Guida all'arte del Vasari

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti del tardo manierismo toscano. Conosciuto anche come storico dell'arte, la sua carriera subì sicuramente l'influsso di Raffaello, Michelangelo e della tradizione veneta. Fu sicuramente l'architetto delle costruzioni più importanti di Firenze, come gli Uffizi e Palazzo Vecchio. Ecco una breve guida alla vita e alle opere più importanti del Vasari.

24

Vita

Giorgio Vasari nacque ad Arezzo nel 1511. Da ragazzo si spostò a Firenze per studiare ed ebbe modo di conoscere Rosso Fiorentino e il grande Michelangelo, dai quali apprese la tecnica di disegno e l'uso della prospettiva. Tra il 1530 e il 1536 si trasferì a Roma per approfondire le opere di Raffaello e di Michelangelo. Una delle prime opere pittoriche del Vasari è il Cristo portato al sepolcro, datato 1532. In realtà, anche se ben formato, il Vasari non si distinse per una pittura originale o di elevatissima qualità. Collaborò anche con l'Aretino come scenografo per le sue rappresentazioni teatrali a Firenze.

34

Serie di biografie

Raccoglieva una serie di biografie (circa 160) degli artisti più importanti del Rinascimento e del Medioevo e grazie al Vasari ci sono arrivate importanti informazioni sull'arte di quel periodo. Per questo Le vite è considerata la pietra miliare della storia dell'arte, poiché con essa il Vasari contribuì allo studio analitico e approfondito degli artisti e delle loro tecniche. Per realizzare quest'opera l'autore ha dovuto raccogliere un'incredibile quantità di materiale, visitare molte città, osservare opere, legare insieme tutte le informazioni e infine mettere per iscritto il tutto con grande efficacia letteraria, inserendo di tanto in tanto anche simpatici aneddoti. Oggi è quindi universalmente riconosciuto il valore del trattato del Vasari, in cui sembra che l'artista abbia coniato parole nuove come 'rinascimento' e 'gotico'.

Continua la lettura
44

L'opera più importante

Ma il Vasari era soprattutto un notevole architetto. L'opera più importante progettata fu sicuramente il Palazzo degli Uffizi. L'edificio, voluto da Cosimo I come sede degli uffici dell'amministrazione della Signoria, è una grande costruzione costituita da due lunghi corpi paralleli, uniti in fondo da un braccio trasversale. La struttura si ispirava alla sala di lettura della Biblioteca Laurenziana di Michelangelo ma nel Vasari le composizioni architettoniche aggettanti o rientranti sono più pacate e regolari. Gli Uffizi collegano il Palazzo della Signoria, sede del governo, e la piazza omonima, cuore civile della città.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Margaritone d'Arezzo: biografia e dipinti

Margaritone d'Arezzo, nasce nel 1240 e muore nel 1290 all'età di cinquanta anni. Fu un personaggio illustre e attivo della pittura italiana divenendo uno dei maggiori esponenti del periodo. Le sue opere, furono ritrovate per la maggior parte ad Arezzo...
Mostre e Musei

Giotto: le opere principali

Giotto di Bondone, forse diminutivo di Ambrogio oppure di Angiolo, è semplicemente ocnosciuto come Giotto. È nato a Vespignano, nel 1267 circa, ed è morto a Firenze nel lontano 8 gennaio 1337. È stato uno dei più famosi pittori e architetti italiani....
Letteratura

L'età della Controriforma: il Manierismo

Quando si parla di Manierismo si fa riferimento ad una forma d'arte che nacque e si sviluppò in un periodo divenuto famoso per una crisi sia storica, che ha avuto il suo vertice nel famoso sacco di Roma (1527), che religiosa, culminata con la Controriforma....
Arti Visive

I capolavori di Botticelli

Sandro Filipepi, detto Botticelli (Firenze 1445-1510) è uno degli artisti maggiormente legati alla corte di Lorenzo il Magnifico. Con la sua arte, è stato uno dei più importanti rappresentanti del Rinascimento fiorentino, creando capolavori di delicata...
Arti Visive

Come scegliere il soggetto per un quadro

I colli lunghi di Modigliani, le forme tonde di Botero, i paesaggi urlanti di Munch, gli orologi molli di Dalì. Gli artisti hanno, da sempre, uno stile unico e inconfondibile. Scegliere il soggetto per un quadro è difficile e molto delicato. Il pittore...
Arti Visive

Cimabue: biografia e dipinti

Cenni di Pepo, sicuramente più conosciuto con lo pseudonimo Giovanni Cimabue, è nato a Firenze attorno al 1240 ed è morto a Pisa nel 1302. Il pittore si è collocato in una scia artistica legata ancora al classicismo bizantino, pur elaborando un proprio...
Mostre e Musei

Le caratteristiche dell'arte gotica

All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare riguarderà la materia dell'arte. Essendo più precisi, ci occuperemo di arte gotica. Infatti, come avrete potuto leggere attraverso il titolo che accompagna questa guida, ora andremo...
Arti Visive

Tintoretto: le migliori opere

Talentuoso allievo di Tiziano, Jacopo Robusti o Tintoretto era così scorbutico che fu cacciato dalla bottega del maestro dopo pochi giorni, sempre che non si debba dar credito alla versione secondo cui la rottura fu determinata dalla rivalità. Vero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.