Guida al Museo di Palazzo Medici Riccardi a Firenze

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se vi ritenete degli appassionati di musei o di arte in generale, ed avete deciso di visitare il Palazzo Medici Riccardi nella città di Firenze, questa è la guida che fa al caso vostro. Grazie a questo semplice ed interessante articolo di guida potrete assaporare, passo dopo passo, il fascino di uno dei palazzi più belli e storici di Firenze, prima residenza di Cosimo de' Medici poi ceduto nel 1659 a Gabbriello Riccardi. Dovete sapere che la Famiglia dei Riccardi ristrutturò completamente l'edificio, riuscendo a renderlo appunto uno dei Palazzi più affascinanti della storia della città, forse della Penisola Italiana stessa. Il museo, che si trova all'interno del Palazzo, racchiude oltre quattro secoli di storia dell'arte e dell'architettura a Firenze. Il palazzo Medici Riccardi rappresenta sicuramente una tappa imperdibile nella vostra visita al capoluogo toscano.

27

Occorrente

  • Macchina fotografica.
37

Innanzitutto dovete sapere che il Palazzo Medici Riccardi fu costruito dalla Famiglia dei Medici; dopodiché fu ceduto alla Famiglia Riccardi la quale contribuì in maniera particolare alla sua attuale bellezza architettonica. Il palazzo Medici Riccardi successivamente fu venduto (precisamente nell'anno 1814) ad un'altra storica Famiglia fiorentina, i Lorena; poi, nell'anno 1874, fu acquistato dalla Provincia di Firenze che ne è tuttora la legittima proprietaria. Al suo interno si trova uno dei musei più affascinanti della cultura fiorentina e toscana. Si resta sbalorditi già al suo ingresso, passando dal cortile di Michelozzo, detto "cortile delle colonne", risalente al quattrocento, caratterizzato da un ampio loggiato delimitato da quattro colonne monolitiche in pietra serena, da cui appunto l'appellativo. Attraversandolo si respira l'aria del rinascimento di Firenze. Sempre al piano terra si trovano le sale destinate alle mostre temporanee organizzate nel Palazzo e l'appartamento estivo della marchesa Cassandra Capponi, moglie di Francesco Riccardi, all'interno del quale si può ammirare la cappella con l’affresco raffigurante la "Nascita della Vergine con i santi Francesco e Antonio" risalente all'anno 1696. Oggettivamente meravigliosa anche la camera da letto presente all'interno dello stesso appartamento, del tutto ornata da incantevoli stucchi dorati e con un pavimento in perfetta arte romanica fiorentina. Sul retro del palazzo si può ammirare il giardino progettato dall'architetto Lusini ai primi del Ventesimo Secolo D. C., ed ispirato al giardino fiorentino del Cinque-Seicento, mentre dalla parte opposta si trova una fontana con una meravigliosa scultura in marmo raffigurante Ercole.

47

Arrivati dunque fino a questo punto, saliamo poi al primo piano, passando da un'altra opera d'arte: stiamo parlando dello "scalone d' onore" che fu progettato da Giovan Battista Foggini, uno dei più importanti architetti fiorentini, tra l'anno 1686 e l'anno 1688.
La Cappella dei Magi è sicuramente uno degli ambienti più suggestivi di tutto il palazzo Medici Riccardi, avendo conservato quasi intatta l'atmosfera rinascimentale. Al suo interno si può ammirare il dipinto "l'Adorazione del Bambino" di Filippo Lippi, purtroppo in copia visto che l'originale si trova in un museo di Berlino. Meravigliosi gli affreschi che potrete ammirare sulle pareti, realizzati da Benozzo Gozzoli, "Il Viaggio dei Magi", "La veglia dei pastori in attesa dell'annuncio", gli "Angeli adoranti e cantori" e "I quattro Evangelisti". La decorazione della cappella è più che affascinante, si presenta in coro ligneo, anche se, purtroppo, alcune decorazioni originali sono andate perdute a causa della normale usura durante il tempo. Si passa poi alla "sala Sonnino" dedicata al politico, dove si possono ammirare diversi bassorilievi sia antichi che moderni. Questa sala fu infatti denominata già nel Settecento la "Stanza dè Bassirilievi". Ospite eccezionale della sala la meravigliosa "Madonna con il bambino" di Filippo Lippi.

Continua la lettura
57

Nella adiacente "sala delle Quattro Stagioni" si possono invece ammirare meravigliosi arazzi secenteschi in puro stile fiorentino, come "Le Quattro stagioni", il "Crepuscolo della Mattina" e il "Crepuscolo della Sera". Dalla "sala di Sonnino" si arriva poi finalmente alla magnifica "Galleria dei Riccardi", un capolavoro di arte fiorentina, con la meravigliosa volta dipinta da Luca Giordano al cui centro spicca "l'Apoteosi della Dinastia dei Medici". Le pareti della Galleria con stucchi bianchi ed oro, nonché gli stupendi portali in marmo giallo originali della città di Siena la rendono un capolavoro. Per concludere la visita del primo piano del palazzo, le Biblioteche Riccardiana e Moreniana risalenti al Seicento, con stucchi in stile barocco e l'affresco di Luca Giordano "l'Allegoria della Divina Sapienza". La raccolta di documenti che si può osservare ed ammirare nella Biblioteca Riccardiana è una delle più importanti della Città di Firenze. Alla fine dell'ottocento fu trasferita a Palazzo Medici Riccardi anche la Biblioteca Moeniana, la quale risulta essere specializzata in rarissime ed uniche raccolte storiche nonché culturali della regione Toscana.

67

Infine, giunti al termine di questa interessante guida, voglio ricordarvi che durante la visita del Palazzo Medici Riccardi nella città di Firenze, si possono ammirare spesso mostre temporanee (potete controllare ogni evento accendendo a questo indirizzo internet) dedicate ai grandi artisti contemporanei, anche se negli ultimi anni è stato scelto di dedicare gli spazi espositivi del palazzo a mostre concentrate sull'approfondimento della conoscenza della Storia del Palazzo, vero punto di riferimento della Cultura Rinascimentale e barocca fiorentina. Visitare Firenze e non dedicare un passaggio a questo meraviglioso Museo è come andare a Roma e non vedere Piazza San Pietro. Non mi resta che augurarvi una bellissima giornata di visita a Firenze ed al Palazzo Medici, giornata dedicata alla cultura, al relax ed all'arte. Buon divertimento!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visitare le mostre temporanee che alloggiano nelle sale, in modo da assaporare meglio la storia di questo Palazzo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I più importanti artisti del Rinascimento

Il Rinascimento è un movimento artistico e culturale nato in Italia, con precisione a Firenze, nei primi anni del XV secolo che si protrarrà, poi, fino ai primi decenni del secolo successivo. Inoltre, questo è anche un periodo che, storicamente parlando,...
Mostre e Musei

Visita alla Basilica di S. Lorenzo

All'interno di questa breve guida, andremo a parlare di cultura, e lo faremo attraverso l'arte. Cercheremo di offrirvi qualche informazione utile per spingervi a optare per una Visita alla basilica di S. Lorenzo.Tra i molti palazzi ed opere d'arte da...
Arti Visive

Vita e opere di Michelangelo Buonarroti

Michelangelo Buonarroti, nacque a Caprese nel 1475 e morì a Roma nel 1564. Era un architetto, uno scultore, un pittore ed un poeta. Da Caprese tornò a Firenze con la famiglia e, a tredici anni, entrò come apprendista al Ghirlandaio. Tra le sue opere...
Arti Visive

I capolavori di Botticelli

Sandro Filipepi, detto Botticelli (Firenze 1445-1510) è uno degli artisti maggiormente legati alla corte di Lorenzo il Magnifico. Con la sua arte, è stato uno dei più importanti rappresentanti del Rinascimento fiorentino, creando capolavori di delicata...
Mostre e Musei

I musei più importanti di Firenze

Per raccontare i musei più importanti di Firenze servirebbero dei tomi. Intere enciclopedie di migliaia di pagine. La culla del Rinascimento e indiscutibilmente una delle città più importanti al mondo per chi ama l'arte, Firenze offre gallerie e musei...
Arti Visive

Bernardo Daddi: biografia e opere

Il pittore toscano Bernardo Daddi nacque a Firenze nel 1290 e trovò la morte nel 1348 sempre nella città fiorentina, per colpa della peste. A livello artistico egli si formò alla bottega del grande maestro Giotto, insieme ad ulteriori pittori italiani...
Mostre e Musei

Guida alle Cappelle Medicee

Le Cappelle Medicee si trovano a Firenze e sono il luogo dove la famiglia Medici, la signoria che dominò Firenze e gran parte della Toscana, scelse di venire sepolta. Per chi predilige la cultura e la religione, non può non visitare le cappelle che...
Mostre e Musei

Come visitare la galleria degli Uffizi a Firenze

L'Italia intera è un Paese estremamente ricco di storia e cultura, capace di attirare l'attenzione dei turisti di tutto il mondo. Una delle città d'arte più frequentate in assoluto è senza dubbio la grande culla del Rinascimento: Firenze. L'imperdibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.