Guida al Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Guida al Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart. È una delle opere più celebri e amate di ogni tempo, il “Don Giovanni”, dramma giocoso in due atti composto da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1787 e rappresentato, per la prima volta, al Teatro Reale di Praga il 29 ottobre di quell’anno. Fu in seguito parzialmente rivista dal compositore per la seconda rappresentazione che avvenne nel maggio del 1788 a Vienna.

24

Primo Atto

Il Don Giovanni è diviso in due atti e si svolge in Spagna, durante il XVI secolo. Vediamo la trama: ATTO I, SCENA I. Leporello si trova davanti alla casa del Commendatore e aspetta Don Giovanni, il suo padrone, che si è intrufolato di nascosto e con una maschera in casa per sedurre Donna Anna. Quest’ultima all’inizio pensa che si tratti del suo fidanzato, Don Ottavio: ma, accortasi dell’inganno urla facendo scappare l’uomo.

34

Secondo Atto

Don Giovanni e Leporello sono davanti alla casa di Donna Elvira: nonostante il disgusto per la vita dissoluta del suo padrone, il servitore accetta di scambiarsi con lui gli abiti per permettergli di conquistare la cameriera di Donna Elvira. ATTO II, SCENA II. La donna, che si è affacciata alla finestra, crede che Leporello sia davvero il suo amato e si allontana con lui: nel frattempo, però, arrivano Masetto, Zerlina, Donna Anna e Don Ottavio che riconoscono l’uomo. ATTO II, SCENA III. Don Giovanni e Leporello si ritrovano in un cimitero per scambiarsi gli abiti. All’improvviso si sente una voce che preannuncia la morte di Don Giovanni se non si pentirà: è la statua del Commendatore che parla: il seduttore, per nulla spaventato, invita la statua a cena. ATTO II, SCENA IV. Donna Anna e Don Ottavio sono a casa: la donna prega l’uomo di vendicare la morte del padre, altrimenti non lo sposerà. ATTO II, SCENA V. Don Giovanni è seduto al tavolo per cenare e ascolta celebri arie di opere: arriva Donna Elvira che chiede, per l’ennesima volta, all’uomo di pentirsi: lui, però, la caccia via. Arrivano tutti gli altri personaggi e l’opera si conclude con Don Ottavio che chiede a Donna Anna di sposarlo, con la festa delle nozze tra Masetto e Zerlina, con Donna Elvira che decide di ritirarsi in convento e Leporello in cerca di un nuovo padrone.

Continua la lettura
44

Le arie più celebri

Le arie più celebri dell'opera: Amato universalmente, il Don Giovanni ha ispirato numerosissime versioni teatrali e un film del 1979 che ha visto la collaborazione del regista Joseph Losey e il direttore d’orchestra Lorin Maazel. Tra i brani più famosi di quest’opera ricordiamo, nel I atto, l’aria “Madamina, il catalogo è questo”, dove protagonista è Leporello.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Breve storia della musica classica

In questo articolo vorrei offrire una breve storia della musica classica. La musica classica è una musica che ha delle radici molto antiche ed è un genere considerato universale. La musica classica viene infatti amata e apprezzata in tutto il mondo....
Musica

La musica nel romanticismo

Il movimento culturale del Romanticismo nasce in Germania e nella prima metà del XIX secolo si diffonde in tutta Europa. Nel Romanticismo la musica si sviluppa inizialmente dal 1770 con la musica neoclassica, per terminare poi alla fine dell’Ottocento...
Mostre e Musei

Giotto: le opere principali

Giotto di Bondone, forse diminutivo di Ambrogio oppure di Angiolo, è semplicemente ocnosciuto come Giotto. È nato a Vespignano, nel 1267 circa, ed è morto a Firenze nel lontano 8 gennaio 1337. È stato uno dei più famosi pittori e architetti italiani....
Musica

Breve storia della musica lirica

La musica lirica è una forma d'arte di origini molto antiche attraverso la quale, i cantanti e musicisti eseguono le loro opere basandosi su storie drammatiche, combinando testo e partitura musicale. Ancora oggi, tale espressione musicale, riscontra...
Mostre e Musei

Come organizzare una visita ai musei austriaci

Se non abbiamo mai visto l'Austria e quest'anno vogliamo organizzare una visita ai musei austriaci, decidiamo se andare a Vienna o a Salisburgo. Questo facilita gli spostamenti se il tempo che abbiamo è poco. Se la vacanza dura qualche mese aumentano...
Arti Visive

Giovanni Baronzio: biografia e dipinti

Le origini ed anche la produzione artistica di Giovanni Baronzio, pittore italiano del XIV secolo, non sono ancora oggi del tutto chiare. Sicuramente appartenne alla scuola pittorica riminese e romagnola che aveva raccolto l'esempio pittorico giottesco,...
Arti Visive

I capolavori di Masaccio

Pur nella sua breve vita, Masaccio riuscì a rivoluzionare la pittura ponendo le premesse del Rinascimento. Fece enormi passi nello studio della prospettiva dipingendo in modo realistico forme tridimensionali su una superficie piatta. Realizzò dipinti...
Arti Visive

Giovanni Bellini: vita e opere

Il patrimonio culturale italiano è davvero molto vasto, soprattutto nel periodo del Rinascimento. Esso racchiude un vero e proprio tesoro. In particolare vedremo, all'interno di questa guida, a parlare di uno dei maggiori esponenti dell'arte pittorica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.