Guida: tecniche di pittura sul muro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I lavori di ristrutturazione della casa richiedono tempo, fatica e denaro; per questo motivo, la maggior parte decide di affidarsi a dei professionisti del settore. Tuttavia, alcuni di questi lavori possono essere eseguiti in maniera autonoma, risparmiando non poco in costi di manodopera. Quando bisogna ristrutturare una camera, la cosa che si fa più di frequente è la verniciatura delle pareti. A tal proposito, il colore della pittura è il fattore che di solito fa la differenza, ma non è l'unico. Con la tecnica di pittura giusta, infatti, è possibile aggiungere consistenza e dimensione alle pareti, le quali possono risaltare all'occhio non appena si entra nella stanza. Alcune stanze poi, soprattutto quelle delle case più antiche, presentano dei veri e propri affreschi su muri e soffitti. Questi ultimi si possono realizzare anche nelle case nuove, utilizzando delle tecniche appropriate. Vediamo allora nella seguente guida alcune tecniche di pittura sul muro.

26

Una tecnica di pittura delle pareti è la pittura a fresco, altrimenti denominata "affresco". Questa si trovava principalmente tra le civiltà Greche, Etrusche e Romane ed era fatta utilizzando un intonaco composto da malta, sabbia e calce, il tutto diluito in una giusta quantità di acqua. I colori, per poter attecchire al meglio e, dunque, rimanere fissati al muro, devono essere composti con latte di calce.

36

La seconda tipologia è la pittura a olio, che ha origini molto antiche ed è diffusa in differenti e variegate parti del mondo. Questa pittura molto resistente, poiché, dopo essersi essiccata, si indurisce e mantiene le sue proprietà con integrità; inoltre, è molto utile se si vuole risaltare la brillantezza e la vivacità del colore. La variante a olio si compone di elementi sia di origine vegetale che vegetale, compresi vari aromi che vengono inseriti per aumentare l'oleosità del prodotto finale.

Continua la lettura
46

Infine, l'ultimo tipo descritto è la pittura a tempera, che si ottiene mescolando i colori con una soluzione d'acqua. Dopo aver impastato il tutto si potrà godere della fantastica pigmentazione degli elementi utilizzati, che vanno a fissarsi alla superficie grazie ad un apposito collante, composto anche da cera e latte di fico. Le colle sono fondamentali, se si vuole che la pittura permanga e perduri nel tempo, rimanendo pressoché invariata. Questa operazione viene effettuata mescolando, semplicemente, del prodotto collante insieme al gesso, stendendo il prodotto e, infine, lasciando asciugare.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come sfumare un ritratto a matita

Per disegnare un ritratto a matita c'è la necessita di avere una buona concentrazione. Alla stessa maniera, prima di cominciare a sfumare il tratto, c'è bisogno di delineare il chiaro-scuro, individuando la fonte di luce. La tecnica può essere appresa...
Arti Visive

Come illuminare una mostra di quadri

I numerosi musei e gallerie artistiche hanno come scopo fondamentale quello di mettere in luce i numerosi e preziosi quadri appartenenti alle varie collezioni artistiche.Questi edifici, seppur ricchi di storia alle loro spalle hanno la responsabilità...
Arti Visive

Come realizzare della carta da lettera raffinata

Anche se scrivere lettere a mano non è più una prassi comune, poter comunque stampare lettere su carta pregiata e dargli più valore è potrebbe fare la differenza rispetto al solito foglio di carta bianco, anonimo e senza personalita'. La carta è...
Arti Visive

L'arte Longobarda

La bellezza delle opere d'arte italiane affascina ogni anno milioni di visitatori, ma per comprendere pienamente il suo valore occorre anche conoscere la sua storia; molto spesso, infatti, sono gli stessi Italiani ad ignorare le origini dei capolavori...
Arti Visive

Filippo Rusuti: biografia e dipinti

Il pittore italiano Filippo Rusuti, esponente della Scuola Romana attiva alla fine del XIII secolo, visse tra il 1255 e il 1325 e operò principalmente a Roma e a Napoli. Artista versatile, fu allievo e compagno di Jacopo Torriti e Pietro Cavallini, anch’essi...
Arti Visive

Come realizzare un quadro in stile egiziano

Se si vuole creare una specie di opera d'arte, che rimandi un richiamo al passato e all'antico Egitto, ecco l'articolo giusto su come realizzare un quadro in stile egiziano. Solitamente, è piuttosto difficile riuscire ad ammirare dal vivo opere egiziane...
Arti Visive

Come La Pittura Con Il Latte

La pittura di latte si usa dai tempi dei nostri bisnonni e veniva usata soprattutto per i mobili in legno. Totalmente naturale ed ecologica, è adatta tanto per mobili non trattati o nuovi come per quelli restaurati. Le quantitá che propongo permettono...
Arti Visive

Come Disegnare Un Koi Fish In Stile Tatuaggio Giapponese

Ultimamente in televisione esistono diverse trasmissioni che trattano di tatuaggi. Sicuramente uno dei soggetti maggiormente preferiti si tratta della carpa koi stile giapponese, anche definita koi fish. In questa breve guida, in pochi passi illustrati,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.