Guida alla Casa Milà a Barcellona

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Pedrera, o Casa Milà, si erge nel cuore di Barcellona. Si tratta di un magnifico palazzo privato costruito dal notissimo ed eccentrico architetto Antoni Gaudì tra il 1905 e il 1912. Il nome "Pedrera" indica chiaramente una delle sue caratteristiche principali: si tratta infatti di una struttura architettonica in pietra grezza e naturale. La sua seconda peculiarità immediatamente visibile è costituita da una superficie completamente ondulata senza ulteriori orpelli. Il movimento ondulatorio che pare intagliato nella pietra, crea un immediato impatto di paradossale surrealismo nel visitatore. Casa Milà, estendendosi per circa 100 metri quadrati, offre in oltre una splendida vista sulla città grazie alle sue due grandi terrazze circolari. Con la Sagrada Familia, Casa Batllò e il Parc Guell, la Pedrera è tra le opere più note e significative di Gaudì e, sicuramente, uno dei più imperdibili monumenti di Barcellona. Ecco quindi una breve guida alla Casa Milà di Barcellona.

27

Occorrente

  • Tempo, circa due ore
  • Biglietto d'ingresso, reperibile online o sul posto
37

Alcune indicazioni pratiche

Situata nel quartiere Eixample, poco distante dall'altrettanto spettacolare Casa Battlò, si trova più precisamente al numero 92 del vivacissimo viale Passeig de Gràcia. Se vi trovate quindi in una zona abbastanza centrale potrete raggiungere questo punto d'interesse comodamente a piedi, se invece preferite utilizzare i mezzi pubblici la metro è l'ideale per giungere rapidamente alla Pedrera. Potrete acquistare il biglietto d'ingresso sul posto oppure online, cosa strettamente consigliata nei periodi di alta stagine, al fine di evitare snervanti ed estenuanti code. Il costo della visita è di 22,00 euro per persona, bambini, disabili, studenti e anziani possono usufruire di riduzioni. Il prezzo d'ingresso è, effettivamente, elevato rispetto alla media dei musei e delle altre attrazioni artistco-culturali europee, ma si tratta di un'esperienza unica e irripetibile che vale sicuramente la pena di un sovraprezzo.

47

Superfici in movimento

La splendida struttura di Casa Milà, caratterizzata da un'architettura espressionista tipicamente del Novecento, si staglia solida e imponente su sei piani, suddivisi in otto appartamenti. La presenza di due quieti e bellissimi cortili interni offre una perfetta illuminazione naturale in tutte le stanze principali. Come abbiamo detto, l'unica decorazione esterna della casa è data dalla pietra grezza, magistralmente posta su una base di cemento armato strutturato su onde che contraddicono l'immagine granitica e rigida che solitamente questi due materiali evocano. Nella stessa ottica è stato utilizzato da Gaudì il ferro battuto, un altro materiale noto per la sua dura staticità, modellato in modo sinuoso e morbido per decorare tutti i varchi della casa, come porte, finestre e balconi.

Continua la lettura
57

Il vitalismo architettonico di Gaudì

Non solo la struttura architettonica generale, ma anche tutti i dettagli decorativi interni concorrono a dare la netta impressione di non visitare una struttura immobile e monolitica ma un organismo in costante movimento, pulsante e vitale. A partire dalle colorate decorazioni floreali sulle pareti dei giardini, fino alle decorazioni interne che richiamano chiaramente il mare e l'oceano nella vivacità di onde, gorghi, mulinelli d'acqua, fauna e flora marittima, tutto propone un fantastico e immaginifico stimolo sensoriale che ben si sposa con la costanti curve e con la circolarità di stanze e pareti. Anche l'arredamento, rigorosamente ligneo, contribuisce a contraddire la risaputa rigidità del materiale d'origine al fine di creare vere e proprie sculture vive e in apparente movimento, così come le forme e i colori eccentrici e fantasiosi delle scale, dei pozzi di ventilazione e dei camini: tutto in Casa Milà è stato pensato su forme e movimenti naturali, capaci di sprigionare una costante energia vitale.

67

Un luogo unico al mondo

Dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall'Unesco nel 1984 per la sua rara bellezza e in quanto simbolo di uno stile architettonico unico al mondo, la Pedrera è, con le altre poche opere di Antoni Gaudì presenti a Barcellona, un edificio d'inestimabile valore artistico, carico di forza espressiva e dell'immortale energia vitale del suo autore.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un'esperienza completa non trascurate di visitare anche Casa Battlò e la Sagrada Familia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona

Barcellona è una città cosmopolita e moderna, che sa offrire ai suoi cittadini e ai turisti ogni sorta di svago e di intrattenimento culturale. Il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona è il cuore del rinnovamento della metropoli catalana. Universalmente...
Mostre e Musei

Guida al Museu Picasso

Barcellona è una di quelle capitale che offre in egual misura cultura e divertimento. A due passi dalla Rambla, che è il cuore dello shopping e sede dei locali, si trova il centro storico, le architetture di Gaudì, ma anche le spiagge e i grandi parchi....
Mostre e Musei

Guida al Museo Catalano di Archeologia a Barcellona

Barcellona è una città ricca di storia, e una visita alla città catalana non può esimersi dal portare anche al museo cittadino dedicato all'archeologia e ai numerosi rinvenimenti di oggetti antichi, che ancora oggi accadono frequentemente. Una panoramica...
Mostre e Musei

Come visitare il Museo Dalì a Barcellona

Barcellona è una meta turistica che molti viaggiatori provenienti da ogni angolo del mondo scelgono per le proprie vacanze. Questa splendida metropoli spagnola offre ai suoi visitatori la possibilità di ammirare le opere custodite in più di 55 musei....
Arti Visive

Art Nouveau in breve

L'Art Nouveau è un movimento culturale che ha donato un enorme contributo a tutta la storia dell'arte. L'art nouveau si sviluppa storicamente in Europa alla fine dell'Ottocento ma influenza anche il primo decennio del Novecento. I primi bagliori dell'Art...
Mostre e Musei

5 musei in Lombardia da visitare assolutamente

Siete dei cultori del bello e dei fervidi amanti dell'arte? Ogni qualvolta partiate per una nuova entusiasmante vacanza, il vostro primo pensiero è quello di scegliere i musei da visitare? Se state partendo in viaggio per la Lombardia, questa è la guida...
Arti Visive

Le fontane più belle del mondo

La fontana è un elemento architettonico, basilare ed essenziale oppure molto complesso e di grande valore artistico, connesso al sistema idrico di una città o a una sorgente. Il ruolo essenziale delle fontane, nell'antichità, in assenza di acqua corrente...
Arti Visive

Breve guida sull'arte cubista

l'arte cubista è nata e si è sviluppata a Parigi tra il 1908 e il 1914, in seguito alla ricerca di un nuovo linguaggio pittorico da parte di Picasso e Braque, i quali tagliarono in modo netto ogni rapporto con la precedente art nouveau. Possiamo distinguere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.