Guida alla poesia "Meravigliosamente" di Jacopo da Lentini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Jacopo da Lentini, o "il Notaro" come lo chiama Dante, è un poeta del XIII secolo. Nato in Sicilia, è uno degli esponenti della cosiddetta Scuola Siciliana ed è anche considerato l'inventore del sonetto. Dante lo cita sia nella Divina Commedia che nel De vulgari eloquentia, dove ne elogia lo stile. Questo è improntato sulla poesia d'amore, tema tipico della tradizione cortese e si rifà al modello provenzale. Qui vi vogliamo fornire una guida alla poesia Meravigliosamente di Jacopo da Lentini.

25

La seconda parte

Va dai versi 46-54. Qui il poeta è addolorato per non riuscire ad esprimere il suo amore. Si scaglia contro i calunniatori che sicuramente avranno raccontato che lui canta l'amore per mestiere volendo fare intendere che è falso. Dice all'amata di prestare attenzione quando lo vede ai segnali come sospiri disperati, rossore del viso visto che affrontandola non riesce ad esprimere il suo amore.

35

Il congedo

L'ultima parte costituisce il congedo. Finalmente il poeta riesce a cantare il suo amore. Qui è come se la canzonetta prendesse ritmo accelerando. Si rivolge finalmente alla donna pregandola di ricambiare il suo amore. Fa una personificazione della poesia che chiede l'indulgenza per il notaio Jacopo da Lentini.

Continua la lettura
45

La timidezza

In qualche modo, elogia la timidezza, che anche se fa soffrire, perché non permette di confessare l'amore, contribuisce ad infiammare ancor di più corpo ed anima. In un certo senso, almeno all'inizio, alimenta la passione. Si mette in primo piano il carattere psicologico, intimo e contemplativo dell'amore. Come abbiamo già detto, la poesia si rifà a quella dei trovatori provenzali ma, se ne discosta anche. Infatti, se nei provenzali essa è imperniata sul rapporto feudale amata-vassallo, acquisendo anche una connotazione sessuale come ricompensa, che il poeta si aspetta dall'amata dopo aver cantato il suo amore, nella poesia della Scuola Siciliana, questa connotazione sparisce, perché la donna è pura immagine mentale.

55

Canzonetta

Questa canzonetta dunque si può dividere in tre parti. La prima va dai versi 1-45. Qui il poeta canta il tema della contemplazione della donna amata. La sua bellezza è per lui un miracolo, ne rimane stupefatto come se vedesse un essere divino. Nella terza strofa, dice di aver dipinto un'immagine nitida di questa donna nel suo cuore e nella sua mente e di "guardarla" come un uomo in cerca di fede guarda un'immagine sacra. Questo amore è un amore silenzioso, fatto di pochi sguardi rubati. Fa accendere la passione e fa soffrire il poeta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come trasformare una poesia in prosa

Per comprendere il testo di una poesia, a volte gli insegnanti propongono ai propri alunni di trasformarlo in prosa. Questa, pur mantenendo uno stile limpido ed elegante, è disconnessa da qualsiasi regola metrica particolare. Non contiene versi, non...
Letteratura

Come scrivere un poema in prosa

Il poema in prosa è una forma popolare di poesia moderna e contemporanea, composta appunto in prosa e non in versi, anche se si legge come una poesia. Ebbe origine nel 19° secolo in Francia e in Germania come una reazione alla dipendenza degli usi tradizionali...
Arti Visive

I maggiori esponenti del simbolismo

Il simbolismo è un movimento culturale che si diffuse nel diciannovesimo secolo a partire dalla Francia anche se con il tempo e con lo sforzo di svariati intellettuali ha raggiunto altri Stati. Principalmente il simbolismo colpì campi come la letteratura,...
Letteratura

Come distinguere il tipo di verso di una poesia

Se hai intenzione di diventare poeta, hai bisogno di una poesia da scrivere. Di cosa sono fatte le poesie? Di emozioni, ma ancor prima di versi. Ogni singola poesia va vestita con il tipo di verso adatto a lei. Il poeta, per vestire bene la sua opera,...
Musica

Breve storia della musica lirica

La musica lirica è una forma d'arte di origini molto antiche attraverso la quale, i cantanti e musicisti eseguono le loro opere basandosi su storie drammatiche, combinando testo e partitura musicale. Ancora oggi, tale espressione musicale, riscontra...
Letteratura

I maggiori poeti ermetici italiani

L'ermetismo si riferisce ad Ermete Trismegisto, presunto autore di dottrine mistiche composte nella tradizione neoplatonica. L'ermetismo influì molto nel Rinascimento, dopo la traduzione dei testi neoplatonici di Marsilio Ficino. All'interno del '900...
Letteratura

A Silvia di Giacomo Leopardi: analisi

Tra le numerosissime poesie scritte da Giacomo Leopardi, nato nel 1798 a Recanati e morto nel 1837, "A Silvia" rappresenta, oltre all'opera probabilmente più conosciuta della sua produzione, anche uno dei vertici della sua scrittura. "A Silvia" tratta...
Arti Visive

Filippo Rusuti: biografia e dipinti

Il pittore italiano Filippo Rusuti, esponente della Scuola Romana attiva alla fine del XIII secolo, visse tra il 1255 e il 1325 e operò principalmente a Roma e a Napoli. Artista versatile, fu allievo e compagno di Jacopo Torriti e Pietro Cavallini, anch’essi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.