Guida al Museum of Broken Relationships

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il Museum Of Broken Relationships si trova in Europa e precisamente nel centro storico di Zagabria, all'interno di un palazzo e a pochi metri dalla sua particolare funicolare. Nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni utili consigli, su cosa vedere di particolare in questo museo, e soprattutto riuscire a capire i motivi che lo hanno reso famoso in poco tempo ed in tutto il mondo.

25

Ammirare oggetti comuni

La caratteristica del Museum of Broken Relationships è dovuta al fatto che persone comuni non famose, hanno lasciato oggetti di vario genere, legati alla fine della loro relazione sentimentale. Infatti, possiamo ammirare regali di qualsiasi genere dai più impegnativi ai più banali, ossia cose che evochino un'importante storia d'amore bruscamente interrotta. Passeggiando all'interno di questo museo, si ha l'impressione di entrare a casa di un amico perché l'ambiente è molto intimo e suggestivo, in quanto circondati da svariati oggetti che potremmo avere anche noi facilmente a casa. Si possono ammirare braccialetti, cinture, foulard, sciarpe, pupazzetti, telefoni cellulari, dischi in vinile, oltre a tanti altri cimeli.

35

Ascoltare la storia degli oggetti

Dopo aver ammirato i vari oggetti, gli ospiti grazie alla connessione wireless, possono ascoltare la storia legata ad ogni singolo oggetto tramite un iPhone o uno smartphone. Il Museum of Broken Relationships è stato creato da Olinka Vistica e Drazen Grubisic, ossia due persone che dopo una lunga storia d'amore durata molti anni, si lasciarono e decisero di esporre nella loro abitazione tutti gli oggetti e i ricordi più significativi e che all'improvviso erano divenuti inutili. Piuttosto che buttarli, nel 2003 ebbero la brillante idea di organizzare un piccolo museo e, tre anni dopo, si trasformò in realtà, con la prima esposizione all'interno di un container nel quale oltre ai propri cimeli, esposero anche oggetti regalati da amici, parenti e vicini separati che erano giunti a loro attraverso il "passaparola".

Continua la lettura
45

Riconosciuto a livello internazionale

All'inizio il tutto cominciò quasi per gioco, ma poi con il passar degli anni è diventata una realtà riconosciuta anche a livello internazionale. Oggi il Museum of Broken Relationships, oltre ad avere la sua sede principale a Zagabria, assume anche le vesti di una mostra itinerante attraverso molte città e nazioni europee come la Slovenia, la Macedonia, San Francisco, l'Irlanda, Singapore, gli Stati Uniti, e persino in Sud Africa. Se dunque il museo suscita la vostra curiosità, allora il consiglio andando a Zagabria è di visitarlo per vedere da vicino quanto sin qui descritto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A chi fosse interessato ad una visita al Broken Museum of Relationships di Zagabria, si consiglia di leggere alcune note su Tripadvisor, lasciate da ragazzi italiani che hanno visitato il museo di recente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Metropolitan Museum Of Art

Nella guida che segue vi sarà parlato del Metropolitan Museum Of Art, uno dei Musei di New York tra i più grandi al mondo. Racchiude al suo interno innumerevoli opere rappresentanti, tra le altre, l'Arte Classica, quella Egiziana, quella Asiatica e...
Mostre e Musei

Guida al National Museum of Namibia

Il National Museum of Namibia è l'istituto al centro dei programmi di coinvolgimento dei turisti e della popolazione locale nei confronti dell'arte e della cultura nazionale. Si propone di diventare l'istituzione principale atta a celebrare, collezionare,...
Mostre e Musei

10 consigli utili per una visita al Museum of Modern Art di New York

New York, anche nota come la "Grande Mela", è una delle metropoli più conosciute al mondo e meta turistica prediletta di chi ha sempre sognato di viaggiare in America. La sua fama la si deve, oltre che al "cibo spazzatura", alle sue strutture architettoniche...
Mostre e Musei

Guida al Tokyo National Museum

In questa semplice ed esauriente guida parleremo del Tokyo National Museum, e vi faremo scoprire come è possibile visitare il museo più grande e più antico di tutto quanto il Giappone. È ubicato all'interno dello Ueno Park, nella zona Taito-Ku, il...
Mostre e Musei

Guida al Smithsonian American Art Museum

Lo Smithsonian American Art Museum consiste in uno dei più importanti musei di Washington D. C., anche se in realtà lo possiamo comunemente definire come un complesso di musei. Infatti sono presenti ben 19 musei negli stati di New York, del Virginia,...
Mostre e Musei

Guida al Museum Berggruen

Berlino è sicuramente una delle capitali europee più artistiche e culturali, in quanto ospitano il maggior numero di musei. Uno dei fiori all'occhiello della città, anche se poco conosciuto, è senz'altro il Berggruen Museum. Dal 1996 il museo si trova...
Mostre e Musei

Guida al Guggenheim Museum di Bilbao

Se decidiamo di andare a fare una vacanza a Bilbao una città dei Paesi Baschi a nord della Spagna, non bisogna perdere una visita al Museo di arte contemporanea. Questi appartiene alla fondazione Guggenheim ed è stato progettato da Frank Gehry nel 1997...
Mostre e Musei

Guida al British Museum

Il British Museum è senza dubbio uno dei musei storici più famosi e grandi in Europa ma anche nel mondo. Nasce per volere di Sir Hans Sloane, interessato a diversi ambiti, era medico, scienziato e collezionista. Inizialmente nel 1753 (anno di inaugurazione)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.