Guida alla pittura naif

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento avvengono enormi cambiamenti tecnologici, politici, economici e sociali. In un modo o nell'altro anche l'arte dovette adeguarsi a tutti questi mutamenti rivendicando il diritto di creare senza sottostare alle esigenze dei committenti o alle regole della pittura accademica. L'instabilità di quegli anni si riverbera nell'emergere di diverse correnti artistiche, tutte caratterizzate da particolarità assai differenti tra loro: l'impressionismo, il post-impressionismo e l'avanguardia. La crescente volontà di affermare la libertà di espressione, di esplorare e di innovare si diffonde in tutta Europa creando correnti artistiche differenti ed originali, ed è proprio in questo clima variegato che si inserisce la pittura "naïf", arte primitiva e spontanea priva di tecnicismi e canoni predefiniti. Analizziamo quindi questo nuovo tipo di arte attraverso una guida alla pittura naif.

27

Occorrente

  • Libro di testo di storia dell'arte (per approfondire il concetto di pittura naïf)
  • Libro di testo specifico sulla storia dell'arte naïf
37

Generalità sull'arte naïf

Il termine francese "naïf" indica una corrente artistica i cui pittori sono autodidatti e non appartengono ad una scuola in senso stretto. L'artista naïf possiede un proprio atteggiamento artistico-espressivo e non segue i dettami tecnici o filosofici delle correnti del momento storico in cui egli si trova ad operare. I pittori di questo tipo sono accomunati dalla modesta estrazione sociale e dalla rappresentazione della vita quotidiana in chiave magica e fantastica. Essi vengono anche apostrofati come pittori dell'istinto, maestri popolari della realtà e neo-primitivi, a causa della tecnica improntata alla manifestazione dell'arte in maniera puramente istintiva. Le caratteristiche comuni della corrente naïf riguardano quindi l'estraneità alla storia e agli stili, la creatività innata e il puro e semplice istinto.

47

La nascita della corrente naïf

Quando e come ha inizio la corrente naïf? Siamo nel 1886 e tale Henri Rousseau, pittore francese detto "Il Doganiere", presenta alcune sue opere presso il Salon des Indépendants di Parigi. A seguito di tale esposizione egli viene annoverato come il primo esponente della pittura naïf. Nei suoi dipinti prevalgono le raffigurazioni di paesaggi naturali incontaminati e selvaggi, giungle e foreste abitate da strani animali, e si evincono i caratteri essenziali della pittura della nuova corrente: la formazione autodidatta, la tecnica elementare, lontana dalle fondamentali regole della prospettiva e delle proporzioni e l'uso quasi assoluto dei colori primari. La prima scuola naïf nasce però solamente circa 40 anni dopo, precisamente nel 1930 in Croazia, quando un gruppo di pittori si riunisce nel villaggio di Hlebine dal quale la scuola stessa prende il nome, la cosiddetta "Scuola di Hlebine".

Continua la lettura
57

L'affermazione dell'arte naïf

L'arte naïf si afferma nel mondo dell'arte attraverso le opere di pittori quali Ivan Generalic, Franjo Mraz e Mirko Virius. Quest'ultimo ha lasciato un'orma indelebile di questa forma artistica, pur avendo espresso la sua opera in pochissimi dipinti; egli è stato un vero e proprio artista contadino che nei suoi dipinti rappresenta la povertà e le fatiche della gente comune. La prima mostra dei pittori contadini viene allestita a Zagabria nel 1936 con acquerelli, disegni ed oli. Nel caso in cui desideraste altre informazioni sulla pittura naïf consultate il link: https://it.wikipedia.org/wiki/Arte_na%C3%AFf.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un ulteriore approfondimento visivo della pittura naïf si consiglia vivamente la visita in un museo ospitante opere dell'arte in questione. Eseguendo una ricerca sul web non sarà difficile trovare gli edifici ospitanti opere appartenenti a tale corrente, con relative dislocazione museale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida: tecniche di pittura sul muro

Ristrutturare la propria casa richiede tempo, fatica e denaro. Per tali motivazioni, la maggior parte sceglie di chiedere aiuto ad autentici professionisti del settore. Un comune cittadino può eseguire la maggior parte di questi lavori in piena autonomia,...
Arti Visive

Guida alla pittura su tela

Fin da quando l'uomo ha memoria, la principale fonte di comunicazione e scrittura è stata la pittura. Agli albori l'uomo era solito lasciare traccia di se raccontando le proprie gesta attraverso curiose ed utili pitture rinvenute in antiche caverne e...
Arti Visive

5 consigli per una buona pittura ad olio

Tra le varie tecniche pittoriche, la pittura ad olio è quella che può regalare maggior soddisfazione soprattutto per la sua capacità di creare sfumature ricche e sature. Anche se la pittura ad olio può essere facilmente corretta in caso di errori...
Arti Visive

Consigli utili per la pittura

La pittura è un'arte. Attraverso l'uso di varie tecniche e diversi materiali, si possono creare lavori artistici di vario genere. Tecnicamente, pitturare significa stendere del colore su di un supporto (tela, muro, carta, etc). Si possono ottenere pitture...
Arti Visive

Tecniche di pittura ad acquerello

La pittura ad acquerello è un tipo di pittura fresca e divertente, amata soprattutto dai bambini, ma non solo. Spesso essa viene pubblicizzata come una tecnica adatta ai principianti che decidono di avvicinarsi alla pittura, ma in realtà questa è...
Arti Visive

Come scegliere i pennelli per la pittura ad olio

La pittura ad olio è un bellissimo modo per passare il tempo, ma può anche essere una vera e propria passione. Per poter dare vita all'arte della pittura è necessario scegliere accuratamente i pennelli. Infatti ciò che è davvero indispensabile per...
Arti Visive

Come usare la luce in pittura

Dipingere è una passione che accumuna moltissime persone. Molti si avvicinano a questa arte per hobby, volendo ricreare su carta immagini e anche pensieri. Tuttavia, se si vuole approfondire la tecnica della pittura, è bene partire da buone basi e da...
Arti Visive

Pittura con spatola: caratteristiche

Ognuno di noi ha le sue passioni e le coltiva quando possibile. Anche lavorando tanto ed avendo poco tempo disponibile, nessuno vuole rinunciare ai propri hobby. Tra i passatempi che esercitano molto fascino rientra sicuramente quello della pittura, adorata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.