Guida alle opere di Vincent Van Gogh

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Alcuni dei dipinti di Vincent Van Gogh sono talmente famosi da essere conosciuti da tutti. Il suo tratto è comunque inconfondibile, tanto che, difficilmente ci si può trovare davanti ad un suo lavoro e non riconoscerne lo stile particolare. Con questa guida prendiamo in esame alcune delle opere più importanti dello straordinario artista Vincent Van Gogh (1853-1890).

24

Le origini

Vincent Van Gogh vive pienamente gli anni di cambiamento. Di origine olandese, è una persona che ama la tranquillità e la solitudine nella quale si rifugia per disegnare e dipingere. Quando si trasferisce a Parigi conosce alcuni artisti impressionisti come Monet e Renoir e rimane molto colpito dal loro nuovo modo di dipingere la natura. I colori accesi e puri lo entusiasmano e lo stimolano a provare ad usare il colore il quel modo. Nascono così le sue straordinarie opere.

34

Autoritratti

Van Gogh ha dipinto molti autoritratti. Uno dei più importanti è Autoritratto, del 1887. Si tratta di un olio su tela in cui ha usato la tecnica di accostare tra loro, posizionandole a cerchio, intorno alla testa, tante strisce di colore puro. Con questo sistema l'occhio dell'osservatore non può fare a meno di concentrarsi totalmente sul volto e coglierne l'espressione. I mangiatori di patate, del 1885 si distingue per la particolarità con la quale egli fa uso della luce. La tela riproduce cinque persone intente a mangiare un piatto di patate intorno a un tavolo. Una lampada a petrolio diffonde la sua luce dall'alto del tavolo illuminando i volti dei contadini che appaiono piuttosto duri e stanchi, dopo una giornata di fatiche.

Continua la lettura
44

La chiesa di Notre Dame

La chiesa di Notre Dame ad Auvers è il titolo di questo olio su tela del 1890, uno degli ultimi realizzato dal pittore prima del suicidio. Ritrae la chiesetta di Auvers, una località nella quale si era trasferito da poco tempo. Questo quadro si caratterizza per le forme incerte della piccola chiesetta gotica che lui dipinge osservandola dall'abside. La chiesa è posizionata al centro del dipinto, collocata al centro di un bivio di stradine. In questo dipinto, oltre alle strisce di colore sono presenti i particolari vortici che caratterizzano la pittura di Van Gogh. Dietro alla chiesetta che appare barcollante e incerta si staglia un cielo blu cobalto che evidenzia ancora di più l'instabilità della struttura. Le linee e i colori sono i mezzi espressivi che l'artista usa per comunicare la bellezza di ciò che lo colpisce e lo spaventa allo stesso tempo. Linee incerte e vortici di cielo anche per Strada con cipresso sotto il cielo stellato e La notte stellata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come confrontare le classificazioni delle opere di Van Gogh

Malgrado la sua breve esistenza, morì a soli 37 anni, Vincent Van Gogh fu uno degli artisti più versatili e prolifici della pittura moderna. La sua sconfinata produzione, risalente alla seconda metà del XIX secolo, vanta qualcosa come 864 tele e più...
Arti Visive

Van Gogh: le migliori opere

Van Gogh rappresenta indubbiamente uno degli artisti più conosciuti ed amati di sempre. La sua pittura infatti è al giorno d'oggi comunemente apprezzata in gran parte del mondo e le sue opere sono custodite nei migliori musei. I dipinti di Van Gogh...
Arti Visive

Guida agli autoritratti di Van Gogh

Vincent Van Gogh, nato nel 1853 a Zundert e morto nel 1890 ad Auvers-sur-Oise, è considerato uno dei più grandi pittori della storia. Nonostante la sua morte precoce, fu autore di più di 800 tele. È considerato un genio, che influenzò l’arte del...
Arti Visive

Guida alle opere di Chagall

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si...
Arti Visive

Guida alle opere di Claude Monet

Claude Monet nacque a Parigi nel 1840. Monet intraprese la carriera di pittore a soli 18 anni. Le opere di Monet hanno grande successo ancora oggi in tutto il mondo. Così giovane, Monet creò quindi una corrente alternativa spesso criticata dagli oppositori....
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Gustav Klimt

Nato alla periferia di Vienna nel 1862, il pittore austriaco Gustav Klimt divenne noto per lo stile altamente decorativo e la natura erotica delle sue opere, che sono state viste come una sorta di ribellione contro la tradizionale arte accademica del...
Arti Visive

Guida alle opere di Sandro Botticelli

Botticelli è uno dei più famosi pittori italiani vissuti nel rinascimento. Sono moltissime le opere dell'artista in Italia, in particolar modo agli Uffizi di Firenze, dove si può ammirare tutta la sua magnificenza pittorica. Capire fino in fondo i...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un artista vissuto nei primi anni del novecento che con la sua "pittura metafisica" ha messo per la prima volta l'inconscio dell'artista al centro delle opere. La sua pittura, infatti, ha posto le basi per la corrente surrealista...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.