Guida alle opere di Claude Monet

Tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Claude Monet nacque a Parigi nel 1840. Monet intraprese la carriera di pittore a soli 18 anni. Le opere di Monet hanno grande successo ancora oggi in tutto il mondo. Così giovane, Monet creò quindi una corrente alternativa spesso criticata dagli oppositori. Monet, infatti, non seguiva i classici parametri della sua epoca. Per le sue opere, monet riproduceva le sue opere più volte allo scopo di testarne i vari giochi di luce e di colori. Per questo motivo, Monet è oggi padre assoluto della corrente dell'impressionismo. La guida offre uno squarcio sulle opere di Monet, ma intanto vediamo anche da dove traeva l'ispirazione.

211

Occorrente

  • libro di storia dell'arte
311

Paesaggi naturali

Monet cercava soprattutto l'ispirazione nei paesaggi naturali. Monet infatti toglieva dal paesaggio la sua connotazione oggettiva e faceva prevalere le sue emozioni. Monet riportava sulla tela le sue emozioni in maniera del tutto personale. Monet è famoso ancora oggi perché ignorava le basilari regole di chiaro scuro e di rilievo per le sue opere. Vediamo adesso alcune delle opere che hanno reso Monet conosciuto in tutto il mondo.

411

La donna in giardino

Nel 1867 Monet dipinse "donna in giardino". Si tratta di una delle opere più famose di Monet. Monet utilizzò la tecnica ad olio e andò a dipingere su un campo verde. Il quadro si trova esposto al Museo d'Orsay a Parigi.
Questo dipinto di Monet inizialmente prevedeva l'utilizzo di una sola modella. Tuttavia, nel dipinto di Monet appaiono distintamente quattro donne. Appena completata, l'opera non venne presa in considerazione e scartata. Soltanto molti anni dopo il dipinto di Monet vede i suoi meriti riconosciuti.

Continua la lettura
511

Museo Marmottan

Presso il museo Marmottan di Parigi si trova oggi l'opera che dà inizio alla corrente dell'impressionismo. L'opera di Monet risale al 1872, anno di nascita della corrente pittorica. Il dipinto di Claude Monet si intitola "impression, soleil levant".
Il soggetto principale è una barchetta dai toni scuri. A fare da sfondo all'opera di Monet vi è un cielo dalle tonalità grigio e azzurro, che inizia ad accogliere il sole. Un dipinto molto suggestivo, che regala un delicato e piacevole senso di malinconia. È sicuramente una delle opere più suggestive ed emblematiche di Claude Monet.

611

Lungo la Senna - il battello

Nel 1874 Monet ha riprodotto con tecnica ad olio "Lungo la Senna - il battello, studio di Monet". Questo quadro di Monet rappresenta esattamente il luogo dove Monet metteva in atto la sua arte. Infatti, solo da lì Monet poteva avere tutte le prospettive che desiderava per immortalare il mare. In questa opera la prospettiva è da terra. Si guarda allo studio di Monet che specchia la propria immagine in un laghetto. È lo studio dove Monet realizzava le sue opere. I chiari-scuri e i vari giochi cromatici conferiscono al dipinto uno strano aspetto rassicurante. L'opera si trova oggi presso il Rijks museum Kroller - Muller.

711

La donna con parasole

La "donna con parasole" è una delle opere di Claude Monet del 1886. L'opera di Monet prevede una tecnica ad olio. Molte delle opere di Monet prevedono questa tecnica. Ciò che colpisce delle opere di Monet sono le sfumature. Esse risaltano grazie alla semplice tecnica ad olio. Da notare è l'interno dell'ombrello che la donna utilizza per proteggersi dal vento. Questo dipinto di Monet esprime allo stesso tempo malinconia ma anche accettazione e semplicità nelle gesta. Il quadro di Monet si trova oggi al museo Orsay di Parigi.

811

Rouen

Nel 1894 Monet dipinge la cattedrale di Rouen in pieno sole. Monet utilizza la solita tecnica ad olio, semplice ma efficace. La cosa particolare di questo dipinto di Monet è senz'altro il fatto che ne esistono 18 copie. Monet, all'epoca, soggiorna in una camera d'albergo esattamente di fronte alla cattedrale. Monet decide di immortalare la cattedrale in momenti diversi della giornata. In questo modo, Monet dà vita ad una delle opere più ricercate e sorprendenti. Questa decisione di Monet derivava dall'esigenza di mostrare come la luce giocasse un ruolo importante nell'arte di un pittore e delle sue opere. L'opera si trova alla National Gallery of Art di Washington.

911

Le ninfee

Siamo nel 1907. Con la tecnica ad olio, Monet dipinse vari quadri raffiguranti "le ninfee". Per riprodurre questo magnifico fiore, Monet cercò l'ispirazione nel giardino della sua figliastra. Monet infatti si trasferì da lei quando perse sua moglie e suo figlio. Siamo ad un momento molto particolare della vita di Monet. Monet ricevette molte richieste di questi modelli tanto che, probabilmente, erano divenute per lui un'ossessione. Sono opere di Claude Monet molto simili tra loro ma fresche e leggiadre.

1011

L'autoritratto

Nel 1917 Monet realizzò il suo primo autoritratto. Monet, a quell'epoca, aveva 67 anni. L'autoritratto è sicuramente una delle opere di Monet più difficili da realizzare. In quest'opera vediamo infatti un Monet ormai anziano, con una folta barba e lo sguardo fisso davanti a sè. Il dipinto di Monet si trova oggi al Louvre di Parigi.
Monet è famoso tra tutti per il suo carattere rivoluzionario. Nove anni dopo, Monet vedrà la propria fine a Ginevra.
Le opere di Monet sono arte pura e pezzi di vita vivi ancora oggi.

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • approcciarsi ai dipinti di Monet a mente libera
  • Spensieratezza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere di Chagall

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si...
Arti Visive

Guida alle opere di Edward Hopper

Edward Hopper fu un pittore, incisore e illustratore statunitense. Nacque nel 1882 a Nyack, una piccola cittadina situata sull'Hudson River. Morì nel 1967 a New York. Già nell'infanzia dimostrò grandi doti per il disegno. Più avanti, con il suo realismo,...
Arti Visive

Guida alle opere di Canaletto

In questo articolo vorrei darvi una guida alle opere di Canaletto.Giovanni Antonio Canal è conosciuto in tutto il mondo con il nome di Canaletto. Canaletto era nato a Venezia il 18 ottobre del 1697 ed era morto sempre a Venezia il 19 aprile del 1768....
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Kandinskij

Kandinskij è sicuramente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Le sue opere devono la loro grande fama alle numorose interpretazioni che ne derivano creando veri e propri dibattiti circa il proprio messaggio stimolando il pubblico appassionato...
Arti Visive

Guida alle opere di Gauguin

Paul Gauguin fu un grande pittore, nato a Parigi nel 1848 e vissuto fino al 1903. All'età di un anno la madre lo portò con lei in Perù dal nonno, dove visse la sua infanzia tra agi e ricchezze. Nel 1855, si trasferì con la mamma ad Orléans, ma...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Paul Gauguin

Leggendo questa guida è possibile avere delle informazioni su Paul Gauguin. Si possono conoscere tutte le notizie che riguardano sia l'artista che le sue opere più importanti. Paul Gauguin nasce il 7 giugno del 1848 da una nobile famiglia spagnola,...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Salvador Dalì

Salvador Dalì (1904-1989) è un eclettico artista spagnolo, dedito non solo alla pittura ma anche ad altre arti come scultura, fotografia, scrittura, cinema e teatro. La sua produzione è in gran parte riconducibile alla corrente del surrealismo, movimento...
Arti Visive

Guida alle opere di Magritte

René Magritte nasce a Lessines il 21 novembre 1898. È un noto pittore, considerato tra i maggiori esponenti del surrealismo belga. Inizialmente il suo stile è vicino al futurismo e al cubismo, ma in seguito si concentra sul genere pittorico detto trompe-l'oeil...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.