Guida alle opere di Chagall

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si affrancarono alla corrente pittorica del fauvismo e del cubismo. Una volta divenuto un artista affermato, si trasferì a Parigi e strinse rapporti di amicizia con Guillaume Apollinaire, Fernand Lèger e il surrealista Robert Delaunay. Marc Chagall realizzò moltissime opere di grande importanza, fra cui anche cartoni per vetrate di chiese ed edifici. Questa breve guida è interamente dedicata alle sue più importanti opere.

26

Lo stile pittorico di Chagall

Lo stile pittorico di Chagall fu fortemente influenzato dal Fauvismo, a cui si aggiunse successivamente anche il Cubismo e il Surrealismo, da cui riprese la scomposizione delle immagini in chiave onirico- fantastica. Le sue opere iniziali, realizzate nella sua stessa città natale, si ispirarono fortemente alla vita quotidiana russa con influenze sostanziali del suo credo religioso ebraico, assolutamente minoritario. Durante il suo soggiorno in Francia entrò in contatto con i pittori surrealisti e con esponenti della scuola parigina, tra cui anche Amedeo Modigliani. Le opere di Chagall ci risultano ancora oggi ricche di colori vivaci e di forme elementari, con la predominanza di uno stile quasi fiabesco, ispirato ai suoi ricordi d'infanzia.

36

I dipinti più famosi di Chagall

Le opere di Chagall sono oggi visibili nei più importanti musei di tutto il mondo. Tra queste ricordiamo: "Il Violino e La donna incinta" (1912-1913) attualmente ospitato presso il Stedelijk Museum di Amsterdam; "L'Acrobata" (1914) presso l'Albright-knox Art Gallery di Buffalo; "Io e il mio villaggio" (1911) presso il Modern Art di New York; "Alla Russia, agli asini e agli altri" (1911-12) e "Doppio ritratto col bicchiere di vino" (1917-18) a Parigi nel Musèe National d'art Moderne. Per quanto riguarda l'Italia, a Firenze, presso la Galleria degli Uffizi, viene custodito un inestimabile autoritratto datato 1959-68, mentre a Venezia, alla galleria Cà Pesaro, si può visionare "L'ebreo in preghiera", altra opera di grandissima rilevanza artistica e storica.

Continua la lettura
46

Le decorazioni artistiche di Chagall

Chagall si occupò, inoltre, anche di decorazioni in ambienti civili come le bellissime vetrate della Cattedrale di Merz e di Reims, le dodici vetrate della sinagoga centro medico dell'università ebraica di Hadassah a Gerusalemme, e le decorazioni del soffitto dell'Operà di Parigi e del palazzo dell'ONU a New York.

56

Le ultime opere di Chagall

Altre opere importanti sono: "Les Amants au ciel rouge" (1950), "Mosè riceve le tavole della legge" (1952), "La bastiglia" (1953), Esodo (1952-66), "Il carnevale notturno" (1963) e "Il profeta Geremia" (1968). Agli ultimi anni della sua vita vengono attribuite le nove vetrate della chiesa di Santo Stefano a Magonza, le tele "Il pittore e la sua fidanzata" e "Parigi alla finestra".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Opèra di Parigi
  • Galleria degli Uffizi Firenze
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere di Claude Monet

Claude Monet nacque a Parigi nel 1840. Monet intraprese la carriera di pittore a soli 18 anni. Le opere di Monet hanno grande successo ancora oggi in tutto il mondo. Così giovane, Monet creò quindi una corrente alternativa spesso criticata dagli oppositori....
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Gustav Klimt

Nato alla periferia di Vienna nel 1862, il pittore austriaco Gustav Klimt divenne noto per lo stile altamente decorativo e la natura erotica delle sue opere, che sono state viste come una sorta di ribellione contro la tradizionale arte accademica del...
Arti Visive

Guida alle opere di Sandro Botticelli

Botticelli è uno dei più famosi pittori italiani vissuti nel rinascimento. Sono moltissime le opere dell'artista in Italia, in particolar modo agli Uffizi di Firenze, dove si può ammirare tutta la sua magnificenza pittorica. Capire fino in fondo i...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un artista vissuto nei primi anni del novecento che con la sua "pittura metafisica" ha messo per la prima volta l'inconscio dell'artista al centro delle opere. La sua pittura, infatti, ha posto le basi per la corrente surrealista...
Arti Visive

Guida delle opere di Gaudì

Antoni Gaudì, nasce a Reus (Tarragona), in Catalogna, ed è oggi uno dei più grandi architetti spagnoli di cui si possa fare menzione. La sua vita è costellata di lutti e disgrazie familiari, a partire dalla prematura morte del fratello Francesc, col...
Arti Visive

Guida alle opere di Dante Gabriel Rossetti

Pittore e poeta, Dante Gabriel Rossetti, è il padre fondatore del movimento preraffaellita ed un cardine del Simbolismo, invece, per quanto riguarda la pittura. Nel 1852, sposa nel Lizzie Siddal, ovvero, la sua musa ispiratrice. In Inghilterra, in particolare,...
Arti Visive

Guida alle opere di Edward Hopper

Edward Hopper fu un pittore, incisore e illustratore statunitense. Nacque nel 1882 a Nyack, una piccola cittadina situata sull'Hudson River. Morì nel 1967 a New York. Già nell'infanzia dimostrò grandi doti per il disegno. Più avanti, con il suo realismo,...
Arti Visive

Guida alle opere di Pablo Picasso

Le opere di Pablo Picasso costituiscono, nel loro insieme, un vasto e complesso universo pittorico. Lo scopo principale di questa facile guida è quello tracciare un semplice sentiero che possa aiutare il lettore a decifrare i vari periodi nei quali il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.