Guida alle opere di Giorgione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo pseudonimo di Giorgione si riferisce a Giorgio Barbarella (o Zorzi da Castelfranco), il famoso pittore italiano del periodo rinascimentale di origine veneziana. Il soprannome fu usato molto probabilmente in attribuzione alla statura dell'artista, insolita per l'epoca. Ma il mistero non aleggia solo sulla sua identità; tutta la sua arte non ne è scevra, tanto da renderlo uno dei pittori più imperscrutabili dell'arte pittorica in Europa. Fondò insieme a Tiziano, di poco più giovane di lui, la scuola veneziana che eccelse nel panorama della pittura del Rinascimento italiano. Nato a Castelfranco Veneto intorno all'anno 1478, in onore della città che gli diede i natali, Giorgione dipinse la "Madonna di Castelfranco" (in Sacra Conversazione), raffigurante la Madonna sul trono, attorniata ai lati dai santi Rocco e Antonio da Padova, disposti secondo la forma di un triangolo equilatero. In questo tipo di rappresentazione il paesaggio ha acquisito un'importanza tale, da segnare una vera e propria innovazione nell'arte veneziana. La presente guida ci accompagnerà alla scoperta delle opere di questo grande pittore.

24

'La Venere dormiente' è un dipinto raffigurante appunto la dea Venere distesa su un panneggio bianco, con lo sfondo di un paesaggio luminoso che riempie lo spazio alle sue spalle. 'La Tempesta' è un'opera che segna una pietra miliare nel paesaggio del rinascimento; e questo sentimento della natura si fa ricondurre in modo molto intimo al 'naturalismo' filosofico degli umanisti veneti e padovani contemporanei, raggruppati intorno all'importante filosofo rinascimentale Pietro Pomponazzi.

34

Nel panorama artistico di Giorgione, sono pochi i dipinti religiosi attribuitigli dalle fonti documentarie, tanto che i pannelli che ci mostrano 'La prova di Mosè' ed 'Il Giudizio di Salomone' si ritiene che siano tra le prime opere dell'artista. Nell'opera 'The thempest', la mano di Giorgione si rivela in modo inequivocabile, con l'assoluta bellezza del paesaggio, che si fonde morbidamente fra le varie distanze. In ogni caso, la più celebre delle immagini religiose di Giorgione è la 'Pala di Castelfranco' (o Madonna di Castelfranco di cui all'introduzione); infatti tramite la composizione di questo dipinto a mò di triangolo equilatero, il pittore rimane conforme alla ricerca di soluzioni geometriche. 'La Sacra Famiglia' e 'L'adorazione dei pastori' sono altre due opere di notevole importanza religiosa.

Continua la lettura
44

'I tre filosofi' è un'opera enigmatica, dove le tre figure sostano vicino ad una grotta buia e vuota; a volte i personaggi sono interpretati come simboli della caverna di Platone o dei Tre Re Magi, che sembrano perdersi in un tipico stato d'animo sognante giorgionesco; oltretutto il quadro è rinforzato da una caratteristica di luce nebbiosa. Il dipinto 'Il Concerto Pastorale' è privo di contorni duri e il suo trattamento del paesaggio è molto consistente rispetto alla poesia pastorale. Altri dipinti che fanno parte delle opere di Giorgione sono: 'L'adultera', 'Ritratto di vecchia', 'Giuditta con la testa di Oloferne'.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere di Claude Monet

Claude Monet nacque a Parigi nel 1840. Monet intraprese la carriera di pittore a soli 18 anni. Le opere di Monet hanno grande successo ancora oggi in tutto il mondo. Così giovane, Monet creò quindi una corrente alternativa spesso criticata dagli oppositori....
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Gustav Klimt

Nato alla periferia di Vienna nel 1862, il pittore austriaco Gustav Klimt divenne noto per lo stile altamente decorativo e la natura erotica delle sue opere, che sono state viste come una sorta di ribellione contro la tradizionale arte accademica del...
Arti Visive

Guida alle opere di Sandro Botticelli

Botticelli è uno dei più famosi pittori italiani vissuti nel rinascimento. Sono moltissime le opere dell'artista in Italia, in particolar modo agli Uffizi di Firenze, dove si può ammirare tutta la sua magnificenza pittorica. Capire fino in fondo i...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un artista vissuto nei primi anni del novecento che con la sua "pittura metafisica" ha messo per la prima volta l'inconscio dell'artista al centro delle opere. La sua pittura, infatti, ha posto le basi per la corrente surrealista...
Arti Visive

Guida delle opere di Gaudì

Antoni Gaudì, nasce a Reus (Tarragona), in Catalogna, ed è oggi uno dei più grandi architetti spagnoli di cui si possa fare menzione. La sua vita è costellata di lutti e disgrazie familiari, a partire dalla prematura morte del fratello Francesc, col...
Arti Visive

Guida alle opere di Dante Gabriel Rossetti

Pittore e poeta, Dante Gabriel Rossetti, è il padre fondatore del movimento preraffaellita ed un cardine del Simbolismo, invece, per quanto riguarda la pittura. Nel 1852, sposa nel Lizzie Siddal, ovvero, la sua musa ispiratrice. In Inghilterra, in particolare,...
Arti Visive

Guida alle opere di Edward Hopper

Edward Hopper fu un pittore, incisore e illustratore statunitense. Nacque nel 1882 a Nyack, una piccola cittadina situata sull'Hudson River. Morì nel 1967 a New York. Già nell'infanzia dimostrò grandi doti per il disegno. Più avanti, con il suo realismo,...
Arti Visive

Guida alle opere di Pablo Picasso

Le opere di Pablo Picasso costituiscono, nel loro insieme, un vasto e complesso universo pittorico. Lo scopo principale di questa facile guida è quello tracciare un semplice sentiero che possa aiutare il lettore a decifrare i vari periodi nei quali il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.