Guida alla musica classica italiana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La musica classica è lo stile che si sviluppa in un periodo ampissimo, che va dal 1200 fino ai primi anni del 1900. L'aggettivo "classica" sta ad indicare la considerazione che si ha di questo stile, che è stato preso nel corso degli anni come modello e che ha ispirato quasi tutti gli stili successivi. La musica classica italiana vanta personaggi illustri, che l'hanno resa un fiore all'occhiello per il nostro Paese. Nei passaggi che compongono la guida che segue vi sarà fornita una breve guida sulla musica classica italiana.

26

Occorrente

  • Voglia di scoprire l'affascinante mondo della musica classica.
36

A Guido d'Arezzo si deve il nome delle note musicali

Il panorama della musica classica italiana è particolarmente ricco di esponenti rilevanti nel panorama nazionale e non solo. Basti infatti pensare a tutte le opere liriche, famosissime in tutto il mondo, frutto del genio di musicisti straordinariamente innovativi. Percorrendo la storia della musica classica italiana, è possibile partire dal periodo medievale, trovando Guido d'Arezzo, meglio noto come Guido monaco o Guido Pomposiano. A lui si deve il nome delle note musicali, così come le conosciamo oggi, mentre ad un altro italiano, precisamente Ugolino Urbevetano, meglio noto come Ugolino da Orvieto, dobbiamo l'introduzione del pentagramma.

46

Ad Antonio Vivaldi si devono produzioni innovative

Nel periodo barocco il repertorio classico si arricchisce ulteriormente grazie alle opere di Antonio Vivaldi, straordinario violinista e compositore di musica lirica. A lui si devono produzioni innovative, soprattutto nella ritmica e opere famosissime come Le quattro stagioni, oltre a sonate, concerti e tanta musica sacra. Arcangelo Corelli, Domenico Cimarosa, Alessandro e Domenico Scarlatti, rispettivamente padre e figlio sono altri nomi importanti del periodo. Il padre è considerato uno dei fondatori della Scuola napoletana, mentre Domenico, grande clavicembalista e compositore, si trasferì prima a Roma e poi in Spagna dove visse e compose la maggior parte dei suoi lavori, tra cui Orlando e Amleto.

Continua la lettura
56

A Gioacchino Rossini si devono diversi generi musicali

Il Primo Romanticismo vede i nomi dei più grandi e conosciuti autori, primo fra tutti il grande Giuseppe Verdi. I suoi melodrammi sono conosciuti e amati in tutto il mondo. Opere come il Nabucco, il Trovatore, la Traviata, l'Otello e il Falstaff sono la massima rappresentazione dell'estro creativo italiano. Anche Niccolò Paganini fu un autore di questo periodo, importante compositore ed esecutore, amava molto improvvisare durante le sue esibizioni. Gioacchino Rossini ha dato vita a generi diversi. A lui dobbiamo opere importantissime come il Guglielmo Tell e Il barbiere di Siviglia. Al Tardo Romanticismo dobbiamo la Turandot, il Trittico, la Bohème, Madama Butterfly e la Tosca del grande Giacomo Puccini, uno dei più grandi operisti della storia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al Tardo Romanticismo dobbiamo la Turandot, il Trittico, la Bohème, Madama Butterfly e la Tosca del grande Giacomo Puccini, uno dei più grandi operisti della storia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Breve storia della musica classica

La musica classica è generalmente intesa come la madre di tutti i generi musicali, quella che più di ogni altra racchiude in sé l'idea dell'armonia e della perfezione che rendono alcuni degli esponenti di questo genere semplicemente inarrivabili, come...
Musica

5 benefici della musica classica

Attraverso l'utilizzo della musicoterapia, tutte le persone possono beneficiare della musica per migliorare la qualità della propria vita. Ovviamente deve essere applicata da un musicoterapeuta qualificato, che provvederà a mettere in atto dei processi...
Musica

Storia della musica italiana

La cultura italiana è sempre stata particolarmente fiorente. Non fa eccezione la musica che, nel corso dei secoli, ha conosciuto uno sviluppo costante e significativo tanto da lasciare un segno tangibile all'interno della cultura mondiale. Di seguito...
Musica

Come avvicinarsi all'ascolto della musica classica

Quando si parla di musica classica, non si intende solo il periodo che va' dal 1700 al 1800. Sicuramente è il periodo più celebre della storia. Ha visto nascere dei grandi compositori che con le opere, hanno illuminato quegli anni. Ma questo genere,...
Musica

Musica classica: le opere di Mozart

Wolfgang Amadeus Mozart è senza dubbio uno dei più grandi musicisti mai esistiti. Nato a Salisburgo il 27 gennaio 1756 e morto a Vienna il 5 Dicembre 1791, si riconosce universalmente come uno dei più importanti e proficui compositori di musica classica....
Musica

Musica classica: i principali strumenti

Gli strumenti principali della musica classica sono raggruppati in diverse categorie a seconda di come viene prodotto il suono. Le quattro famiglie principali sono gli strumenti a corda, a fiato, gli ottoni e le percussioni. Solitamente è l'orchestra...
Musica

Musica classica: le opere di Beethoven

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) è stato uno dei più importanti geni musicali di tutti i tempi. A quasi duecento anni dalla sua scomparsa non vi è persona, per quanto poco dotata culturalmente, che non abbia udito qualcuna delle sue...
Musica

Principali differenze tra la chitarra classica e la chitarra acustica

Chi ama la musica non può fare a meno di avere almeno uno strumento musicale e saperlo suonare abbastanza bene. La chitarra è sicuramente tra i più classici degli strumenti, che è conosciuto in tutto il mondo per il suo suono particolare e per la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.