Guida al Van Gogh Museum

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il Van Gogh Museum è un tributo a uno dei più grandi e famosi artisti di tutti i tempi.
Vincent Willem Gogh è stato un pittore olandese vissuto nella seconda metà del 1800 (nasce nel 1853 3 muore nel 1890). Nonostante la sua breve vita (muore infatti alla giovane età di 37 anni) riesce a produrre 864 tele e oltre mille disegni e ha sempre vissuto tra genialità e follia.
Soffre per molti anni di vari e frequenti disturbi mentali, fino alla sua morte avvenuta "accidentalmente" dopo una ferita da arma da fuoco inferta da lui stesso.
Le sue opere diventano importanti e famose solo successivamente la sua morte.
Le sue opere più note (tra cui i soggetti principali sono stati: gli autoritratti, i cipressi, i girasoli e le nature morte) vennero prodotte dall'artista nei suoi ultimi anni di vita. Se siete dei veri appassionati di arte avete trovato la guida adatta a voi. Tramite questo tutorial vi faremo da guida al museo di Van Gogh.

24

Il Van Gogh Museum è un museo statale. Si trova a Amsterdam nei Paesi Bassi, più precisamente in piazza Museumplein.
È stato inaugurato nel 1973 e ha subito dei lavori di ampliamento negli anni '90.
È il museo in cui vi è la più grande collezione di opere dell'artista Van Gogh. Al suo interno, infatti, sono presenti ben 250 dipinti e 500 tra disegni e acquerelli. Si possiamo ammirare anche oggetti personali del pittore e 700 lettere autografe che Vincent ha scritto indirizzate al fratello Theo e all'amico Gauguin. Il Museum mette in paragone le opere dell'artista con altri molto più moderni. Il percorso si divide in tre piani, che permettono di ripercorrere la vita del pittore seguendo i vari spostamenti.

34

Ecco alcune opere che potrete ammirare visitando il museo: Primo fra tutti, “I Mangiatori di Patate” dipinto nel 1885. Risulta essere l'opera più importante di Van Gogh prima del suo trasferimento a Parigi. L'opera mostra una povera famiglia di contadini, cinque persone, che stanno cenando all'interno di una stanza illuminata dalla sola luce di una lanterna a olio. Mangiano da un unico piatto una povera porzione di patate, mentre uno di loro sta servendo il caffè. L'artista vuole esaltare il cibo che si trova sul tavolo, che i contadini hanno meritato dopo una lunga a faticosa giornata di lavoro nei campi.

Continua la lettura
44

Un altro dipinto molto interessante è “La Camera di Vincent ad Arles”. L'opera fu realizzata nel 1888 durante l'attesa dell'arrivo ad Arles dell'amico Gauguin. Si può notare l'estrema semplicità della rappresentazione. Gli elementi sono scarni, si possono infatti vedere il letto sulla destra, due sedie e un tavolo sulla sinistra e alcuni quadri appesi al muro alcuni sintetici e altri molto dettagliati e precisi (si capisce che sono ritratti). Il tutto rafforzato dalla varietà di colori cromatici
Infine “Uno dei tre Girasoli", realizzato nel 1889 ad Arles, è sicuramente uno dei soggetti più importanti. Esso esprime il periodo finale della vita di Van Gogh.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Metropolitan Museum Of Art

Nella guida che segue vi sarà parlato del Metropolitan Museum Of Art, uno dei Musei di New York tra i più grandi al mondo. Racchiude al suo interno innumerevoli opere rappresentanti, tra le altre, l'Arte Classica, quella Egiziana, quella Asiatica e...
Mostre e Musei

Guida al Guggenheim Museum di New York

Sparsi per le sue strade di New York si possono trovare edifici di straordinaria bellezza e innovazione tecnologica degli inizi del secolo scorso, che hanno segnato la storia della città e dell'architettura moderna nel suo insieme. Tra questi edifici...
Mostre e Musei

Guida al Tokyo National Museum

In questa semplice ed esauriente guida parleremo del Tokyo National Museum, e vi faremo scoprire come è possibile visitare il museo più grande e più antico di tutto quanto il Giappone. È ubicato all'interno dello Ueno Park, nella zona Taito-Ku, il...
Mostre e Musei

Guida al Smithsonian American Art Museum

Lo Smithsonian American Art Museum consiste in uno dei più importanti musei di Washington D. C., anche se in realtà lo possiamo comunemente definire come un complesso di musei. Infatti sono presenti ben 19 musei negli stati di New York, del Virginia,...
Mostre e Musei

Guida al Museum Berggruen

Berlino è sicuramente una delle capitali europee più artistiche e culturali, in quanto ospitano il maggior numero di musei. Uno dei fiori all'occhiello della città, anche se poco conosciuto, è senz'altro il Berggruen Museum. Dal 1996 il museo si trova...
Mostre e Musei

Guida al Louisiana Museum of Modern Arts

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori ad avere in mano una vera e propria guida al Louisiana Museum of moderne arts, in maniera tale da poterlo conoscere per bene ed in modo particolare, per viverlo veramente in pieno.Se desideriamo...
Mostre e Musei

Guida al British Museum

Il British Museum è senza dubbio uno dei musei storici più famosi e grandi in Europa ma anche nel mondo. Nasce per volere di Sir Hans Sloane, interessato a diversi ambiti, era medico, scienziato e collezionista. Inizialmente nel 1753 (anno di inaugurazione)...
Mostre e Musei

Guida al Museum of Broken Relationships

Il Museum Of Broken Relationships si trova in Europa e precisamente nel centro storico di Zagabria, all'interno di un palazzo e a pochi metri dalla sua particolare funicolare. Nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni utili consigli, su cosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.