tratto da un racconto breve di Hoffmann del 1816 ma Caikovskij decise in realtà di adottarne una versione rivisitata da Alexandre Dumas che conteneva toni più leggeri e svagati. Nell'atto I la storia inizia durante la sera della vigilia di Natale, quando il signor Stahlbaum, in Germania, organizza una festa per i figli e gli amici. Lo zio Drosselmeyer porta in dono ai due bambini, Clara e Fritz, uno schiaccianoci a forma di soldatino. Stanca per la festa, Clara si addormenta e sogna che un gruppo di topi cercano di portarle via lo schiaccianoci. Quest'ultimo uccide il Re Topo, si trasforma in un Principe e Clara entra con lui in un bosco innevato.

Continua la lettura
46

Il libretto dello Schiaccianoci: atto II

Clara continua il suo viaggio insieme allo Schiaccianoci e i due giungono nel Regno dei Dolci, dove regna la Fata Confetto: al loro arrivo inizia una grande festa alla quale partecipano tè, caffè, pasticcini, cioccolata e fiori che ballano. La Fata e lo Schiaccianoci eseguono prima il famoso Valzer dei fiori e poi il Pas des deux dove si può riconoscere il suono della celesta. Nel frattempo Clara si risveglia dal sogno e ripensa al suo bel viaggio abbracciando lo Schiaccianoci.

56

Lo schiaccianoci in epoca moderna

Nel corso degli anni il balletto russo ha ispirato film, cartoni animati ed opere teatrali. L'esempio più importante è il cartone Disney Fantasia, nel quale i personaggi ballano al ritmo delle musiche dello Schiaccianoci. In ambito teatrale invece, l'attuale notorietà del balletto è da attribuire a William Christensen, creatore del San Francisco Ballet, il quale importò l'opera per la prima volta negli Stati Uniti nel 1944. Il successo di questa versione va riconosciuto alla coreografia di George Balanchine che contribuì a rendere lo Schiaccianoci un appuntamento fisso in cartellone ogni inverno.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come inventare un balletto

Molte sono le persone appasionate di danza e spettacoli, che ogni giorno si riversano nei teatri per ammirare le scenografie e le evoluzioni artistiche messe in scena da ballerini professionisti. I balletti sono sempre belli da vedere, ed affascinano...
Letteratura

Theodor Hoffman: vita e opere

Theodor Hoffman: vita e opere: meglio conosciuto come Ernst Theodor Hofffmann, è stato esponete di spicco del Romanticismo tedesco. Theodor Hofffmann è stato anche compositore, pittore e critico musicale. I temi toccati da Hoffmann vanno dal genere...
Danza

Balletto: tecnica e passi

Con il termine balletto si indica solitamente la danza classica. Il balletto è una delle forme più conosciute e diffuse della danza, dalla notevole eleganza e dalla tanta disciplina che permea questo stile. Il balletto è un insieme di tantissimi fattori...
Danza

Le cinque posizioni più importanti della danza classica

Il balletto classico è un tradizionale stile di danza che sottolinea la tecnica accademica sviluppata nel corso dei secoli dall'esistenza del balletto. Il balletto moderno invece, è un tipo di danza del XX secolo, che presenta un aspetto crescente di...
Danza

Come ideare un balletto per bambini

In questa guida spiegherò come ideare un balletto per bambini. Iniziamo con il dire che insegnare a dei bambini a ballare è una delle cose più difficili ma allo stesso tempo emozionanti da fare perché è un mondo molto complesso e articolato, ma...
Danza

Guida al balletto "Notre-Dame de Paris"

Ogni ballerino e ballerina di danza classica sogna di poter diventare un giorno famoso per la sua bravura ed espressività d'arte attraverso le movenze del suo corpo e partecipare così alla realizzazione di un'opera famosa e rinomata. Una di queste opere...
Danza

Breve storia del balletto

La danza è una forma d'arte che ha sempre fatto parte della storia umana. Dai rituali dedicati alle divinità fino alla valenza che ha oggi, il ballo ha assunto diverse valenze nel corso dei secoli. Inizialmente si trattava di un rituale prettamente...
Danza

Come raggiungere un Extension nel Balletto

Il balletto è una disciplina molto antica, che ancora oggi attira interesse. È uno spettacolo di danza, dove vengono impartite varie coreografie. Ovviamente, per poterlo eseguire bisogna studiare e allenarsi. Inoltre, per raggiungere certi livelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.