Guida al "Riccardo III" di Shakespeare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Questa guida al "Riccardo III" di Shakespeare si occupa di mettere in risalto gli aspetti principali dell'opera teatrale. Riccardo III è, per l'appunto, l'ultima di questo filo drammatico: è preceduta da quelle dedicate al monarca Enrico VI, suddivise in parte I, parte II e parte III. Vediamo allora quali sono le linee fondamentali e le tematiche che percorrono l'opera.

25

Inganno

Riccardo III apre l'opera con l'inganno: egli è fratello del re d'Inghilterra, Edoardo IV, il quale dovrà lasciare il trono al fratello Clarence, che nella linea rappresenta il vero successore. Tuttavia Riccardo III si interpone tra i due, desiderando il potere più di ogni altra cosa, ed ordisce una trama contro Clarence. Riesce a farlo incarcerare dal re, che viene confuso e corrotto da un indovino interpellato da Riccardo. La falsa accusa riguarda un assassinio commesso dall'innocente erede al trono. Dopo averlo fatto uccidere nelle prigioni, Riccardo sposa Lady Anna Lancaster.

35

Erede

Il passo successivo che compie è quello di diventare l'effettivo erede al trono: si dimostra un uomo modesto, umile e saggio. I nobili sono convinti dei suoi propositi, per questo confermano il suo incarico come protettore nel caso in cui il sovrano d'Inghilterra morisse. E difatti, di lì a poco Edoardo IV muore colpito da una malattia. Riccardo III ha il campo libero per uccidere tutti coloro che ostacolano la sua ascesa al potere, compresa la moglie Anna. Il suo piano è quello di prendere in sposa l'ultima discendente del re, cioè la nipote Elisabetta di York. Tuttavia non avrà successo, poiché grazie alla madre di Elisabetta, la regina, Riccardo non riuscirà a sposarla.

Continua la lettura
45

Disfatta

Tutto ciò implica una disfatta per il protagonista: i fantasmi delle persone da lui assassinate lo perseguiteranno, inoltre verrà abbandonato poco a poco da tutti coloro che lo avevano sostenuto, facendolo ritrovare solo con il suo cavallo nella battaglia di Bosworth Field, contro il conte di Richmond, che lo uccide con la sua lama. Finisce così il periodo buio, e si apre un nuovo regno con a capo Enrico VII, il conte di Richmond, che prende in sposa la figlia della regina, Elisabetta.

55

Contesto

La vicenda si focalizza sulla società inglese sul finire del 1400, periodo della Guerra delle Due Rose. La vicenda storica è realmente esistita, anche se Riccardo non è stato un sovrano così crudele rispetto ai precedenti; l'opera è stata voluta dalla regina Elisabetta, discendente dei Lancaster. Shakespeare, oltre a far divertire gli spettatori, offre un ritratto dell'uomo che non si adatta solo a quel tempo, ma a tutte le epoche. La morale sottintesa è che il male è destinato ad essere punito e sconfitto dal bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

La leggenda di Robin Hood

Chi non conosce questo incredibile personaggio reso celebre anche da molte opere cinematografiche, non ultima quella di Walt Disney? Meno conosciuta forse è invece la sua leggenda tradizionale inglese e soprattutto le sue basi di realtà. Sì perché...
Letteratura

Appunti sul teatro elisabettiano

Quando si parla di età elisabettiana, si fa riferimento al periodo che va dalla seconda metà del '500 all'inizio del '600. Questi anni, per la maggior parte, sono trascorsi sotto il regno di Regina Elisabetta. In ogni caso, anche successivamente alla...
Arti Visive

Come e dove imparare la glittica

L'arte della glittica risale alle prime forme di civiltà dell'uomo, come gli Assiri, i Babilonesi, ecc. Con essa, si incidono pietre dure, coralli, e qualsiasi altro materiale per la realizzazione di gioielli, scarabei, cammei, ecc. Oggi è molto praticata...
Musica

I più grandi direttori d'orchestra

Vengono classificati "i più grandi direttori d'orchestra" coloro che riescono a trasmettere alle persone che li ascoltano, tutta la bellezza e l'armonia contenuta all'interno delle note musicali, tutti coloro i quali riescono a fare di un'opera un vero...
Letteratura

I 10 libri della letteratura inglese da leggere assolutamente

Se amate la letteratura sapete perfettamente che un libro (qualunque esso sia) è in grado di stimolare la vostra immaginazione e leggervi dentro a sua volta. Ci sono libri che entrano a far parte della vostra vita ed entrano nel vostro cuore. Ogni libro...
Musica

10 migliori album di musica elettronica

La musica è un qualcosa di molto bello e di appassionante, in particolar modo se la musica che ascoltiamo ci piace e suscita in noi emozioni positive. In molti sono anche i generi di musica esistenti, che vanno per esempio dalla musica pop e rock fino...
Musica

I Pooh: discografia

I Pooh sono uno dei più longevi gruppi musicali italiani: nato nel 1966, ancora oggi continua a pubblicare album, ad esibirsi live e ad avere una foltissima schiera di fan di tutte le età. L'attuale formazione del gruppo composto da Roby Facchinetti,...
Danza

Guida al balletto Lo schiaccianoci

È passato più di un secolo da quando Lo Schiaccianoci fu rappresentato per la prima volta nel 1892 e da allora il balletto russo ha conosciuto una fama senza tempo. Anche se all'epoca non ebbe il giusto riconoscimento, con il passare degli anni la sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.