Guida alla Tate Modern di Londra

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Londra, attualmente, si tratta e della città più popolata dell'Unione Europea. Ovviamente lo sarà fino a quando il Regno Unito farà parte dell'Unione Europea, dal momento che poco tempo fa, con il cosiddetto Brexit, è prevista l'uscita di questo Stato dalla Comunità europea. L'area metropolitana di Londra presenta circa 14 milioni di residenti, e si estende per svariate decine di chilometri lungo la valle del fiume Tamigi, fino al suo enorme estuario. Molti degli abitanti, chiamati londinesi (londoners in inglese), provengono dall'estero oppure sono di origine straniera. Londra risulta essere una delle città più cosmopolite del mondo. È anche la città più visitata al mondo dal turismo internazionale. La sua estensione superficiale la rende la località più estesa di tutta l'Europa, seguita da Roma e da Berlino. A Londra hanno sede numerose istituzioni, organizzazioni e società internazionali. È possibile trovare importanti musei, teatri e sale da concerto. Questa città è rinomata, anche, per contenere quattro patrimoni dell'umanità. Inoltre, vi risiede stabilmente il monarca del Regno Unito, presso Buckingham Palace, ed il parlamento. Il primo ministro occupa l'abitazione a 10 Downing Street. La Tate Modern rappresenta un museo che rientra nel complesso Tate del Regno Unito. Gli altri musei del sistema sono la Tate Britain, la Tate Liverpool e la Tate St Ives. La Tate Modern si trova a Londra, nella zona di Bankside. Precisamente è ospitato in una ex centrale elettrica. Inoltre è un museo dedicato all'arte moderna internazionale. La Tate Modern, all'atto pratico, consiste nel museo d'arte moderna più visitato al mondo. Precisamente, secondo una recente stima, ogni anno attira oltre 4 milioni e mezzo di visitatori. Quasi tutte le esposizioni sono del tutto gratuite. In questa semplice ed esauriente guida cercheremo di illustrare come merita di essere visitato alla Tate Modern di Londra. A questo punto non vi rimane altro da fare che seguire i passi seguenti di questa guida.

25

Collezione permanente e spazi per mostre contemporanee

Al terzo ed al quinto piano della Tate Modern è possibile osservare la collezione permanente della galleria con artisti del calibro di Georges Braque, di Paul Cézanne, di Marc Chagall, di Salvador Dalì, di Giorgio De Chirico, di Paul Gaugin, di Paul Klee, di Henri Matisse, di Joan Mirò, di Pablo Picasso, di Jackson Pollock, di Andy Warhol e di Vasily Kandinsky. Insomma, contiene opere d'arte di artisti tra i più famosi al mondo. All'interno della Tate Modern vengono anche ospitate molte mostre temporanee, le quali trovano dimora nella sala denominata Turbine Hall, oppure nella sala The Tanks e nel Projecet Space. In pratica, quest'ultimo consiste in uno spazio destinato soprattutto alle opere contemporanee. Naturalmente una galleria d'arte moderna e contemporanea di questa portata non può, certamente, contenere soltanto dipinti e sculture, ma sono presenti anche molti video, nonché installazioni, proiezioni ed anche opere interattive. Un'area apposita della Tate Modern è stata studiata proprio per l'arte interattiva. Si tratta di un'area collocata al livello 4, nella quale sia gli adulti che i bambini hanno la possibilità di far volare la loro creatività e la loro fantasia, andando alla scoperta non solamente delle più meravigliose opere d'arte ma anche, perché no, del proprio talento.

35

Brevi cenni storici fino all'ultima ristrutturazione

Il museo si trova in quella che un tempo era la centrale termoelettrica di Bankside. L'edificio, con una ciminiera alta 99 metri ed una larghezza di 200 metri, è stato costruito in più fasi tra il 1947 ed il 1963. La centrale è stata chiusa nel 1981, quando il crescente prezzo del petrolio l'ha resa antieconomica. Dopo un lungo periodo di abbandono, nel 1995 la direzione della Tate Gallery ha affidato la riconversione dell'edificio a spazio museale da uno studio di architetti della Svizzera, di nome Herzog & de Meuron. La Tate Modern è stata inaugurata il 12 maggio 2000. Esiste un collegamento fluviale, effettuato con un'apposita imbarcazione tra la Tate Modern e la Tate Britain, per consentire ai visitatori dei due musei di vedere entrambi in modo più agevole. A causa del sovraffollamento del museo, ne è stata prevista un'espansione. Sul lato meridionale dell'edificio è stata realizzata una piramide di vetro, progettata sempre dallo studio Herzog & de Meuron, che ha incrementato la superficie espositiva del 60%. L'opera ha avuto un costo che si aggira a 215 milioni di sterline, ed è stata portata a termine recentemente (nel 2012). Le famiglie ed i bambini sono i benvenuti alla Tate Modern. La Tate rappresenta un luogo davvero eccezionale per i bambini che possono, infatti, avvicinarsi all'arte non soltanto grazie alla zona interattiva, ma anche per mezzo dei laboratori creativi e degli eventi ludico-didattici a loro riservati. Tutti i fine settimana, inoltre, i bambini possono partecipare all'Open Studio, facendo correre lontano il proprio talento e la propria immaginazione.

Continua la lettura
45

Orari di apertura e altri locali presenti

La Tate Modern è aperta tutti i giorni dal lunedì al giovedì, dalle ore 10.00 della mattina fino alle ore 18.00 del pomeriggio. Invece dal venerdì alla domenica è aperta dalle ore 10.00 della mattina fino alle ore 22.00. L'ingresso alla galleria, come abbiamo già accennato, è gratuito. Vi ricordiamo, inoltre, che all'interno della Tate Modern sono presenti vari bar in cui è possibile prendere un caffè, bere un drink oppure fare un pasto veloce. Tra l'altro è anche disponibile un famoso ristorante. Il ristorante, situato al sesto piano, offre un panorama davvero suggestivo ed è rinomato sia per la qualità dei piatti che propone, che per l'eccellente lista dei vini che presenta. Naturalmente all'interno della Tate Modern è presente anche un meraviglioso negozio in cui è possibile acquistare il merchandise ufficiale della galleria (merce), souvenir come cartoline, libri e piccole idee regalo. In definitiva, per chi vuole organizzare una vacanza a Inghilterra e nello specifico a Londra, una buona idea è quella di visitare la Tate Modern. Questo museo, infatti, è adatto sia per i grandi che per i piccini.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vuoi raggiungere la Tate Modern con la metropolitana ti ricordiamo che le stazioni più vicine sono Southwark, Mansion House e St Pauls.
  • Se vuoi raggiungere la Tate Modern con l'autobus puoi scegliere il numero 45, 63 o 100 che fermano a Blackfriars Bridge Road, il numero RV1 o 381 che fermano a Southwark Street oppure il numero 344 che ferma a Southwark Bridge Road.
  • Se vuoi raggiungere la Tate Modern con il treno ricorda che le stazioni più vicine sono Blackfriars e London Bridge.
  • La Tate Modern può essere raggiunta anche con il traghetto grazie alla Tate Boat disponibile ogni quaranta minuti, imbarcazione che collega la Tate Britain alla Tate Modern.
  • Se desideri avere maggiori informazioni puoi contattare la Tate Modern all'indirizzo di posta elettronica visiting.modern@tate.org.uk oppure al numero di telefono +44 (0)20 7887 8888.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Wlliam Turner: le opere principali

Wlliam Turner (Joseph Mallord Wlliam Turner) è nato a Londra nell'aprile del 1775 ed è stato un pittore ed incisore inglese. Turner è un'artista appartenente al movimento romantico, ma è considerato anche il precursore dell'impressionismo.Egli ritrae...
Mostre e Musei

Guida al Louisiana Museum of Modern Arts

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori ad avere in mano una vera e propria guida al Louisiana Museum of moderne arts, in maniera tale da poterlo conoscere per bene ed in modo particolare, per viverlo veramente in pieno.Se desideriamo...
Mostre e Musei

10 consigli utili per una visita al Museum of Modern Art di New York

New York, anche nota come la "Grande Mela", è una delle metropoli più conosciute al mondo e meta turistica prediletta di chi ha sempre sognato di viaggiare in America. La sua fama la si deve, oltre che al "cibo spazzatura", alle sue strutture architettoniche...
Danza

Breve storia della danza jazz

Se siamo degli amanti della danza, per riuscire ad apprezzarla e comprenderla correttamente, dovremo necessariamente conoscere la sua storia. Su internet potremo trovare tantissime guide ed articoli che trattano i vari periodi storici anche nel campo...
Arti Visive

Guida alle opere di Chagall

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si...
Mostre e Musei

Guida al National Gallery Of Scotland

La National Gallery of Scotland è una galleria d'arte situata ad Edimburgo (Scozia) ed è prevalentemente un Ente di beneficenza. Il museo si trova in un edifico di stile neoclassico progettato da William Henry Playfair, uno dei più geniali architetti...
Arti Visive

Henri Matisse: le principali opere

Henri Matisse è un pittore, scultore, incisore e illustratore del XX secolo. Principalmente noto per i suoi quadri, Matisse è uno dei maggiori esponenti della corrente dei Fauves. I suoi quadri sono dispersi tra i musei di tutto il mondo, tra cui il...
Danza

Come gestire una scuola di danza

Chi pratica danza sa benissimo che "la danza è sacrificio". Si inizia solitamente da piccoli, affascinati da una disciplina che richiede una costanza senza pari e che è in grado di regalare grandi gioie ma anche grandi sofferenze. Pomeriggi passati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.